Cerca per genere
Attori/registi più presenti

• UNBELIEVABLE (8 EPISODI)

All'interno del forum, per questo film:
• Unbelievable (8 episodi)
Titolo originale:Unbelievable
Dati:Anno: 2019Genere: fiction (colore)
Regia:Vari
Cast:Kaitlyn Dever, Toni Collette, Merritt Wever, Blake Ellis, Dale Dickey, Liza Lapira, Kai Lennox, Omar Maskati, Austin Hébert, Eric Lange, Scott Lawrence, Danielle Macdonald, Connor Tillman, Elizabeth Marvel, Patricia Fa'asua, Max Arciniega, Jun Hee Lee, Annaleigh Ashford
Note:Mini serie Netflix in 8 episodi
Visite:78
Filmati:
MEDIA VOTO DEGLI UTENTI: N° COMMENTI PRESENTI: 2
Le impressioni del Davinotti non sono vere critiche ma appunti utili a capire che tipo di film si ha di fronte. Scritte dall'età di 18 anni (vintage e ultra baby vintage collection) su quaderno, per i film che Marcel vede al cinema vengono oggi compilate su pc.

TITOLO INSERITO IL GIORNO 14/12/19 DAL BENEMERITO JANDILEIDA

Clicca sul nome dei commentatori per leggere la loro dissertazione
  • Davvero notevole! a detta di:
    Jandileida
  • Non male, dopotutto a detta di:
    Ira72


ORDINA COMMENTI PER:

Jandileida 14/12/19 17:30 - 1170 commenti

In un periodo di iperinflazione di serie thriller, detective, noir e chi vuole aggiunga pure, questa serie finisce per saltare all'occhio perché rimescola con stile alcuni topoi del genere. La declinazione è tutta al femminile: donne le vittime e donne le"cacciatrici"; sugli uomini meglio sorvolare. Intelligente l'utilizzo del flashback che è qui messo al servizio della storia piuttosto che essere onanistico orpello. Le tre protagoniste non sono poi cliché ambulanti ma personaggi ben interpretati e a tutto tondo. Peccato per il finale un po' melenso.
I gusti di Jandileida (Azione - Drammatico - Guerra)

Ira72 12/1/20 23:49 - 823 commenti

Unbelievable, ossia incredibile. Non credibile, invece, in questo caso. E da questa non credibilità si dipana il dramma nel dramma della giovane Marie, una delle tante vittime dello stupratore seriale. Ispirata a una storia vera, questa serie si distingue dalla massa per sobrietà e naturalezza. Merito di una regia asciutta e di una sceneggiatura priva di inutili orpelli, ove si muove in modo deciso un cast di protagoniste tutto al femminile. Unica nota dolente il ritmo, che talvolta arranca a causa di dialoghi un po’ prolissi e poco incisivi.
I gusti di Ira72 (Documentario - Horror - Thriller)