Cerca per genere
Attori/registi più presenti

LA LEGGE DELLA VIOLENZA (TUTTI O NESSUNO)

MEDIA VOTO DEGLI UTENTI: N° COMMENTI PRESENTI: 5
Le impressioni del Davinotti non sono vere critiche ma appunti utili a capire che tipo di film si ha di fronte. Scritte dall'età di 18 anni (vintage e ultra baby vintage collection) su quaderno, per i film che Marcel vede al cinema vengono oggi compilate su pc.

TITOLO INSERITO IL GIORNO 19/4/07 DAL BENEMERITO IL GOBBO

Clicca sul nome dei commentatori per leggere la loro dissertazione


ORDINA COMMENTI PER:

Il Gobbo 19/4/07 15:27 - 3011 commenti

Jack Sparrow, accusato e condannato per un delitto che non ha commesso, torna al suo paese, ma è anche lui un figlio di buona donna, che fa fuori lo sceriffo e tiranneggia il paese, finchè... Fin dal sottotitolo Tutti o nessuno, il film del malefico Crea è all'insegna del "boh", o se si preferisce del "perchè?". Se non altro, non c'è la Mannoia. L'imperscrutabile protagonista Cerioni/Greenwood sarà frequentemente ufficiale SS nei nazi-porno nostrani.
I gusti di Il Gobbo (Gangster - Poliziesco - Western)

Homesick 5/7/08 16:59 - 5737 commenti

Crea realizza il suo primo western con la produzione di Romano Mussolini e la partecipazione come attrice di Igli Villani, cugina della Loren. Un pacifico villaggio è tiranneggiato dai soliti prepotenti e invano un giovane studioso di diritto vi si oppone… Montaggio spezzato, poche sparatorie, concentrazione sul protagonista negativo (Cerioni e la sua faccia da nazista doc) e affidamento del ruolo di eroe ad una donna. Abbastanza curioso.
I gusti di Homesick (Giallo - Horror - Western)

Stubby 28/8/09 22:22 - 1147 commenti

Western abbastanza povero con il regista che risparmia sulla polvere da sparo (12 colpi sparati in tutto il film, 11 di pistola e 1 di fucile), sceneggiatura piuttosto traballante con sequenze poco credibili. A tratti pare di assistere a pezzi di pellicola mancanti con situazioni che non si spiegano. Buona la prova del protagonista.
I gusti di Stubby (Azione - Horror - Western)

Saintgifts 27/11/13 16:55 - 4099 commenti

Film povero, in tutti i sensi. Già all'inizio si vedono cavalieri al galoppo su strade bianche nostrane, senza nessun tentativo di scegliere location più consone; si salvano gli abbigliamenti, specie quelli femminili, ma non chi li indossa. La sceneggiatura vorrebbe essere ricercata con primi piani prolungati e dialoghi che dovrebbero approfondire il carattere dei protagonisti, con l'unico risultato di far sprofondare nel sonno. Tentativi di velato erotismo con bellezze la bagno e "spogliarelli" da saloon piuttosto improbabili.
I gusti di Saintgifts (Drammatico - Giallo - Western)

Tarchetti 28/12/13 15:21 - 34 commenti

Crea come Ed Wood. Da notare in questa pellicola che a mio giudizio può essere inserita in quel filone di film chiamati "superscult" i fondali dipinti che si intravedono nel salon guardando fuori; oppure le luci di scena del teatro appollaiate al soffitto che si intravedono mentre il protagonista in una scena allo stesso saloon lotta con lo sceriffo. Il film ricorda molto i b-movies western americani di almeno venti anni prima. A mio giudizio rimane uno dei più incredibili prodotti fatti "in casa" del filone, ma proprio per questo affascinante. ***** scult.

• MOMENTO O FRASE MEMORABILI: Il film viaggia pari pari con Lo chiamavano verità di Perelli per il numero di colpi non sparati.
I gusti di Tarchetti (Horror - Thriller - Western)