Cerca per genere
Attori/registi più presenti

CIELO DI FUOCO

All'interno del forum, per questo film:
Cielo di fuoco
Titolo originale:Twelve O'Clock High
Dati:Anno: 1949Genere: guerra (bianco e nero)
Regia:Henry King
Cast:Gregory Peck, Hugh Marlowe, Gary Merrill, Dean Jagger, Millard Mitchell, Robert Arthur, Paul Stewart, John Kellogg, Robert Patten, Lee MacGregor, Sam Edwards, Roger Anderson
Note:Aka "12 O'Clock High".
Visite:260
Filmati:
M. MJ DAVINOTTI JR: MEDIA VOTO DEGLI UTENTI: N° COMMENTI PRESENTI: 1
Le impressioni del Davinotti non sono vere critiche ma appunti utili a capire che tipo di film si ha di fronte. Scritte dall'età di 18 anni (vintage e ultra baby vintage collection) su quaderno, per i film che Marcel vede al cinema vengono oggi compilate su pc.

TITOLO INSERITO IL GIORNO 5/10/06 DAL DAVINOTTI
Le tanto propagandate (nei titoli di testa) sequenze di battaglia aerea alle quali vengono interpolate riprese reali dell'epoca (siamo nella Seconda Guerra Mondiale) si vedono solo nell'ultima mezz'ora e si riconoscono dalla diversa grana della pellicola. Interessanti come documento, ma impressionanti solo quando mostrano lo sganciamento contemporaneo di centinaia di bombe. Fin lý il film era rimasto fermo alla base aerea inglese del 918░ stormo, nella quale il generale Savage (Gregory Peck) aveva da poco rimpiazzato il suo predecessore, troppo tenero e paternalista coi suoi soldati e - secondo i superiori - causa principale delle troppe perdite in volo. Savage mostra subito il pugno di ferro e una freddezza che spaventa i soldati, ma Ŕ davvero cosý o sotto sotto... TWELVE O'CLOCK HIGH Ŕ un film di guerra sorprendentemente privo di azione (finale a parte), dominato da un Gregory Peck indubitabilmente a suo agio nel ruolo. Mancando quasi del tutto le musiche i dialoghi acquistano automaticamente una rilevanza ancor maggiore (ben restituita dall'ottimo doppiaggio italiano) facendo risaltare l'impostazione quasi teatrale del film, ben lontana dai canonici war movie. Si racconta l'evoluzione del rapporto tra un capo e i suoi sottoposti analizzando i profili psicologici dei principali personaggi; lo si fa con maturitÓ e intelligenza, alle quali si aggiunge l'inatteso retrogusto ironico di certi atteggiamenti. Per˛, al di lÓ di una forma classica impeccabile, il film fatica a rendere partecipi e in molte parti Ŕ come se si bloccasse.
il DAVINOTTI

Clicca sul nome dei commentatori per leggere la loro dissertazione

Noodles 24/2/19 19:48 - 424 commenti

Il film parte bene, pare discreto, ma presto incespica nella noia. Troppo lungo per quello che in fondo ha da dire. La storia del protagonista Ŕ anche interessante, ma Ŕ il resto del film che funziona a tratti e a volte anche male. Fa parte di quella folta schiera di pellicole che oggi risentono della loro etÓ non pi¨ verdissima. Ci sono comunque alcuni momenti di discreta intensitÓ. Le sequenze di battaglia sono reali. Ottima come sempre la prova di Gregory Peck, ma non basta.
I gusti di Noodles (Commedia - Drammatico - Horror)