Alan, il conte nero

Media utenti
Titolo originale: The strange door
Anno: 1952
Genere: horror (bianco e nero)
Note: Basato sul racconto di Robert Louis Stevenson, La porta del sire de Malétroit (The Sire de Malétroits door, 1877).
Numero commenti presenti: 3

LE LOCATION

I COMMENTI

TITOLO INSERITO IL GIORNO 15/02/17 DAL BENEMERITO RUFUS68
Clicca sul nome dei commentatori per leggere la loro dissertazione
ORDINA COMMENTI PER: BENIAMINI GERARCHIA DATA

Von Leppe 21/03/18 12:56 - 1018 commenti

I gusti di Von Leppe

Dramma gotico con Karloff che ha interpretato altre pellicole nello stesso stile, come Il mistero della camera nera, dove la trama non parla di soprannaturale ma di intrighi, trabocchetti e passaggi segreti in vecchi castelli. Infatti abbiamo un'atmosfera in bianco e nero abbastanza riuscita e come protagonista un perfido nobile interpretato da Charles Laughton. Ci sono anche scene azzeccate come quella del mulino ad acqua, ma nell'insieme il film non si eleva da una certa mediocrità.

Rufus68 15/02/17 22:48 - 3050 commenti

I gusti di Rufus68

Il conte Alain, per vendicarsi del fratello che tiene prigioniero, spinge la di lui figlia al matrimonio con un (presunto) debosciato. Un gotico blando ma di buona lega. Intrighi e chiaroscuri, certo e soprattutto un Laughton grandiosamente gigione che nasconde la spada del risentimento dietro una melliflua condiscendenza e un sarcasmo crudele. Il ghigno di Karloff, servo fedele del fratello in disgrazia, è, purtroppo, "normalizzato" e il resto del cast sbriga un'ordinaria amministrazione.

Daniela 26/07/20 00:55 - 9226 commenti

I gusti di Daniela

Per vendicarsi del fratello che tiene da anni prigioniero nelle segrete del castello, un conte medita di far sposare la nipote ad un poco di buono, a sua volta costretto con la forza alle nozze... Da un bel racconto di Stevenson, un intrigo gotico ambientato nella Francia pre-rivoluzionaria dominato da Laughton, strabordante nel ruolo del conte sadico dotato di un perverso senso dell'umorismo. Più in ombra il resto del cast, compreso Karloff sacrificato nel ruolo del servo fedele, ed anche la messa in scena è piuttosto povera, ma il sorriso sardonico di Laughton merita la visione.
Per inserire un commento devi loggarti. Se non hai accesso al sito è necessario prima effettuare la registrazione.

In questo spazio sono elencati gli ultimi 12 post scritti nei diversi forum appartenenti a questo stesso film.


DISCUSSIONE GENERALE:
Per discutere di un film presente nel database come in un normale forum.

HOMEVIDEO (CUT/UNCUT):
Per discutere delle uscite in homevideo e delle possibili diverse versioni di un film.

CURIOSITÀ:
Se vuoi aggiungere una curiosità, postala in Discussione generale. Se è completa di fonte (quando necessario) verrà spostata in Curiosità.

MUSICA:
Per discutere della colonna sonora e delle musiche di un film.