Cerca per genere
Attori/registi più presenti

IL RITORNO DI CLINT IL SOLITARIO

MEDIA VOTO DEGLI UTENTI: N° COMMENTI PRESENTI: 5
Le impressioni del Davinotti non sono vere critiche ma appunti utili a capire che tipo di film si ha di fronte. Scritte dall'età di 18 anni (vintage e ultra baby vintage collection) su quaderno, per i film che Marcel vede al cinema vengono oggi compilate su pc.

TITOLO INSERITO IL GIORNO 23/4/07 DAL BENEMERITO IL GOBBO

Clicca sul nome dei commentatori per leggere la loro dissertazione


ORDINA COMMENTI PER:

Il Gobbo 23/4/07 20:15 - 3011 commenti

Sequel di Clint il solitario, vede il bounty killer Clint (Trinity in alcune versioni) tornare a casa e promettere di appendere la colt al chiodo. Ma quando nei dintorni arriva Kinski i propositi vanno a farsi benedire... Giusto Kinski col suo carisma e un temino morriconiano (lui firma ma le musiche sono di Nicolai) all'armonica si salvano in un film pallosissimo gravato dalle consuete lentezze spagnole e dai patetici tentativi di ammiccare a Shane. Perdibilissimo
I gusti di Il Gobbo (Gangster - Poliziesco - Western)

Homesick 14/2/08 18:00 - 5737 commenti

Seguito del pressoché invisibile “Clint il solitario” (1967) sempre realizzato dal duo Balcazar-Martin. Dozzinale nelle scene di soprusi, pestaggi e sparatorie e con un protagonista privo della giusta verve, recupera in parte grazie agli elementi drammatici inseriti nella routiniera trama (un padre che cerca di riconquistare l’affetto di moglie e figli). Grandi le epiche musiche di Morricone, basate su un semplice drum-beat - ma sono riciclate da I crudeli - e l’interpretazione di Kinski, gelido bounty killer dal cuore tenero.
I gusti di Homesick (Giallo - Horror - Western)

Rambo90 26/8/18 22:46 - 5892 commenti

Discreto western, con poca azione per essere uno spaghetti e più background per le storie dei personaggi. Anche se il ritmo non è certo vivace, la breve durata aiuta la pellicola nel restare svegli, nonostante una parte centrale un po' ripetitiva. Interessante è la figura di Kinski, che rinuncia a rappresentare il solito schizzato sadico per interpretare (bene) il ruolo di bounty killer dal cuore piuttosto tenero. Brava anche la Malfatti, mentre Martin ha un'unica espressione. Non male, con un bel tema di Morricone.
I gusti di Rambo90 (Azione - Musicale - Western)

Alex75 18/4/18 13:38 - 608 commenti

Balcazar ripropone un personaggio non certo memorabile (e un interprete piuttosto statico), ma l’idea del pistolero che torna in famiglia e depone le armi non è banale. A tenere questo film sopra la media dei western iberici (anche se qui c’è un coproduttore italiano) contribuisce il magnetismo di Kinski (in un ruolo meno tetro del solito) e di Marina Malfatti, signora del West di carattere e con indubbio fascino. Morricone realizza col minimo sforzo una colonna sonora sufficientemente solenne.

• MOMENTO O FRASE MEMORABILI: Il bounty killer spiega perché uccide i ricercati prima di consegnarli: “Si viaggia più tranquilli e non serve sfamarli”; Clint legato alla ruota.
I gusti di Alex75 (Drammatico - Poliziesco - Thriller)

Zardoz35 7/1/13 1:43 - 232 commenti

Un pistolero depone le armi e torna in famiglia, ma riesce a mettersi contro praticamente tutto il villaggio. Fiacco sequel di Clint il solitario, girato con molte pause e pochi mezzi. A salvare in parte la baracca ci pensa il solito Kinski, qui stranamente un po' troppo dal cuore d'oro. Martin è fuori luogo come pistolero, bellezza magnetica la Malfatti; c'è spazio anche per Fernando Sancho, un'icona, per questo genere di pellicole. Si poteva fare meglio.
I gusti di Zardoz35 (Fantascienza - Horror - Thriller)