Spider-man: Homecoming

Media utenti
MMJ Davinotti jr
Titolo originale: Spider-Man: Homecoming
Anno: 2017
Genere: fantastico (colore)
Regia: Jon Watts
Note: Aka "Spiderman - Homecoming". Seguito da "Spider-Man: Far from Home" (2019).
Numero commenti presenti: 22
Papiro: elettronico

LE LOCATION

I COMMENTI

L'IMPRESSIONE DI MARCEL M.J. DAVINOTTI JR. (cos'è?)

Seconda ripartenza per Spider-man dopo i tre rivoluzionari capitoli di Raimi e i due meno felici di Marc Webb. Peter Parker (Holland), che aveva già messo fuori la testa in CAPTAIN AMERICA: CIVIL WAR, si guadagna un'avventura tutta sua con Iron-man (Downey jr., of course) a fargli da mentore. E' quest'ultimo infatti a valutare Spider-man per conto degli Avengers e a procurargli i "trucchi del mestiere", che il giovane ed eccitatissimo Parker utilizza fin da subito per lanciarsi a combattere il crimine dove gli capita, magari a due passi da casa, come gli fa notare sua zia (Tomei). Il nemico di turno è questa volta l'Avvoltoio (Keaton), cattivone con qualche ragione alle...Leggi tutto spalle (il governo gli ha fatto perdere il lavoro), che all'uopo s'infila nella sua imponente armatura alata e se ne vola a far danni. Il regista Jon Watts spinge al massimo le acrobazie del supereroe più atletico facendolo saltare con e senza ragnatele più a bassa quota di quanto eravamo abituati (salvo poi fargli scalare l'obelisco di Washington come neanche King Kong). A livello spettacolare le riprese colpiscono spesso nel segno, anche se comunque troppe sono le esibizioni notturne che col buio impediscono di godere al massimo degli effetti speciali. Meglio gli interventi in piena luce, come quello sul traghetto tranciato in due. Peccato che in ogni caso molto spazio sia lasciato anche alle avventure scolastiche di Parker, con l'innamoramento per la bella compagna di classe (Harrier) - con cui dovrebbe partecipare al Decathlon culturale - regolarmente trascurata quando il dovere "chiama"; non entusiasmante nemmeno il rapporto con l'amico nerd ciccione (Batalon), unico a conoscere la sua vera doppia identità. Fasi affrontate col tocco leggero della commedia giovanile più banale, con personaggi modellati senza fantasia sugli stereotipi del genere; né migliorano le cose la tutina parlante chiamata tragicamante “Lady Costume” (poi con un minimo di gusto in più ribattezzata Karen) o un Michael Keaton bravo ma alle prese con un villain impalpabile. Va meglio solo quando in scena c'è Downey jr., che come sempre sa sfruttare più di chiunque altro i botta e risposta ironici celati in una sceneggiatura a tratti anche brillante (non sarebbe onesto negare che molte battute vanno a segno). La missione di Watts sembra comunque chiara: non far scendere mai il ritmo dell'azione, sostenuto da un montaggio serratissimo. Paradossalmente (ma capita sempre più di frequente, al cinema) è proprio quest'ipertrofia a sfiancare, finendo col farti arrivare a metà già col fiato corto. Perché sì, Holland è un Peter Parker spontaneo e vivace, le scorribande volanti sono a tratti mirabolanti, le ragnatele sparate fulmineamente sono un bell'asso nella manica, ma la sensazione è quella del film per ragazzi senza un briciolo di consistenza, del giocattolone vietato ai maggiori che quando esagera (le scene sui rettori dell'aereo) si finisce col seguire distrattamente in attesa dei titoli di coda.
Marcel M.J. Davinotti jr.
Chiudi
TITOLO INSERITO IL GIORNO 8/07/17 DAL BENEMERITO FABBIU POI DAVINOTTATO IL GIORNO 15/07/17
Clicca sul nome dei commentatori per leggere la loro dissertazione
ORDINA COMMENTI PER: BENIAMINI GERARCHIA DATA

Fabbiu 8/07/17 14:43 - 1948 commenti

I gusti di Fabbiu

Reboot dell'"uomo ragno" che resettando quanto sinora visto presenta un nuovo eroe finalmente caratterizzato in sintonia con l'originale, divertito e fracassone (sebbene sia complessivamente un adattamento "mixato" di più versioni e con una zia May più sexy del solito), in grado di interconnettersi con tutta la saga degli Avengers. Non vengono narrate le origini (che ormai sono chiare a tutti e di fatto superflue) ma si riparte lì da dove il personaggio veniva anticipato (nel capitolo di Captain America: Civil War). Divertente e avventuroso.
MEMORABILE: L'interrogatorio in macchina sulla strada per il ballo della scuola.

