Cerca per genere
Attori/registi più presenti

NIGHTMARE AT ELM MANOR

All'interno del forum, per questo film:
Nightmare at Elm manor
Titolo originale:Nightmare at Elm manor
Dati:Anno: 1961Genere: corto/mediometraggio (bianco e nero)
Regia:George Harrison Marks
Cast:June Palmer, Stuart Samuels
Visite:48
Filmati:
MEDIA VOTO DEGLI UTENTI: N° COMMENTI PRESENTI: 3
Le impressioni del Davinotti non sono vere critiche ma appunti utili a capire che tipo di film si ha di fronte. Scritte dall'età di 18 anni (vintage e ultra baby vintage collection) su quaderno, per i film che Marcel vede al cinema vengono oggi compilate su pc.

TITOLO INSERITO IL GIORNO 15/3/19 DAL BENEMERITO CAESARS

Clicca sul nome dei commentatori per leggere la loro dissertazione
  • Non male, dopotutto a detta di:
    Caesars, Faggi
  • Mediocre, ma con un suo perché a detta di:
    Trivex


ORDINA COMMENTI PER:

Caesars 15/3/19 13:53 - 2443 commenti

Uno dei numerosi "nudies" girati da Harrison Marks negli anni '60. In questo caso il regista inserisce i numerosi e gratuiti nudi della bella protagonista all'interno di una trama non troppo articolata ma dai risvolti quasi horror. Il tutto è fotografato anche con una certa perizia e riesce quindi a intrattenere lo spettatore anche oltre al solo aspetto estetico dell'interprete principale. Non siamo certo davanti a chissà quale chicca, ma 5 minuti per visionare il filmino possono essere investiti.
I gusti di Caesars (Drammatico - Horror - Thriller)

Trivex 11/4/19 8:47 - 1400 commenti

Sostanzialmente lei, davvero molto bella, gira in "topless" il cortometraggio e questo nel 1961 non era molto comune. Si può notare una certa dimestichezza tecnica nelle riprese, anche se i pochi minuti della visione lasciano evidentemente il segno solo per la particolarità già menzionata. Comunque "l'incubo" al cinema sarà un tema trattatissimo nei decenni successivi e il "topless" pure.
I gusti di Trivex (Horror - Poliziesco - Thriller)

Faggi 14/4/19 20:06 - 1373 commenti

Oggi appare come una piccola speculazione concettuale, ironica e intrigante, incantata e audace; all'epoca della sua fattura, probabilmente, poteva essere ricevuta come pornografia pura e semplice. La bella protagonista è, infatti, quasi sempre e gratuitamente nuda (qualche dettaglio anatomico si spinge, con leggerezza, anche oltre il facile topless). Si può dire che si tratti di sexploitation in avanscoperta; e di gioco da laboratorio di ricerca dove erotismo ludico e cliché horror vengono utilizzati con sfrontatezza. Notevole l'uso dei suoni.
I gusti di Faggi (Fantascienza - Giallo - Poliziesco)