La cicatrice intérieure

Media utenti
Titolo originale: La cicatrice intérieure
Anno: 1972
Genere: drammatico (colore)
Note: Scandito in 23 piani sequenza che ebbero come location i deserti egiziano e californiano e le terre vulcaniche islandesi.
Numero commenti presenti: 3

LE LOCATION

I COMMENTI

TITOLO INSERITO IL GIORNO 24/02/12 DAL BENEMERITO GIùAN
Clicca sul nome dei commentatori per leggere la loro dissertazione
ORDINA COMMENTI PER: BENIAMINI GERARCHIA DATA

Giùan 24/02/12 12:06 - 2991 commenti

I gusti di Giùan

Autore impervio quanto coerente nei decenni alla sua idea di Cinema, Garrel conia un fragilissimo eppur potente gioiello cinefilo i cui simboli è inutile decifrar perché, per citar un vecchio adagio di De Gregori, "Non c'è niente da capire", mentre è difficile sfuggir alla suggestione sensoriale di quella che potrebbe definirsi la "colonna visiva" dell'ipnotico Desertshore di Nico. Irripetibile dal punto di vista delle immagini, lascia il tempo che trova per alcune cripticità artistoidi (l'arciere Clementi). Musicali i versi tedeschi recitati da Nico.
MEMORABILE: In una abbacinante luce desertica l'urlante Nico e Garrel inerte e vestito come un dandy; Il piccolo Ari a cavallo nel cerchio di fuoco.

Nancy 14/10/12 14:25 - 774 commenti

I gusti di Nancy

Film tra lo sperimentale e l'imaginifico, questo di Garrel: i vari piani sequenza sono costruiti iconicamente in maniera decisamente affascinante e mistica, con quattro personaggi che si muovono lentamente ma senza arresti, che sembrano non esistere se non per loro stessi. Come questo film, che esiste per sé stesso: le letture possono essere svariate ma molto meglio è godersi i colori - accesi ma immersi in un paesaggio congelato e le voci, quella di Nico, dolce e stridula allo stesso tempo, mentre grida o decanta versi tedeschi che sanno di esoterico.

Cotola 7/08/18 10:29 - 7525 commenti

I gusti di Cotola

Film di straordinaria bellezza visiva firmato da Garrel e scritto con la collaborazione di Nico, qui anche attrice e compositrice della bella e particolare colonna sonora. La storia non c'è o quasi e sui significati ci sarebbe da discutere per ore: per cui se è quello che cercate è meglio che desistiate. Ma è impossibile non lasciarsi rapire da immagini che hanno una forza straordinaria e che fanno di questo breve film (nemmeno un'ora di durata) un'esperienza visiva più unica che rara. Immergetevi nel flusso affascinante e suggestivo delle immagini senza lambiccarvi il cervello. Tonificante.
Per inserire un commento devi loggarti. Se non hai accesso al sito è necessario prima effettuare la registrazione.

In questo spazio sono elencati gli ultimi 12 post scritti nei diversi forum appartenenti a questo stesso film.


DISCUSSIONE GENERALE:
Per discutere di un film presente nel database come in un normale forum.

HOMEVIDEO (CUT/UNCUT):
Per discutere delle uscite in homevideo e delle possibili diverse versioni di un film.

CURIOSITÀ:
Se vuoi aggiungere una curiosità, postala in Discussione generale. Se è completa di fonte (quando necessario) verrà spostata in Curiosità.

MUSICA:
Per discutere della colonna sonora e delle musiche di un film.