Markus 15/07/17 09:48 - 3305 commenti

I gusti di Markus

Eccoci nuovamente alle prese con l'uomo ragno, che stavolta è un teenager un po' timido. Il chiaro intento dell'opera è stavolta assecondare in toto un pubblico di giovanissima età, con un mix di di teen-movie (la scuola, la cartella, le prime tiritere sentimentali) e action per il quale l'opera di Jon Watts non delude. Inficia negativamente l'eccessiva durata, con parti che non aggiungono nulla né di buono né di interessante alla pellicola; andavano tagliate e basta. Il giovane Holland appare appropriato al ruolo.

124c 10/07/17 00:47 - 2775 commenti

I gusti di 124c

Lo Spider-man di Tom Holland riparte da Captain America: Civil war accennando poco o nulla sul morso del ragno e sullo zio morto, ma portandosi dietro l'esuberanza dei quindici anni e il ragno-costume progettato da Tony Stark. Finalmente in un film di Spider-man si ride; forse un po' troppo ma si ride. E' un bene, ma anche un male perché talvolta sembra si tenda a scendere verso le Tartarughe ninja. Dicono che questo sia il vero Spider-man, anche se si vede solo nella seconda parte, con il colpo di scena di Michael Keaton. Manca un Raimi.
MEMORABILE: Le scene a scuola, quasi una parodia di quelle viste in Smallville e nei film di Harry Potter; La scena della nave; May Parker gnocca.

Raremirko 11/08/17 15:30 - 517 commenti

I gusti di Raremirko

Niente di trascendentale, ma comunque un film simpatico e godibile. Perlomeno prende una strada diversa dagli altri cinque, dando più peso a tecnologia, Iron man e Avengers in uno stile molto più teen e adolescenziale rispetto al passato. Bene il cattivo di Keaton, discreti sfx e complessivamente film discreto (ma secondo me anche il meno bello fra tutti, considerando Raimi e Webb). Certo ce ne vuole a fare tre reboot in 15 anni...
MEMORABILE: Le sequenze dell'ascensore e della nave, le migliori.

Ryo 11/07/17 00:45 - 2169 commenti

I gusti di Ryo

Finalmente l'uomo ragno nell'universo cinematografico Marvel! Apprezzo che il film salti la fase delle origini e quella del senso di colpa ("da grandi poteri derivano... " ecc.). La trama è divertente, nonostante sia indirizzata e improntata ai teenager. Ottima la presenza di Iron Man. Non mi è invece piaciuto lo stravolgimento dei comprimari: Flash Thompson indiano, il migliore amico/spalla di Peter e una MJ "particolare". Inoltre il costume troppo tecnologico snatura il fumetto in maniera incredibile.
MEMORABILE: Faccia a faccia con l'avvoltoio nella sera del ballo.

Rambo90 13/07/17 00:19 - 6382 commenti

I gusti di Rambo90

Cinecomic inaspettatamente godibile ed entusiasmante. Con una chiave in bilico tra action e comedy, questo nuovo Spiderman colpisce nel segno, tra strizzate d'occhio nerd e un buon gusto per ritmo ed effetti speciali. Bene Holland, fantastico il villain Keaton e adeguato il cast di supporto. Sceneggiatura intelligente con un paio di colpi di scena ben scritti e dialoghi quasi sempre brillanti. Le premesse per una trilogia di livello ci sono tutte.

