Puppet master X - Axis rising

Media utenti
Titolo originale: Puppet Master X - Axis Rising
Anno: 2012
Genere: horror (colore)
Note: Decimo capitolo della serie "Puppet Master".
Numero commenti presenti: 3

LE LOCATION

I COMMENTI

TITOLO INSERITO IL GIORNO 12/09/14 DAL BENEMERITO PUMPKH75
Clicca sul nome dei commentatori per leggere la loro dissertazione
ORDINA COMMENTI PER: BENIAMINI GERARCHIA DATA

Pumpkh75 12/09/14 11:48 - 1298 commenti

I gusti di Pumpkh75

Incredibile a dirsi ma è il decimo capitolo della serie, ancora una volta un prequel (e siamo a quattro), ancora una volta ambientato durante il nazismo (come prima). Difficile dire se sia più esausta la saga o Charles Band: un paio d’interni, una manciata di pseudo-attori e altrettante comparse, qualche effetto fatto terribilmente male e i soliti, ormai compassionevoli, pupazzi, qui affiancati da un paio di new entry sui quali meglio stendere un velo pietoso. Operazione d’infimo scopo e paritario esito: la Full Moon non mi gabba più.

Mco 24/10/17 17:22 - 2137 commenti

I gusti di Mco

Secondo elemento della trilogia filmica "Axis", ambientata durante la Seconda Guerra Mondiale. Qui è un mad doctor di origine austriaca che, prigioniero nazista, deve mettere a punto il progetto d'immortalità dei gerarchi tedeschi. Ma quando scopre il fluido di Toulon vira verso altre direzioni. Le avventure della banda Band sono sempre interessanti, capaci di far sembrare serissimo un film di marionette. Il clima di guerra che si respira ben si confà alla lotta tra i puppets classici e quelli nuovi, al sevizio dei nemici.
MEMORABILE: La sfida ravvicinata tra Leech woman e Bombshell da una parte e Pinhead contro Blitzkrieg dall'altra; Le scollature della Sanditz.

Anthonyvm 8/07/20 14:31 - 1783 commenti

I gusti di Anthonyvm

Dopo il deludente Axis of evil, Band (qui anche alla regia) prosegue la burattinesca guerra ai nazisti variando un po' la continuity e il cast (i due protagonisti vengono rimpiazzati). Alcune trovate spassose (la tedesca popputa à la Dyanne Thorne, la bambolina con due mitra al posto dei seni) non bastano a salvare un'ora e mezza di tedio: i pupazzi di Toulon compaiono poco e non fanno praticamente nulla, l'azione è ridotta al minimo e i dialoghi sono troppi. Solo nei quindici minuti finali si ha un po' di movimento, con guerre fra marionette (animate male) e sparatorie. Evitabile.
MEMORABILE: Cameo del bambolotto di Killjoy goes to Hell; I cadaveri appena rianimati si sciolgono; Il pupazzo kamikaze; Il nuovo (brutto) design di Six Shooter.
Per inserire un commento devi loggarti. Se non hai accesso al sito è necessario prima effettuare la registrazione.

In questo spazio sono elencati gli ultimi 12 post scritti nei diversi forum appartenenti a questo stesso film.


  • Curiosità Mco • 24/10/17 17:26
    Scrivano - 9653 interventi
    Fa parte della cosiddetta "Axis trilogy", costituendone il secondo elemento. Qui si fa la conoscenza di nuovi giocattolini, molto ma molto feroci:
    Blitzkrieg, Bombshell, Kamikaze e Weremacht.
    Tra questi si ricordi che Bombshell nasce dall'amore del professor Freuhoffer per la bella nazista Uschi, trasferendo in lei proprio l'essenza della donna.