I 12 disastri di Natale - Film (2012)

I 12 disastri di Natale
MMJ Davinotti jr
Titolo originale: The 12 Disasters of Christmas
Anno: 2012
Genere: action (colore)
Note: Aka "I dodici disastri di Natale", "The 12 Disasters ".
Papiro: elettronico

LE LOCATIONLE LOCATION

L'IMPRESSIONE DI MMJ

Non era da tutti sposare le profezie Maya alla canzonetta per bimbi dei dodici giorni di Natale (poco nota da noi, moltissimo nei paesi di origine anglosassone). Ci prova, in modo che definire maldestro sarebbe un complimento, questo catastrofico girato in terribile economia di mezzi, scatenando fin dalle prime scene il primo dei dodici disastri che dovrebbero anticipare l'Apocalisse (soprassediamo sulla precedente moria di uccelli, letta come notizia sul giornale e via): in un placido paesello di montagna enormi stalattiti di ghiaccio piovono dal cielo d'improvviso centrando chi passa. Tra le vittime pure una vecchietta che aveva da poco consegnato alla nipote un anello grazie al quale le aveva "attivato" una voglia sul braccio....Leggi tutto Il tempo di spiegarle che lei è l'eletta, di uscire di casa che zac, l'anziana signora finisce impalata davanti al figlio, il quale non la prende nemmeno troppo male. Chissà, forse se l'aspettava, son cose che succedono... Spunta poi fuori un vecchio amico della nonna da poco infilzata che chiede di parlare con la nipote per confermarle di essere la prescelta. Lo dicono i Maya e bisogna farci caso, perché come recita anche la canzonetta (che in realtà parla di tutt'altro) ci si deve preparare ai prossimi imminenti disastri: tornadi, strane luci nel cielo e non molto altro di spettacolare, viste le restrizioni economiche. Ah, cos'altro dicono i Maya nel loro preziosissimo libro antico di millenni sorprendentemente nelle mani di un buontempone, ovvero l'amico della nonna? Che l'eletta dev'essere sacrificata nel fuoco per salvare il mondo, ad esempio. Una bella prospettiva, per lei e la sua famiglia. Jacey (Apanowicz) tuttavia non si perde d'animo e sa che deve cercare gli altri quattro anelli che le daranno la forza per risolvere la situazione. Come trovarli? Non è poi così difficile: lei cammina e quando la sorprende un gran mal di pancia significa che c'è un anello nei pressi: bastano quattro attacchi ed è fatta, insomma, pur con lo stomaco a pezzi. Vagherà come un metal detector umano in attesa di improvvise coliti che le permettano di cominciare le ricerche. Nell'impresa l'aiuta il padre (Quinn), sovente meno espressivo di quando aveva reagito impassibile alla morte di sua madre. I due devono però guardarsi dai loro concittadini, che saputo del libro e avendone ricavato un'interpretazione autonoma discutibile, cercano Jacey per arderla viva. Uno script come dire... bizzarro, che sfodera senza vergogna una sequela di idee bislacche portate in scena come se davvero esistesse qualcosa di vagamente sensato nel tutto. Anche volendo sorvolare sulle interpretazioni dell'intero cast è difficile capire cosa salvare, dal momento che gli effetti speciali prevedono gente che esplode, che si frantuma in schegge poligonali, che si congela mortalmente all'istante nonché auto e furgoni che fanno la stessa fine. La caccia ai cinque anelli sa di fantasy di quart'ordine, la pietra che si muove autonomamente alla HELLRAISER richiama Indy, il librone Maya pare una replica in plastica e tela di un libro per bambini (sui disegni meglio non pronunciarsi), il nipotino che cita la canzone dei dodici giorni azzardando improbabili similitudini tra i dodici tamburellisti e i picchi della vicina montagna lascia sbalorditi. Difficile immaginare un film altrettanto sgangherato, eppure ne esistono: esiste un sottogenere televisivo che ama giocare col catastrofico allo stesso modo producendo lungometraggi caotici, frustranti e privi di ogni minima tensione. Dopo aver sperato per un quarto d'ora di trovarvi qualcosa di meglio, si attendono i titoli di coda pregando per qualche eccesso di follia improvviso che di solito non manca e te li fa catalogare semplicemente come trash. Difficile trovare termine più centrato...
Marcel M.J. Davinotti jr.
Chiudi
TITOLO INSERITO IL GIORNO 30/09/22 DAL DAVINOTTI

Per inserire un commento devi loggarti. Se non hai accesso al sito è necessario prima effettuare la registrazione.

In questo spazio sono elencati gli ultimi 12 post scritti nei diversi forum appartenenti a questo stesso film.


DISCUSSIONE GENERALE:
Per discutere di un film presente nel database come in un normale forum.

HOMEVIDEO (CUT/UNCUT):
Per discutere delle uscite in homevideo e delle possibili diverse versioni di un film.

CURIOSITÀ:
Se vuoi aggiungere una curiosità, postala in Discussione generale. Se è completa di fonte (quando necessario) verrà spostata in Curiosità.

MUSICA:
Per discutere della colonna sonora e delle musiche di un film.