Puppigallo 15/07/17 08:00 - 4514 commenti

I gusti di Puppigallo

Il "bimbo ragno" è piuttosto simpatico, come anche il suo voluminoso amico, "l'uomo sulla sedia". Ma se da un lato, essendo il protagonista un adolescente, intratterrà il pubblico con le sue scelte sbagliate, spesso anche forzate e i suoi azzardi in combattimento, dall'altra bisognerà sorbirsi anche il lato puramente adolescenziale (si punta decisamente a quel target di pubblico). In più, la scelta del costume vocale sembra troppo forzata e un po' fastidiosa. Fortunatamente però, Keaton, nei panni del cattivo di turno, dà una certa soddisfazione, salvando il salvabile. Non male, dopotutto.
MEMORABILE: Il protocollo Triciclo e Baby Monitor; Le opzioni Starkesche della nuova tuta, ragnetto incluso; La scena del traghetto; "Perché quel costumaccio?".

Maxx g 17/07/17 17:09 - 492 commenti

I gusti di Maxx g

Chi credeva di vedere il solito Uomo ragno con annesso omicidio dello zio Ben e presenza del Daily Bugle sarà costretto a ricredersi. La pellicola segue standard diversi e mostra uno Spiderman imbranato e quasi fantozziano. La presenza di Stark/Iron Man rende tutto diverso e aggiunge una discreta dose di ironia. Forse eccessivamente lungo, riesce a strappare qualche risata ma nulla più. E poi la durata è eccessiva. Buona la parte di Michael Keaton, forse vera star della pellicola. Sufficienza d'obbligo senza entusiasmo.

Xamini 5/08/17 18:14 - 1020 commenti

I gusti di Xamini

Rilettura de L'uomo ragno a tratti efficace, sicuramente ritmata. Di primo acchito verrebbe in mente Il rapporto Smallville/Superman (la chiave è il teen movie) ma questo Homecoming possiede anche una forte vocazione comica, forze esagerata. Il ragazzo è sveglio, è chiaramente un talento (è un supereroe) e mostra tutti i limiti dell'età: un po' esaltato, avventato, pasticcione ma con parecchio coraggiosa. Buona l'idea di Ironman come figura paterna, lontano dai soliti canoni anche il cattivo Keaton, ormai autoironicamente prigioniero di un paio di ali. Divertente e forse un po' lungo.

Trivex 21/08/17 12:49 - 1495 commenti

I gusti di Trivex

Digressione del fantasy verso il giovanilistico, con obiettivo centrato. Più "spider-boy" che altro, l'eroe è fallibile per immaturità ma per questo anche divertente. E poi qui arriva una ventata di originalità e si rischia davvero di tornare indietro nel tempo, almeno per finta. I canoni del "teen-movie" infatti riportano magari noi vecchietti al tempo delle scuole superiori, dove non mancavano né gli antipatici né le belle figliole a cui si faceva il filo, spesso non ricambiati. Buoni gli "sfx", bella la vicenda e positivo il finale. Da vedere!
MEMORABILE: La nave spezzata in due; Il finale e... quello che viene dopo.

Daniela 3/10/17 10:55 - 9493 commenti

I gusti di Daniela

Dopo l'exploit nella Civil War, Spider Man, stanco di aspettare una nuova chiamata da parte degli Avengers, si imbarca da solo nello scontro con un tizio molto ben equipaggiato che non vuole conquistare il mondo o vendicarsi di esso ma solo mantenere la propria famiglia... E'il carattere di questo cattivo l'aspetto forse più originale di questo rebout inaspettatamente riuscito, più scanzonato e con meno pretese di quello di Raimi e molto superiore alla tristanzuola saga diretta da Webb. Hollard perfetto per il ruolo, Keaton fantastico come "Avvoltoio", Downey jr non si limita al cameo.
MEMORABILE: La corsa combina-guai di Spiderman attraverso giardini e cortili

Ira72 21/11/17 17:19 - 951 commenti

I gusti di Ira72

Dopo aver raschiato più o meno tutti i barili, ecco servita la versione più teen di Spiderman. Rivolta essenzialmente a un pubblico adolescente, sia per battute ricorrenti più o meno demenziali che per l’ambientazione scolastica tra prime cotte, amici del cuore e bulletti nemici. La durata è infinita per la trama che si vuole sviscerare. Stringi, stringi resta pochino, non fosse per Michael Keaton che veste perfettamente i panni del folle avversario. Fresco, scanzonato, ma poco carismatico Holland.

