Cerca per genere
Attori/registi più presenti

REMO E ROMOLO (STORIA DI DUE FIGLI DI UNA LUPA)

All'interno del forum, per questo film:
Remo e Romolo (Storia di due figli di una Lupa)
Dati:Anno: 1976Genere: commedia (colore)
Regia:Castellacci (Mario Castellacci), Pingitore (Pier Francesco Pingitore)
Cast:Enrico Montesano, Gabriella Ferri, Pippo Franco, Maurizio Arena, Maria Grazia Buccella, Oreste Lionello, Gianfranco D'Angelo, Paola Maiolini, Ugo Fangareggi, Pino La Licata, Solveyg D'Assunta, Daniel Sander, Bombolo, Piero Santi, Franco Caracciolo (n.c.)
Note:E non "Remo e Romolo (Storia di due figli della Lupa)". Il primo film in cui appare Bombolo.
Visite:640
Filmati:
Approfondimenti:1) INTERVISTA AD UGO FANGAREGGI
MEDIA VOTO DEGLI UTENTI: N° COMMENTI PRESENTI: 4
Le impressioni del Davinotti non sono vere critiche ma appunti utili a capire che tipo di film si ha di fronte. Scritte dall'età di 18 anni (vintage e ultra baby vintage collection) su quaderno, per i film che Marcel vede al cinema vengono oggi compilate su pc.

TITOLO INSERITO IL GIORNO 11/6/13 DAL BENEMERITO PANZA

Clicca sul nome dei commentatori per leggere la loro dissertazione
  • Mediocre, ma con un suo perché a detta di:
    Panza
  • Scarso, ma qualcosina da salvare c'è a detta di:
    Pessoa, Alex75
  • Gravemente insufficiente! a detta di:
    Noodles


ORDINA COMMENTI PER:

Panza   11/6/13 14:50 - 1402 commenti

Sgangherata commedia d'ambientazione romana che si regge in piede grazie all'interpretazione del duo Montesano/Franco. Come d'uopo in questi film la sceneggiature si basa principalmente sui soliti anacronismi ("S'i fossi foco..." di Cecco Angolieri, "Chiare fresche e dolci acque" del Petrarca, ecc.) gestiti in maniera non eccessiva. Peccato che la commedia sia troppo urlata e sopra le righe facendo fatica ad arrivare al finale, incerto fra la celebrazione dell'Urbe e il colpo di scena. Da citare fra i caratteristi il grandissimo Bombolo.
I gusti di Panza (Commedia - Drammatico - Poliziesco)

Pessoa 20/11/16 4:16 - 1003 commenti

Commediaccia ambientata nell'antica Roma senza capo né coda, più che altro un'accozzaglia di battute spesso triviali che non fanno quasi mai ridere. Gli attori si impegnano pure ma finiscono per perire per mano di una sceneggiatura terribile. Film fatto con pochi soldi ma si poteva fare molto meglio comunque. Ha il merito di aver fatto esordire Bombolo nel cinema, ragione per cui prende mezzo pallino in più. Inutile.

• MOMENTO O FRASE MEMORABILI: "Perché io so' io e voi nun siete un cazzo!" Pippo Franco in una battuta che Sordi riprenderà ne Il Marchese del Grillo rendendola celebre.
I gusti di Pessoa (Gangster - Poliziesco - Western)

Alex75 23/11/16 9:44 - 586 commenti

Rivisitazione semigoliardica e sboccata dei natali di Roma. L’insistenza su un unico registro, triviale e sguaiato, toglie sapore anche alle buone battute, che pure non mancano, rendendo presto stucchevole il film. Franco e Montesano, pur affiatati e collaudati, sono limitati da una sceneggiatura col fiato corto. Alla fine gli unici veri motivi d’interesse sono il debutto di Bombolo e la presenza di Gabriella Ferri.
I gusti di Alex75 (Drammatico - Poliziesco - Thriller)

Noodles 29/4/19 21:48 - 182 commenti

Tolto l'esordio di Bombolo, è il nulla. Un film che stanca dopo pochi minuti, soprattutto per il continuo, insopportabile urlare di Pippo Franco. Un po' meglio Enrico Montesano, anche lui però travolto dall'inutilità della pellicola. Sceneggiatura terribile. Non c'è una battuta che faccia ridere. È la fiera della banalità e, quando la spaventosa mancanza di idee si fa particolarmente evidente, ecco la solita canzone in romanesco a tappare il buco. Da dimenticare.
I gusti di Noodles (Commedia - Drammatico - Horror)