Location LE LOCATIONLE LOCATION

Commenti L'IMPRESSIONE DI MMJImpressione Davinotti

Si usa credere che il sequel di un film non possa essere meglio del suo predecessore; ma di fronte a un numero uno tanto tremendo com'era possibile immaginare che il seguito potesse essere addirittura peggio? Invece, anche in questo caso, una delle tante leggi non scritte della settima arte si conferma esatta: OUIJA SHARK 2 riesce a far rimpiangere l'aberrante modello!

John Migliore (al tempo cosceneggiatore e nel cast principale) si siede questa volta pure in regia e sforna un sequel incredibile, che con gli squali ha ormai sempre meno a che vedere. Ci vuole infatti un bel...Leggi tutto pezzo prima di rivedere in scena quello stoccafisso semitrasparente che era il pescecane di OUIJA SHARK e che qui viene ulteriormente ridicolizzato acquisendo l'apparente consistenza della cartapesta. Verrà affiancato - nel pirotecnico (si fa per dire) finale – da un secondo mostro, il "tarot gator", ovvero un alligatore gigante materializzatosi direttamente dalle carte dei tarocchi.

Ma facciamo un passo indietro, perché dopo un nient'affatto breve riassunto del primo capitolo in apertura, scopriamo che Anthony (John Migliore) è rimasto intrappolato nel quinto girone dell'inferno a combattere contro il demone Caldura (Wheeldon), padrone dello ouija shark. Sua moglie Cressida (Reilly Smith) se ne va intanto da una veggente, Illyana (Gough), per sapere se il marito sia in qualche modo recuperabile. La medium muove le mani sulla sua sfera di cristallo e ci vede dentro Anthony all'inferno alle prese con mostri, demoni e belle donne mezze nude che insieme canteranno in preda a evidente delirio. Per far tornare Anthony da laggiù, Illyana svela a Cressida che sarebbe il caso di chiedere l'aiuto di sua madre, la quale se ne sta in una foresta incantata pure quella in una dimensione parallela. Cressida la raggiungerà. Riuscirà a liberare il marito dallo squalo e a farlo tornare dall'inferno? Quale irresisitibile domanda a cui chiedere risposta...

Il film è al solito verbosissimo: si sa che le parole non costano e a unirle in frasi di senso pressoché nullo non dev'essere stata una spesa inaffrontabile. Il budget è con tutta evidenza risicatissimo e viene quasi interamente impiegato per pagare quattro effetti speciali agghiaccianti che prevedono la sovrapposizione dello squalo semitrasparente su scenari di varia natura, compresi i grattacieli by night sui quali si consumerà la lotta finale con l'alligatore, entrambi una sorta di cartoni animati digitali che Méliès agli albori del cinema si sarebbe vergognato di presentare al pubblico: si sparano contro palle di fuoco e raggi ridicoli avvinghiandosi in mosse delle quali poco si capisce e del tutto improbabili. Quanto agli attacchi, basti pensare che appena il pescecane viene a contatto con una delle sue vittime questa scompare tra fuochi d'artificio e mortaretti...

Cosa porti alla realizzazione di prodotti tanto scalcinati e ricercatamente privi di qualità è un mistero: le attrici sembrano imbalsamate, dai riflessi lenti, mentre Migliore gigioneggia nella peggiore delle possibili accezioni del termine lanciando a sua volta dalle mani palle di fuoco o riparandosi con scudi fiammeggianti. Un caos all'insegna del cattivo gusto che riesce difficile immaginare possa trovare davvero dei fan. Eppure qualcuno il numero uno doveva averlo visto, se ci si è azzardati a girarne il sequel continuando nella scia dei più infimi shark movies dichiaratamente trash... Magari un paio di risate sforzate si riescono a fare, soprattutto durante il lungo scontro finale paragodzillesco tra due mostri semifantasma animati come peggio non si potrebbe, ma tutto il resto?

Chiudi
TITOLO INSERITO IL GIORNO 30/11/23 DAL DAVINOTTI
Clicca sul nome dei commentatori per leggere la loro dissertazione

Per inserire un commento devi loggarti. Se non hai accesso al sito è necessario prima effettuare l'iscrizione.

In questo spazio sono elencati gli ultimi 12 post scritti nei diversi forum appartenenti a questo stesso film.


DISCUSSIONE GENERALE:
Per discutere di un film presente nel database come in un normale forum.

HOMEVIDEO (CUT/UNCUT):
Per discutere delle uscite in homevideo e delle possibili diverse versioni di un film.

CURIOSITÀ:
Se vuoi aggiungere una curiosità, postala in Discussione generale. Se è completa di fonte (quando necessario) verrà spostata in Curiosità.

MUSICA:
Per discutere della colonna sonora e delle musiche di un film.