Galbo 21/12/17 05:57 - 11415 commenti

I gusti di Galbo

Alla sesta versione cinematografica Spidreman acquisisce una dimensione adolescenziale che lo allontana dallo stereotipo ormai un po’ logoro del super eroe con super problemi. Il tono è decisamente ed efficacemente più pop e alla riuscita della pellicola contribuisce la presenza di un grande Michael Keaton in un ruolo auto ironico. Buona anche la scelta dell'attore protagonista. Effetti speciali di livello e un buon ritmo ne fanno un film piacevole, migliore degli ultimi dedicati al personaggio.

Jena 14/04/18 19:36 - 1204 commenti

I gusti di Jena

Al terzo reboot in pochi anni si cambiano le carte in tavola e si punta su uno spider man quindicenne e adolescenziale, innamorato di una ragazza di colore (che sembra una delle figlie di Obama) e pasticcione di suo. Il risultato però funziona e porta nuova aria fresca nei marvel (un po' come Thor Ragnarok). Lo stile è frizzante, veloce, forse un po' troppo teen con un target giovanile ma va bene così. Alla riuscita contribuisce il cattivo, in pratica Birdman, interpretato con ironia da un ottimo Michael Keaton. Bene anche il cameo di Ironman.

Piero68 7/11/18 08:31 - 2767 commenti

I gusti di Piero68

Che i fumetti siano prodotti per adolescenti (ma non solo) è innegabile, ma ridurre un film di supereroi a un prodotto quasi esclusivamente adolescenziale pare un operazione un po' ruffiana, considerato anche che è il sesto film su Spider-man (nonché la terza versione) e che il personaggio viene snaturato rispetto ai racconti degli albi. Meno male che almeno la parte del cattivo viene affidata a un Keaton strabordante che non solo riempie lo schermo quando appare ma fa dimenticare persino le pecche del giovane Holland.

Jandileida 13/04/19 20:39 - 1258 commenti

I gusti di Jandileida

Ennesimo reboot del vecchio Uomo Ragno. Questa volta la storia originale è quasi completamente dimenticata e Peter Parker diventa un liceale alle prime armi sia in amore che nel campo supereroistico. L'abbandono del quartiere e l'inserimento nel mondo Avenger è evidente: il mentore è infatti un sornione Iron Man, i costumi non sono più artigianali ma concentrati di iperteconologia e i cattivi usano armi aliene. Un eroe forse più superficiale ma anche meno complessato di quello che ci si ricordava: piacevole, peccato per le troppe scene notturne.

Il ferrini 15/07/19 00:01 - 1696 commenti

I gusti di Il ferrini

Holland, che nel film ha 15 anni (lo dice lui a Stark), impersona un Parker molto più ragazzino rispetto a quello di Maguire, ma a subire il più importante ringiovanimento è senz'altro Zia (To)May. Il villain di turno è Keaton che, pur bravo, impersona uno dei nemici meno interessanti di Spidey (l'Avvoltoio), andrà meglio a Gyllenhaal nel capitolo successivo. Ci si diverte di più rispetto agli Amazing 1 e 2 di Webb ma anche qui l'impressione è che si strizzi eccessivamente l'occhio ai teenager. Effetti notevoli (la scena della nave su tutte).

Thedude94 27/07/19 17:37 - 582 commenti

I gusti di Thedude94

Uno spider-man spento e che poco intrattiene, questo di Holland (il quale non convince nella sua interpretazione del giovane Parker, un supereroe adolescente già apparso nell'universo della Marvel). L'azione è girata anche discretamente, ma la bassezza della sceneggiatura e lo spessore insignificante dei personaggi, in particolare della zia e del nemico principale (uno spento Keaton), annullano quel poco di buono che si può trovare. Più adatto ai ragazzini o ai fanatici del fumetto primordiale.

Capannelle 3/08/19 19:23 - 3730 commenti

I gusti di Capannelle

E' uno Spider-man in allenamento ma in continuo imbarazzo, sballottato di qua e di là e che con i criminali di fronte riesce sempre a impappinarsi e perdersi in chiacchiere. Come approccio alternativo poteva funzionare ma ci si calca troppo la mano e non giustifica le due ore; nemmeno il ghigno di Keaton riesce a salvare il film. Un paio di scene spettacolari ma nel complesso mancano diversi ingredienti.

