The King's man - Le origini - Film (2021)

The King's man - Le origini
Media utenti
Titolo originale: The King's Man
Anno: 2021
Genere: action (colore)
Note: Prequel di "Kingsman: Secret Service" (2014), che ha avuto invece un sequel nel 2017 ("Kingsman: Il cerchio d'oro").
Lo trovi su

Location LE LOCATIONLE LOCATION

TITOLO INSERITO IL GIORNO 6/01/22 DAL BENEMERITO SAINTJUST
Clicca sul nome dei commentatori per leggere la loro dissertazione
ORDINA COMMENTI PER: BENIAMINI GERARCHIA DATA

Saintjust 6/01/22 18:09 - 159 commenti

I gusti di Saintjust

Agli inizi del 1900 il duca di Oxford Orlando perde la moglie in Sud Africa. Tornato in patria decide di costruire una rete mondiale di spie coadiavuto da due dei suoi collaboratori domestici: la tata Polly e il maggiordomo Shola. Intanto la Prima Guerra mondiale si avvicina. L'impianto è interessante: senza trascurare l'azione frenetica dei precedenti strizza l'occhio alla grande storia immaginando, dietro ai grandi fatti accaduti nel XX secolo, la regia occulta di una società segreta. Un valido spettacolo (specie la parte con Rasputin), lento il blocco centrale.

Daniela 21/02/22 06:14 - 12704 commenti

I gusti di Daniela

Dopo non essere riuscito ad impedire che l'assassinio dell'arciduca Francesco Ferdinando fornisse il pretesto per lo scoppo della guerra, un aristocratico pacifista cerca di contrastare i piani di una setta che trama per la sconfitta del Regno Unito... Nel terzo film della saga tratta dal comic book di Mark Millar e Dave Gibbons vengono racconta le origini dell'agenzia segreta denominata Kingsman mescolando personaggi reali ad altri di fantasia in un'avventura dal sapore vintage meno brillante rispetto agli altri due capitoli ma comunque piacevole e con alcune belle ambientazioni. 
MEMORABILE: Il combattimento-balletto di Raspuntin interpretato da Rhys Ifans. 

Galbo 27/02/22 08:29 - 12422 commenti

I gusti di Galbo

Per rivitalizzare una serie che mostrava qualche limite nel secondo capitolo, il regista Vaughn recupera le origini dell’agenzia di spionaggio che risalgono agli albori del 900. Ne deriva una gradevole pellicola che combina toni bellici e spionistici e che spicca sopratutto per un’azzeccata ricostruzione ambientale portando lo spettatore con grande dinamismo in vari angoli del pianeta. Buono il casting con un convincente Fiennes protagonista e un ottimo Ifans nei panni del Monaco Rasputin. Curiosa la scelta di Hollander che interpreta tre personaggi.

Capannelle 6/04/22 23:28 - 4423 commenti

I gusti di Capannelle

Racconto esageratamente lungo e che finisce con l'essere eccessivamente contorto mescolando sia gli eventi storici del Primo conflitto mondiale che le storie dei vari protagonisti. Quello che rimane in mente è il personaggio di Rasputin, capace di prendersi la scena nel corso del primo tempo. In seguito nessuno degli altri riesce a fare altrettanto, fatta eccezione per qualche battuta di Fiennes o della tata Polly. Specie la parte centrale combattuta sul terreno della guerra di trincea è di una noia mortale e pure il finale è abbastanza telefonato e didascalico.

Rambo90 2/12/22 23:30 - 7707 commenti

I gusti di Rambo90

Discreto e a tratti parecchio divertente, ma dalla trama un po' troppo frammentaria, con una parte centrale ambientata al fronte che sembra uscita da un altro film. Comunque quando c'è da scatenare l'azione il regista ci sa fare e regala alcuni momenti tra il grottesco e l'iperbolico davvero riusciti. Fiennes è poco credibile in un ruolo così fisico ma sopperisce con la recitazione, Ifans è un Rasputin da ricordare. Non male.

124c 29/01/23 19:18 - 2927 commenti

I gusti di 124c

Un'organizzazione criminale pseudo-Spectre trama nell'ombra per scatenare il primo conflitto mondiale, ma se la deve vedere con il duca di Oxford, un pacifista inglese, e con suo figlio. Film che svela le origini della Kingsman in uno stravagante mix fra fumetto, spionaggio alla Bond, guerra e storia, che non sempre riesce (gli scontri in trincea sono noiosi), ma quando lo fa diverte. Ralph Fiennes si ritrova a fare l'eroe ed è un perfetto sostituto del Colin Firth dei primi capitoli. Scatenato il cameo del monaco Rasputin di Rhys Ifans.
MEMORABILE: La tata Gemma Artenton, che è anche una tiratrice esperta; Il maggiordomo tuttofare di Djimon Hounsou; Il misterioso capo dei cattivi che si rivela.

Giùan 27/01/24 07:16 - 4594 commenti

I gusti di Giùan

Le origini ovvero l'asfissia della saga. Principiata sotto i migliori auspici e pindarici propositi, la bella Gladio dei giusti continua a esser soffocata e zavorrata dal suo stesso creatore, un Vaughn sempre più dibattuto tra vezzi autoriali e necessità di rifare oltre che altri pure se stesso. Naturalmente in tanto sfoggio d'eclettismo vi è pure del buono (la magnifica sezione col Rasputin di Ifans è eminentemente ludica quanto la virile beltà della Arterton) ma se pure fosse la somma a fare il totale, in troppi segmenti domina un dibattersi anonimo, oppressivo e inconcludente.

Rhys Ifans HA RECITATO ANCHE IN...

Spazio vuotoLocandina The informers - Vite oltre il limiteSpazio vuotoLocandina L'amore fataleSpazio vuotoLocandina Twin townSpazio vuotoLocandina Notting Hill
Per inserire un commento devi loggarti. Se non hai accesso al sito è necessario prima effettuare l'iscrizione.

In questo spazio sono elencati gli ultimi 12 post scritti nei diversi forum appartenenti a questo stesso film.


DISCUSSIONE GENERALE:
Per discutere di un film presente nel database come in un normale forum.

HOMEVIDEO (CUT/UNCUT):
Per discutere delle uscite in homevideo e delle possibili diverse versioni di un film.

CURIOSITÀ:
Se vuoi aggiungere una curiosità, postala in Discussione generale. Se è completa di fonte (quando necessario) verrà spostata in Curiosità.

MUSICHE:
Per discutere della colonna sonora e delle musiche di un film.