Cerca per genere
Attori/registi più presenti

LA VITA IN UN ATTIMO

MEDIA VOTO DEGLI UTENTI: N° COMMENTI PRESENTI: 3
Le impressioni del Davinotti non sono vere critiche ma appunti utili a capire che tipo di film si ha di fronte. Scritte dall'età di 18 anni (vintage e ultra baby vintage collection) su quaderno, per i film che Marcel vede al cinema vengono oggi compilate su pc.

TITOLO INSERITO IL GIORNO 20/2/19 DAL BENEMERITO DIGITAL

Clicca sul nome dei commentatori per leggere la loro dissertazione
  • Quello che si dice un buon film a detta di:
    Rambo90, Digital
  • Scarso, ma qualcosina da salvare c'è a detta di:
    Galbo


ORDINA COMMENTI PER:

Galbo 13/11/19 8:58 - 11145 commenti

Dan Fogelman, il creatore della serie This is us, dirige una storia ambientata in più continenti e in diversi periodi.Il filo conduttore è quello degli incroci casuali e delle circostanze fortuite che cambiano la vita ma nonostante l'impegno e i nomi illustri impegnati nel cast (che trova un Olivia Wilde particolarmente fascinosa) il film è eccessivamente lungo e verboso (c'è tra l'altro un interminabile monologo di Banderas) e risulta alla lunga tedioso e poco interessante, specie nella seconda parte. Evitabile.
I gusti di Galbo (commedia - drammatico)

Rambo90 27/1/20 2:39 - 6149 commenti

Storie di vita intersecate in una sceneggiatura imprevedibile nella prima parte e più telefonata nella seconda, ma che tocca le corde giuste. Il racconto, anche se lento, si fa seguire e i personaggi catturano da subito per merito di dialoghi semplici e abbastanza realistici. Le buone interpretazioni fanno il resto, da una raggiante Wilde agli ispirati Isaac e Banderas. C'è spazio anche per un po' di ironia in un film godibile e che verso la fine emoziona davvero. Buono.
I gusti di Rambo90 (Azione - Musicale - Western)

Digital 20/2/19 19:37 - 1089 commenti

Un singolo evento dà vita a svariate storie che si andranno a intersecare l’una con l’altra. Film che appare inizialmente ostico da digerire, condito com’è da un eccesso di verbosità e da un ritmo tendenzialmente pachidermico. Superato lo scoglio iniziale e l’arrivo imprevisto di un Banderas che sembra esser del tutto fuori luogo, ci troviamo dinanzi a una pellicola che sa regalare emozioni. Diretto egregiamente, vive dell’encomiabile interpretazione di una Olivia Wilde mai così brava e di una confezione lussuosa (ottima la fotografia).
I gusti di Digital (Fantascienza - Horror - Thriller)