Taxius 25/08/19 14:07 - 1643 commenti

I gusti di Taxius

Il terzo Spider Man taglia nettamente i ponti col passato, mostrando il nostro super eroe in una veste tutta nuova. Oltre a segnare l'ingresso del personaggio nell'universo Marvel il film di Jon Watts dà a Spider Man un taglio più adoolescenziale e comico; oltretutto viene data per scontata la conoscenza da parte del pubblico sul suo passato, come la trasformazione di Peter e la morte dello zio. L'unico difetto è di essere, a tratti, eccessivamente comico.

Viccrowley 10/09/19 23:53 - 803 commenti

I gusti di Viccrowley

Ennesimo reboot per il Ragnetto marvelliano che ha il pregio di far dimenticare i due orridi film di Marc Webb. Nuovo tono adolescenziale che rende bene il personaggio, anche grazie all'ottimo Peter Parker di Tom Holland, ma cosa più importante, assoluta continuity con l'MCU e la saga degli Avengers. Peter sviluppa qui il suo rapporto paterno con Tony Stark e si inserisce perfettamente nelle maglie della saga. Il tono rimane leggero, graziato da una discreta scrittura, gag simpatiche e un sempre magnifico Keaton nel ruolo del'Avvoltoio.

Greymouser 7/01/20 12:29 - 1458 commenti

I gusti di Greymouser

Il primo assolo del nostro Peter in versione MCU delude le aspettative a causa di una trama poco intrigante e perché le scene di azione non valorizzano i poteri ragneschi del protagonista (stucchevoli le dotazioni tecno-digitali di matrice starkiana), in particolare nello scontro finale con l'Avvoltoio, davvero fiacco. D'altra parte, l'acerbo Holland si muove sotto l'invadente tutela di uno Stark insopportabile, che accentua ancor più la dimensione fin troppo adolescenziale di questo Spider-man. Non brutto, ma insoddisfacente sì.
Per inserire un commento devi loggarti. Se non hai accesso al sito è necessario prima effettuare la registrazione.

In questo spazio sono elencati gli ultimi 12 post scritti nei diversi forum appartenenti a questo stesso film.


  • Discussione Buiomega71 • 7/07/18 15:25
    Pianificazione e progetti - 21986 interventi
    E anche illustratore di pregevoli fumetti dell'orrore apparsi su Creepy, tra cui il notevole THE FLY (pubblicato su ZOMBI dell ' ottobre 1984)
    Ultima modifica: 7/07/18 15:38 da Buiomega71
  • Discussione Raremirko • 29/03/20 22:09
    Addetto riparazione hardware - 3479 interventi
    124c ebbe a dire:
    Raremirko ebbe a dire:
    124c ebbe a dire:
    Raremirko ebbe a dire:
    Va a gusti 124c, i film degli x men mi son piaciuti sempre tutti.

    Un pò come i film di Spider-man, per me.



    La Disney se stà magnando tutto comunque.


    ...man ha Spider-man al 100%, questo vorrà dire qualche cosa, no?


    L'ultimo film di Spidey mi è piaciuto alla grande, quello con Gyllenhaal.
  • Discussione 124c • 29/03/20 23:39
    Risorse umane - 5154 interventi
    Raremirko ebbe a dire:
    124c ebbe a dire:
    Raremirko ebbe a dire:
    124c ebbe a dire:
    Raremirko ebbe a dire:
    Va a gusti 124c, i film degli x men mi son piaciuti sempre tutti.

    Un pò come i film di Spider-man, per me.



    La Disney se stà magnando tutto comunque.


    ...man ha Spider-man al 100%, questo vorrà dire qualche cosa, no?


    L'ultimo film di Spidey mi è piaciuto alla grande, quello con Gyllenhaal.


    Eh, sì, Mysterio il signore delle illusioni è un super-criminale che mi è sempre piaciuto...e dire che c'è chi non voleva fargli indossare il suo costume dei fumetti con maschera di vetro sulla testa. Ed invece, è stato un successo.
  • Discussione 124c • 30/03/20 18:59
    Risorse umane - 5154 interventi
    124c ebbe a dire:
    Raremirko ebbe a dire:
    124c ebbe a dire:
    Raremirko ebbe a dire:
    124c ebbe a dire:
    Raremirko ebbe a dire:
    Va a gusti 124c, i film degli x men mi son piaciuti sempre tutti.

    Un pò come i film di Spider-man, per me.



    La Disney se stà magnando tutto comunque.


    ...man ha Spider-man al 100%, questo vorrà dire qualche cosa, no?


