Per favore, ammazzatemi mia moglie

Media utenti
MMJ Davinotti jr
Titolo originale: Ruthless people
Anno: 1986
Genere: commedia (colore)
Numero commenti presenti: 8
Papiro: cartaceo

LE LOCATION

I COMMENTI

L'IMPRESSIONE DI MARCEL M.J. DAVINOTTI JR. (cos'è?)

Clicca qui per leggere il papiro di Marcel M.J. Davinotti Jr.
TITOLO DAVINOTTATO NEL PASSATO (PRE-2006)
Clicca sul nome dei commentatori per leggere la loro dissertazione
ORDINA COMMENTI PER: BENIAMINI GERARCHIA DATA

Galbo 4/06/08 15:55 - 11727 commenti

I gusti di Galbo

Piccolo classico (misconosciuto) della commedia demenziale, il film è figlio dell'umorismo un po' greve dei suoi autori che confezionano una pellicola forse troppo urlata ed esagerata ma che colpisce nel segno caratterizzando i personaggi con i toni della farsa (forse un po' troppo volgare) ed affidandone l'interpretazione a un duo molto efficace di attori, De Vito e l'estroversa ed esuberante Bette Midler.

Puppigallo 5/06/08 10:33 - 4714 commenti

I gusti di Puppigallo

Un De Vito ispirato, vulcanico e straripante (odia a morte la moglie) e una Midler (belva inarrestabile; una furia per i due poveri rapitori, almeno all'inizio...) sono le carte vincenti di questa commedia che vive di parecchi alti e alcuni bassi. Bisogna ammettere che spesso ci si diverte (De Vito vs Muffy il barboncino, come si prepara per la polizia con finte lacrime, all'obitorio). Niente male anche l'idea del fraintendimento (i due che credono morta la Midler). il ritmo è quasi costante e, nel complesso, il film è buono e dura il giusto.
MEMORABILE: De Vito descrive Muffy all'amante: "Quel piccolo, peloso sacchetto di cacca del suo cane".

Ryo 3/08/11 13:02 - 2169 commenti

I gusti di Ryo

Commedia leggermente divertente, lontana dalla comicità non-sense del trio ZAZ ma comunque godibile, specie nel finale, quando gli equivoci arrivano all'intreccio conclusivo e si assiste a scene di delirio. Purtroppo le risate non sono numerose e cominciano ad arrivare oltre metà film. La parte iniziale mostra una sottile ironia tragicomica. Ottimo tutto il cast, con DeVito superlativo.

Rambo90 14/02/14 17:22 - 6923 commenti

I gusti di Rambo90

Scatenata commedia trascinata da una grande performance di DeVito (avido e cinico, come riapparirà anche in pellicole successive) e da una trama zeppa di equivoci che portano a gag quasi sempre riuscite. Il ritmo è buono, anche se con dei cedimenti nei momenti affidati alla coppia di rapitori e i comprimari tutti ben scelti a partire dalla vulcanica Midler fino al giovane Bill Pullman. Notevole.

Lucius 10/05/14 12:55 - 2948 commenti

I gusti di Lucius

Esilarante e brillante commedia ricca di verve con un'irresistibile Bette Midler. Può quasi considerarsi un dittico con Affari d'oro: in entrambe le produzioni infatti c'è da sbellicarsi. Due commedie brillanti immancabili in ogni cineteca che si rispetti. A partire dai bellissimi titoli iniziali animati il regista catapulta lo spettatore nella comicità d'èlite hollywoodiana. Come sbarazzarsi della propria ingombrante consorte per godere dell'eredità. Trama semplice, realizzazione incredibile. Molto, molto divertente.
MEMORABILE: L'arredamento kitsch della villa dei due.

Daniela 28/04/20 11:25 - 10916 commenti

I gusti di Daniela

In procinto di ammazzare la ricca moglie che detesta, un industriale ha un apparente colpo di fortuna: gliela rapiscono, minacciando di ucciderla se non pagherà un ricco riscatto... Ultima regia della premiata ditta ZAZ al completo, meno folle rispetto alle precedenti rientrando nell'alveo della commedia brillante, sia pure con accentuali elementi parodistici. Il ritmo talvolta rallenta, soprattutto quando sono in scena i due ingenui rapitori, ma alcuni buffi equivoci e soprattutto la presenza di uno scatenato De Vito, piccoletto ringhioso, garantiscono sorrisi e risate. Da riscoprire.
MEMORABILE: La rapita nel sacco; La videocassetta; I tentativi per liberarsi del cane; Le telefonate

Zoltan 17/06/20 20:25 - 201 commenti

I gusti di Zoltan

La precisione e la follia di questa sceneggiatura è qualcosa di assolutamente irreale. Non c'è un momento senza un'idea. Non c'è nulla di più lontano dalla comicità demenziale tipica degli ZAZ, ma questa commedia con qualche spunto black qua e là è vicina alla perfezione, per come è stata scritta. Anche recitata in modo super da un Danny De Vito strepitoso; tra gli altri da citare una Helen Slater assolutamente deliziosa. Gran film, da vedere e rivedere.

Paulaster 22/10/21 10:02 - 3368 commenti

I gusti di Paulaster

A un marito fedifrago viene rapita la moglie. Commedia sui dolori matrimoniali che, esaurita subito la componente gioiosa portata da DeVito, riesce ad evolvere nel ribaltamento di situazioni. Qualche componente è grossolana (le maschere dei rapitori, l'amante e il dvd al commissario) oppure frettolosa negli sviluppi (il serial killer) e di certo si poteva scrivere meglio la sceneggiatura. Ci si diverte grazie alla verve comica della Midler e all'interpretazione doppiafaccia di DeVito. Nel finale si nota lo stile demenziale dei registi.
MEMORABILE: La Midler che prende a pugni DeVito; Le prove degli stereo; Il riconoscimento dell'uomo di colore.

David Zucker HA DIRETTO ANCHE...

Per inserire un commento devi loggarti. Se non hai accesso al sito è necessario prima effettuare la registrazione.

In questo spazio sono elencati gli ultimi 12 post scritti nei diversi forum appartenenti a questo stesso film.


  • Musiche Samuel1979 • 20/07/13 20:40
    Call center Davinotti - 3348 interventi
    Fa parte della colonna sonora il brano "Foxy Lady" di "Jimi Hendrix".


    P.s. Il sito di Imdb tuttavia non lo cita.
    Ultima modifica: 20/07/13 20:42 da Samuel1979