LE LOCATION

I COMMENTI

TITOLO INSERITO IL GIORNO 10/02/19 DAL BENEMERITO RUFUS68
Clicca sul nome dei commentatori per leggere la loro dissertazione
ORDINA COMMENTI PER: BENIAMINI GERARCHIA DATA

Rufus68 10/02/19 18:05 - 3223 commenti

I gusti di Rufus68

Un poliziotto opera un posto di blocco notturno: è imminente un attacco nucleare contro l'America. Curioso low-budget pre-apocalittico. Lo svolgimento non è mai brillante, ma gli attori (quasi tutti sconosciuti) fanno il loro dovere e la scarsità di mezzi aiuta a creare un'atmosfera rarefatta di paranoia e minaccia. Il regista sembra interessato più alle reazioni psicologiche dei suoi personaggi che alla storia vera e propria, tanto che lascia il finale aperto come uno studio sociale in progress. Inusuale documento sui terrori della Cold War.

Schramm 13/01/20 17:21 - 2485 commenti

I gusti di Schramm

Quant'è brutto il launch on warning che si attiva tuttavia chi vuol essere vivo sia del dooman non v'è salvezza. Davanti all'atomica dentro e fuori sono monomi equivalenti e non si salva neanche chi può. Prima che il bunker-movie sia sottomultiplo della Fine, Gadette solarizza agorafobicamente ogni quid survivalista servendo un aperitivo che Jarnatt e Hilditch gonfieranno a cenone di fine anno: che fare en plain air prima del botto? L'amore in attesa della guerra o schivare il tutti giù per terra? Amenità sans souci e angoscia propulsiva su un ring tarlato ma bello. Scarsi mezzi, esiti doppi.

Ciavazzaro 28/08/20 01:58 - 4768 commenti

I gusti di Ciavazzaro

Notevole low-budget apocalittico. La mancanza di mezzi lo rende ancora più interessante grazie alla costruzione di una buona storia e all'accurata rappresentazione psicologica del cast. Niente grandi nomi, ma bravi caratteristi per quanto riguarda il reparto artistico; il bianco e nero offre ancora più inquietudine al tutto. Notevole l'aria di paranoia che sembra venir fuori da uno dei fantascientifici anni 50. In questo caso, ironicamente, la prima parte - pur essendo all'aperto - riesce a creare un grande senso di claustrofobia! Giusto il finale è troppo aperto. Paranoico.
MEMORABILE: Il poliziotto che man mano che il film prosegue diventa sempre più un dittatore; I fedifraghi amoreggiano spiati; Il fucile; Il finale.

POTRESTI TROVARE INTERESSANTI ANCHE...

Per inserire un commento devi loggarti. Se non hai accesso al sito è necessario prima effettuare la registrazione.

In questo spazio sono elencati gli ultimi 12 post scritti nei diversi forum appartenenti a questo stesso film.


DISCUSSIONE GENERALE:
Per discutere di un film presente nel database come in un normale forum.

HOMEVIDEO (CUT/UNCUT):
Per discutere delle uscite in homevideo e delle possibili diverse versioni di un film.

CURIOSITÀ:
Se vuoi aggiungere una curiosità, postala in Discussione generale. Se è completa di fonte (quando necessario) verrà spostata in Curiosità.

MUSICA:
Per discutere della colonna sonora e delle musiche di un film.