    L'ultimo film di Spidey mi è piaciuto alla grande, quello con Gyllenhaal.


    Eh, sì, Mysterio il signore delle illusioni è un super-criminale che mi è sempre piaciuto...e dire che c'è chi non voleva fargli indossare il suo costume dei fumetti con maschera di vetro sulla testa. Ed invece, è stato un successo.


    Resta il fatto che, Jake Gyllenhaal e Michael Keaton a parte, trovo Spider-man homecoming e Spider-man far from home molto meno belli di Spider-man e Spider-man 2, anche perché sono film e non di cineTELE-film come tutti i film dell'MCU!
  • Discussione Raremirko • 31/03/20 22:23
    Addetto riparazione hardware - 3479 interventi
    124c ebbe a dire:
    124c ebbe a dire:
    Raremirko ebbe a dire:
    124c ebbe a dire:
    Raremirko ebbe a dire:
    124c ebbe a dire:
    Raremirko ebbe a dire:
    Va a gusti 124c, i film degli x men mi son piaciuti sempre tutti.

    Un pò come i film di Spider-man, per me.



    La Disney se stà magnando tutto comunque.


    ...man ha Spider-man al 100%, questo vorrà dire qualche cosa, no?


    L'ultimo film di Spidey mi è piaciuto alla grande, quello con Gyllenhaal.


    Eh, sì, Mysterio il signore delle illusioni è un super-criminale che mi è sempre piaciuto...e dire che c'è chi non voleva fargli indossare il suo costume dei fumetti con maschera di vetro sulla testa. Ed invece, è stato un successo.


    Resta il fatto che, Jake Gyllenhaal e Michael Keaton a parte, trovo Spider-man homecoming e Spider-man far from home molto meno belli di Spider-man e Spider-man 2, anche perché sono film e non di cineTELE-film come tutti i film dell'MCU!



    Non capisco se intendi quelli di Raimi o di Webb; comunque quello con Mysterio è secondo me epocale, al cinema spaccava come non mai.
  • Discussione 124c • 1/04/20 15:54
    Risorse umane - 5154 interventi
    Raremirko ebbe a dire:
    124c ebbe a dire:
    124c ebbe a dire:
    Raremirko ebbe a dire:
    124c ebbe a dire:
    Raremirko ebbe a dire:
    124c ebbe a dire:
    Raremirko ebbe a dire:
    Va a gusti 124c, i film degli x men mi son piaciuti sempre tutti.

    Un pò come i film di Spider-man, per me.



    La Disney se stà magnando tutto comunque.


    ...man ha Spider-man al 100%, questo vorrà dire qualche cosa, no?


    L'ultimo film di Spidey mi è piaciuto alla grande, quello con Gyllenhaal.


    Eh, sì, Mysterio il signore delle illusioni è un super-criminale che mi è sempre piaciuto...e dire che c'è chi non voleva fargli indossare il suo costume dei fumetti con maschera di vetro sulla testa. Ed invece, è stato un successo.


    Resta il fatto che, Jake Gyllenhaal e Michael Keaton a parte, trovo Spider-man homecoming e Spider-man far from home molto meno belli di Spider-man e Spider-man 2, anche perché sono film e non di cineTELE-film come tutti i film dell'MCU!



    Non capisco se intendi quelli di Raimi o di Webb; comunque quello con Mysterio è secondo me epocale, al cinema spaccava come non mai.


    A) Raimi parlo di Sam Raimi (anche se Marc Webb ha dalla sua la Gwen Stacy di Emma Stone, che, come Spider-girl, per me sbaraglia sia Kirsten Dunst che Zendaya), i cui due film principali battano i due di Jon Watts 2-1...Dico, 2-1, non 5-0, eh?

    B) Spider-man far from home, per me, come Spider-man homecoming ,è un film carino, ma non epocale. Si, ha sfondato come incassi e ha un Mysterio e una scena post-credit che non si dimenticano, però è anche vero che l'estate scorsa, il film di Watts non aveva rivali che lo contrastavano.
  • Discussione Raremirko • 1/04/20 22:30
    Addetto riparazione hardware - 3479 interventi
    124c ebbe a dire:
    Raremirko ebbe a dire:
    124c ebbe a dire:
    124c ebbe a dire:
    Raremirko ebbe a dire:
    124c ebbe a dire:
    Raremirko ebbe a dire:
    124c ebbe a dire:
    Raremirko ebbe a dire:
    Va a gusti 124c, i film degli x men mi son piaciuti sempre tutti.

