Discussioni su La verità è che non gli piaci abbastanza - Film (2009)

DISCUSSIONE GENERALE

  • Se ti va di discutere di questo film e leggi ancora solo questa scritta parti pure tu per primo: clicca su RISPONDI, scrivi e invia. Può essere che a qualcuno interessi la tua riflessione e ti risponda a sua volta (ma anche no, noi non possiamo saperlo).
  • Nancy • 16/10/12 02:27
    Fotocopista - 147 interventi
    Fabio, parli di "cast di star alla moda" ma this is Hollywood. Se le star alla moda sono Connelly, Barrymore e Affleck ben vengano...conosco la tua avversione per Scarlett ma non si può dire che non sia in un ruolo a lei azzeccato...che poi secondo me il cast è ben ponderato, insomma ci sono anche volti meno conosciuti in primis quelli dei protagonisti che vengono portati avanti rispetto alle "star". Per me questo è un buon esempio di commedia americana mainstream odierna...niente da dirgli...poi si sa che io amo la pop culture ma definire irritante a priori perché ci sono volti conosciuti mi sembra un po' sbrigativo...
  • Deepred89 • 16/10/12 03:02
    Comunicazione esterna - 1601 interventi
    Nessun ragionamento a priori (altrimenti non avrei scritto il commento e nemmeno mi sarei guardato il film). La cosa che mi ha infastidito degli attori di questo film non è il loro essere alla moda (altrimenti dovrei sputare su tutta Hollywood) ma la loro recitazione monoespressiva da pilota automatico, con una regia e un montaggio che sembrano fare di tutto per renderli ancora più irritanti.
    Riguardo all'amata Scarlett, trovo che la protagonista (quella alle prese col cinico _ della quale non ricordo il nome, e forse nemmeno lo voglio sapere) e la Aniston riescano a risultare ancora più sgradevoli. Il resto l'ho scritto nel commento.
    Riguardo alle commedie hollywoodiane contemporanee, un Notting Hill qualsiasi mi pare un capolavoro rispetto a questo. De gustibus...
  • Nancy • 16/10/12 12:52
    Fotocopista - 147 interventi
    La protagonista si chiama Ginnifer Goodwin. La regia e il montaggio a me son sembrati totalmente irrilevanti, cioé, non di certo estetizzanti o particolarmente percepibili da poter rendere gli attori irritanti. Poi non dico che non ci siano commedie migliori, quella che citi tu è un buonissimo esempio, mi aveva solo dato qualche dubbio il tuo commento che trovavo un po' pregiudiziale... Ma poi vabbé, sul de gustibus non ci si sbaglia mai.