LE LOCATION

I COMMENTI

TITOLO INSERITO IL GIORNO 1/10/08 DAL BENEMERITO GALBO
Clicca sul nome dei commentatori per leggere la loro dissertazione
ORDINA COMMENTI PER: BENIAMINI GERARCHIA DATA

Galbo 1/10/08 13:53 - 11386 commenti

I gusti di Galbo

Una giovane donna appena licenziata dal museo di Chicago dove lavorava come restauratrice, torna a Baltimora per la festa del ringraziamento e per incontrare la sua famiglia. Seconda regia di Jodie Foster dopo Il mio piccolo genio, A casa per le vacanze è la classica commedia sui complicati rapporti familiari, sorretta da una sceneggiatura gradevole che ha nei dialoghi i suoi punti di forza. Altro elemento positivo è l'ottima prova del cast, formato da attori di grande talento al servizio della storia.

Homesick 5/08/15 17:38 - 5737 commenti

I gusti di Homesick

Alla sua seconda regia cinematografica - l'esordio dietro la mdp era infatti avvenuto nell'88 con un episodio TV -, la Foster consolida la padronanza del mezzo soprattutto nel controllo delle dinamiche di un "gruppo di famiglia in un interno", di cui coglie coloriture e tensioni senza scadere in facili semplicismi. Un grande aiuto le è offerto dal collettivo di interpreti, in cui l'esperienza dei veterani (la frizzante coppia Bancroft-Durning e la svanita Chaplin) si salda con il talento dei giovani: da menzionare la controllata Hunter, l'indiavolato Downey jr e la sostenuta Stevenson.
MEMORABILE: Il tacchino arrosto che cade sul vestito della Stevenson, mandandola in escandescenze.

Capannelle 4/10/16 15:30 - 3721 commenti

I gusti di Capannelle

Aspira a presentare la solita serie di rapporti familiari in modo dolceamaro, facendo leva sulla empatia dei personaggi e brillantezza dei dialoghi. Ci riesce solo nella prima parte; nel prosieguo diventa troppo verboso; o meglio, il mix di parole e interazioni diventa prevedibile e non coglie più nel segno. Cast sicuramente affiatato ed efficace.

Rambo90 2/04/20 22:55 - 6345 commenti

I gusti di Rambo90

Ritratto di famiglia ben sceneggiato, con dialoghi sovrapposti fra loro che danno molto realismo e un'ottima direzione degli attori da parte della Foster. Il gruppo di protagonisti è infatti spontaneo e affiatato, elevando una sceneggiatura che propone comunque una serie di ritratti e dinamiche già vista altre volte. Si sorride, qualche momento raggela, proprio come avviene quando le famiglie si ritrovano.
Per inserire un commento devi loggarti. Se non hai accesso al sito è necessario prima effettuare la registrazione.

In questo spazio sono elencati gli ultimi 12 post scritti nei diversi forum appartenenti a questo stesso film.


  • Curiosità Ciavazzaro • 17/01/10 10:49
    Vice capo scrivano - 5599 interventi
    Robert Downey,jr. ha pubblicamente dichiarato di aver usato eroina durante la lavorazione di questo film,la Foster gli scrisse una lettera facendogli i complimenti per il suo lavoro,ma avvertendolo che non sarebbe riuscito a fare altri film,se non si fosse curato dalla sua dipendenza.