    Un pò come i film di Spider-man, per me.



    La Disney se stà magnando tutto comunque.


    ...man ha Spider-man al 100%, questo vorrà dire qualche cosa, no?


    L'ultimo film di Spidey mi è piaciuto alla grande, quello con Gyllenhaal.


    Eh, sì, Mysterio il signore delle illusioni è un super-criminale che mi è sempre piaciuto...e dire che c'è chi non voleva fargli indossare il suo costume dei fumetti con maschera di vetro sulla testa. Ed invece, è stato un successo.


    Resta il fatto che, Jake Gyllenhaal e Michael Keaton a parte, trovo Spider-man homecoming e Spider-man far from home molto meno belli di Spider-man e Spider-man 2, anche perché sono film e non di cineTELE-film come tutti i film dell'MCU!



    Non capisco se intendi quelli di Raimi o di Webb; comunque quello con Mysterio è secondo me epocale, al cinema spaccava come non mai.


    A) Raimi parlo di Sam Raimi (anche se Marc Webb ha dalla sua la Gwen Stacy di Emma Stone, che, come Spider-girl, per me sbaraglia sia Kirsten Dunst che Zendaya), i cui due film principali battano i due di Jon Watts 2-1...Dico, 2-1, non 5-0, eh?

    B) Spider-man far from home, per me, come Spider-man homecoming ,è un film carino, ma non epocale. Si, ha sfondato come incassi e ha un Mysterio e una scena post-credit che non si dimenticano, però è anche vero che l'estate scorsa, il film di Watts non aveva rivali che lo contrastavano.



    Davvero che finalone, povero Spidey; speriamo che il terzo cominci proprio da lì...
  • Discussione 124c • 1/04/20 23:00
    Risorse umane - 5154 interventi
    Raremirko ebbe a dire:
    124c ebbe a dire:
    Raremirko ebbe a dire:
    124c ebbe a dire:
    124c ebbe a dire:
    Raremirko ebbe a dire:
    124c ebbe a dire:
    Raremirko ebbe a dire:
    124c ebbe a dire:
    Raremirko ebbe a dire:
    Va a gusti 124c, i film degli x men mi son piaciuti sempre tutti.

    Un pò come i film di Spider-man, per me.



    La Disney se stà magnando tutto comunque.


    ...man ha Spider-man al 100%, questo vorrà dire qualche cosa, no?


    L'ultimo film di Spidey mi è piaciuto alla grande, quello con Gyllenhaal.


    Eh, sì, Mysterio il signore delle illusioni è un super-criminale che mi è sempre piaciuto...e dire che c'è chi non voleva fargli indossare il suo costume dei fumetti con maschera di vetro sulla testa. Ed invece, è stato un successo.


    Resta il fatto che, Jake Gyllenhaal e Michael Keaton a parte, trovo Spider-man homecoming e Spider-man far from home molto meno belli di Spider-man e Spider-man 2, anche perché sono film e non di cineTELE-film come tutti i film dell'MCU!



    Non capisco se intendi quelli di Raimi o di Webb; comunque quello con Mysterio è secondo me epocale, al cinema spaccava come non mai.


    A) Raimi parlo di Sam Raimi (anche se Marc Webb ha dalla sua la Gwen Stacy di Emma Stone, che, come Spider-girl, per me sbaraglia sia Kirsten Dunst che Zendaya), i cui due film principali battano i due di Jon Watts 2-1...Dico, 2-1, non 5-0, eh?

    B) Spider-man far from home, per me, come Spider-man homecoming ,è un film carino, ma non epocale. Si, ha sfondato come incassi e ha un Mysterio e una scena post-credit che non si dimenticano, però è anche vero che l'estate scorsa, il film di Watts non aveva rivali che lo contrastavano.



    Davvero che finalone, povero Spidey; speriamo che il terzo cominci proprio da lì...


    A) Allo Spider-man di Tom Holland gli stava andando troppo bene; è giusto aver inserito una nota amara al film.

