Appuntamento con l'@more

Media utenti
Titolo originale: Two night stand
Anno: 2014
Genere: sentimentale (colore)
Note: Aka "Appuntamento con l'amore".
Numero commenti presenti: 4

LE LOCATION

I COMMENTI

TITOLO INSERITO IL GIORNO 25/10/16 DAL BENEMERITO PARSIFAL68
Clicca sul nome dei commentatori per leggere la loro dissertazione
ORDINA COMMENTI PER: BENIAMINI GERARCHIA DATA

Parsifal68 25/10/16 15:40 - 607 commenti

I gusti di Parsifal68

Una ragazza esce da una storia e s'imbarca in un sito d'incontri dove fa la conoscenza di un ragazzo con il quale, causa forte neve paralizzante, passerà due notti (da qui il titolo originale) forzatamente in casa sua. Commedia esile e con pochissimi spunti, che inizia e sai che piega prenderà e quale finale avrà. Non molto da dire, 90 minuti di easy entertainment da un regista figlio d'arte.

Pinhead80 2/11/16 17:02 - 3967 commenti

I gusti di Pinhead80

Due giovani ragazzi si incontrano in una chat e decidono di fare sesso a casa di uno di loro. Quello che non sanno è che una grossa nevicata li costringerà a conoscersi un po' meglio. C'è veramente poco da dire su questo film che non regala mai un momento di emozione. Tutto va come dovrebbe andare nel migliore dei mondi possibili e i personaggi sono di una banalità sconcertante. Mezza palla in più per il fondoschiena della Tipton.

Festo! 13/11/18 19:31 - 78 commenti

I gusti di Festo!

Vuoi fare un film basato quasi totalmente sui dialoghi (ad esempio Harry ti presento Sally), perché la premessa è che una tormenta di neve ti tiene bloccato nella tua casa con una sconosciuta (e infatti New York è celebre per le sue tempeste di neve alte due metri…). Decidi così di creare un film in cui i protagonisti parlano "tanto per", dove i dialoghi non sono dialoghi ma "effusioni d'aria". L'economico e semisconosciuto cast non fa nulla per depeggiorare il disastro. Da vedere solo se è tardi e avete finito il sonnifero.

Viccrowley 25/02/20 12:28 - 803 commenti

I gusti di Viccrowley

Non è semplice realizzare una commedia in interni con due soli protagonisti. Servono una sceneggiatura a orologeria e dialoghi perfettamente calibrati. Qui il bravo Teller, grande protagonista di Whiplash, ce la mette tutta per tener su la baracca spalleggiato dalla graziosissima Tipton, ma il giochino regge poco. Qua e là si intravedono timidi tentativi di introspezione, ma la regia non regala mai un guizzo, un cambio di passo, giungendo al finale nel modo più scontato possibile. Unico grande pregio l'ottima colonna sonora.
MEMORABILE: Il discorso di Teller sulle ambizioni.
Per inserire un commento devi loggarti. Se non hai accesso al sito è necessario prima effettuare la registrazione.

In questo spazio sono elencati gli ultimi 12 post scritti nei diversi forum appartenenti a questo stesso film.


DISCUSSIONE GENERALE:
Per discutere di un film presente nel database come in un normale forum.

HOMEVIDEO (CUT/UNCUT):
Per discutere delle uscite in homevideo e delle possibili diverse versioni di un film.

CURIOSITÀ:
Se vuoi aggiungere una curiosità, postala in Discussione generale. Se è completa di fonte (quando necessario) verrà spostata in Curiosità.

MUSICA:
Per discutere della colonna sonora e delle musiche di un film.