The ice harvest - Film (2005)

The ice harvest

Location LE LOCATIONLE LOCATION

Commenti L'IMPRESSIONE DI MMJImpressione Davinotti

Da uno dei migliori registi di commedie americane ci si aspettava un noir che seguisse con grande spirito lo stile dei Coen, mentre invece Ramis dimostra semplicemente che non è questo il suo ambito. Per quanto ovviamente non manchino i tocchi ironici (anche centrati, va detto), la realizzazione è fiacca, stanca, lontanissima dalla verve che anima i migliori cross-over tra i due generi. La storia vede al centro un avvocato della mafia (Cusack) che, insieme a un amico (Thornton), deruba il boss che difende. Mentre però i due si organizzano sul come comportarsi nei giorni successivi, l'avvocato pensa bene di far sua anche una foto compromettente utile a ricattare un ricco politico. Gli serve soprattutto...Leggi tutto come merce di scambio per entrare nelle grazie della bella Renata (Nielsen), femme fatale della situazione protagonista della foto, a sua volta intenzionata a ricattare lo stesso uomo. Un doppio intreccio al quale si aggiungono personaggi secondari la cui utilità sfugge, come l'ubriacone Pete (Platt), messo lì più che altro per dare un po' di grinta in più al film ma che risulta soprattutto una macchietta poco interessante e scarsamente divertente. La direzione al film la dà la coppia Cusack/Thonton, con il secondo purtroppo tenuto in secondo piano pronto a entrare in azione in quelle che saranno le scene migliori e più caratterizzanti, affascinanti anche dal punto di vista della location (un lago ghiacciato) e della fotografia (di sera, splendidi i colori): i due si ritrovano con un baule nel quale hanno chiuso dentro (“ripiegato come un tavolino”) il boss, che continua a sparare persino in quelle condizioni! E' l'unico vero momento in cui il film pare davvero avvicinarsi allo spirito dei Coen. Per il resto invece tende ad assecondare i ritmi tipicamente lenti del noir senza riuscire tuttavia a conservare le qualità del genere, perdendosi in un esercizio di maniera di scarsa presa. Esteticamente pregevole, apparentemente impeccabile eppure debole, costruito artificiosamente con l'inserimento di comprimari che dovrebbero essere bizzarri mentre sono solo spente repliche di altri già visti e ben più particolari. E' decisamente meglio che Ramis riprenda ad occuparsi di ciò che meglio gli riesce.

Chiudi
TITOLO INSERITO IL GIORNO 5/05/08 DAL BENEMERITO MASCHERATO POI DAVINOTTATO IL GIORNO 9/12/15
Clicca sul nome dei commentatori per leggere la loro dissertazione
ORDINA COMMENTI PER: BENIAMINI GERARCHIA DATA

Mascherato 6/05/08 00:08 - 583 commenti

I gusti di Mascherato

Dimenticate i Coen, il Sam Raimi di Soldi sporchi o le commedie nere targate Ealing. L'attitudine sostanzialmente bonaria di Harold Ramis mal si concilia con l'umorismo dark, al punto che il film stenta ad essere accostato finanche alle innocue confezioni di un Barry Sonnenfeld. Sarebbe niente, ma spreca un cast pregevole: John Cusack, Billy Bob Thornton, Connie Nielsen e Randy Quaid cui aggiungere un Oliver Platt in vacanza premio (mica tanto, vista la somiglianza) dal personaggio che interpreta nel telefilm Huff!.

Skinner 20/12/09 09:05 - 592 commenti

I gusti di Skinner

Discreto film di genere, che ci mette un po' a carburare e si perde in divagazioni poco avvincenti (vedi la parte con Platt). Un piccolo noir giocato tutto sull'ambiguità dei personaggi principali e sull'attesa dell'ora X. Non tutto funziona come dovrebbe, nella trama come nel film, ma alla fine il pollice va su.

Rambo90 1/06/16 12:55 - 7635 commenti

I gusti di Rambo90

Noir grottesco, che devia dal solito stile di Ramis per presentare una storia che ha molte parentesi comiche ma che dovrebbe anche dare tensione. La parte più riuscita rimane però quella da commedia, con i duetti tra Cusack e Platt a far da momenti catalizzatori e un Thornton sopra le righe che è un piacere da ascoltare. Meno indovinata la parte thriller verso la fine, con i suoi colpi di scena e un boss mal interpretato da Quaid. Tutto sommato questo ibrido risulta piacevole, ma visti i nomi del cast e il regista mi aspettavo di più.

NELLO STESSO GENERE PUOI TROVARE ANCHE...

Spazio vuotoLocandina La terra dei fuorileggeSpazio vuotoLocandina New worldSpazio vuotoLocandina FBI operazione Las VegasSpazio vuotoLocandina Sindacato assassini
Per inserire un commento devi loggarti. Se non hai accesso al sito è necessario prima effettuare l'iscrizione.

In questo spazio sono elencati gli ultimi 12 post scritti nei diversi forum appartenenti a questo stesso film.


DISCUSSIONE GENERALE:
Per discutere di un film presente nel database come in un normale forum.

HOMEVIDEO (CUT/UNCUT):
Per discutere delle uscite in homevideo e delle possibili diverse versioni di un film.

CURIOSITÀ:
Se vuoi aggiungere una curiosità, postala in Discussione generale. Se è completa di fonte (quando necessario) verrà spostata in Curiosità.

MUSICA:
Per discutere della colonna sonora e delle musiche di un film.
  • Homevideo Mco • 21/03/13 23:12
    Risorse umane - 9970 interventi
    Disponibile in DVD dal 2 Aprile 2013 per Sony Pictures.