    B) E sì, speriamo che ricominci da lì.
  • Discussione Raremirko • 1/04/20 23:15
    Addetto riparazione hardware - 3479 interventi
    124c ebbe a dire:
    Raremirko ebbe a dire:
    124c ebbe a dire:
    124c ebbe a dire:
    Raremirko ebbe a dire:
    124c ebbe a dire:
    Raremirko ebbe a dire:
    124c ebbe a dire:
    Raremirko ebbe a dire:
    Va a gusti 124c, i film degli x men mi son piaciuti sempre tutti.

    Un pò come i film di Spider-man, per me.



    La Disney se stà magnando tutto comunque.


    ...man ha Spider-man al 100%, questo vorrà dire qualche cosa, no?


    L'ultimo film di Spidey mi è piaciuto alla grande, quello con Gyllenhaal.


    Eh, sì, Mysterio il signore delle illusioni è un super-criminale che mi è sempre piaciuto...e dire che c'è chi non voleva fargli indossare il suo costume dei fumetti con maschera di vetro sulla testa. Ed invece, è stato un successo.


    Resta il fatto che, Jake Gyllenhaal e Michael Keaton a parte, trovo Spider-man homecoming e Spider-man far from home molto meno belli di Spider-man e Spider-man 2, anche perché sono film e non di cineTELE-film come tutti i film dell'MCU!



    Non capisco se intendi quelli di Raimi o di Webb; comunque quello con Mysterio è secondo me epocale, al cinema spaccava come non mai.


    A) Raimi parlo di Sam Raimi (anche se Marc Webb ha dalla sua la Gwen Stacy di Emma Stone, che, come Spider-girl, per me sbaraglia sia Kirsten Dunst che Zendaya), i cui due film principali battano i due di Jon Watts 2-1...Dico, 2-1, non 5-0, eh?

    B) Spider-man far from home, per me, come Spider-man homecoming ,è un film carino, ma non epocale. Si, ha sfondato come incassi e ha un Mysterio e una scena post-credit che non si dimenticano, però è anche vero che l'estate scorsa, il film di Watts non aveva rivali che lo contrastavano.



    Spider man 3 neanche lo citi...
  • Discussione 124c • 2/04/20 00:04
    Risorse umane - 5154 interventi
    Raremirko ebbe a dire:
    124c ebbe a dire:
    Raremirko ebbe a dire:
    124c ebbe a dire:
    124c ebbe a dire:
    Raremirko ebbe a dire:
    124c ebbe a dire:
    Raremirko ebbe a dire:
    124c ebbe a dire:
    Raremirko ebbe a dire:
    Va a gusti 124c, i film degli x men mi son piaciuti sempre tutti.

    Un pò come i film di Spider-man, per me.



    La Disney se stà magnando tutto comunque.


    ...man ha Spider-man al 100%, questo vorrà dire qualche cosa, no?


    L'ultimo film di Spidey mi è piaciuto alla grande, quello con Gyllenhaal.


    Eh, sì, Mysterio il signore delle illusioni è un super-criminale che mi è sempre piaciuto...e dire che c'è chi non voleva fargli indossare il suo costume dei fumetti con maschera di vetro sulla testa. Ed invece, è stato un successo.


    Resta il fatto che, Jake Gyllenhaal e Michael Keaton a parte, trovo Spider-man homecoming e Spider-man far from home molto meno belli di Spider-man e Spider-man 2, anche perché sono film e non di cineTELE-film come tutti i film dell'MCU!



    Non capisco se intendi quelli di Raimi o di Webb; comunque quello con Mysterio è secondo me epocale, al cinema spaccava come non mai.


    A) Raimi parlo di Sam Raimi (anche se Marc Webb ha dalla sua la Gwen Stacy di Emma Stone, che, come Spider-girl, per me sbaraglia sia Kirsten Dunst che Zendaya), i cui due film principali battano i due di Jon Watts 2-1...Dico, 2-1, non 5-0, eh?

    B) Spider-man far from home, per me, come Spider-man homecoming ,è un film carino, ma non epocale. Si, ha sfondato come incassi e ha un Mysterio e una scena post-credit che non si dimenticano, però è anche vero che l'estate scorsa, il film di Watts non aveva rivali che lo contrastavano.



    Spider man 3 neanche lo citi...


    Si guardicchia pure lui, ma i primi due erano meglio strutturati e concepiti.