Cerca per genere
Attori/registi più presenti

RIVOLUZIONE DIGITALE

MEDIA VOTO DEGLI UTENTI: N° COMMENTI PRESENTI: 3
Le impressioni del Davinotti non sono vere critiche ma appunti utili a capire che tipo di film si ha di fronte. Scritte dall'età di 18 anni (vintage e ultra baby vintage collection) su quaderno, per i film che Marcel vede al cinema vengono oggi compilate su pc.

TITOLO INSERITO IL GIORNO 30/12/12 DAL BENEMERITO GALBO

Clicca sul nome dei commentatori per leggere la loro dissertazione
  • Quello che si dice un buon film a detta di:
    Galbo, Ford
  • Non male, dopotutto a detta di:
    Tarabas


ORDINA COMMENTI PER:

Galbo 30/12/12 6:23 - 10960 commenti

Il passaggio al digitale nel cinema ha comportato una rivoluzione tecnologica, artistica e culturale, circa il modo di concepire l'immagine e il montaggio dell'opera cinematografica. Di questo si discute in questo interessante documentario condotto e prodotto da Keanu Reeves. Interviste a celebri registi (Scorsese, Lynch, Lucas e tanti altri) e direttori della fotogafia (Storaro) che si soffermano sia sulla tecnica (con una breve storia dell'evoluzione della stessa) che sui cambiamenti che il mezzo ha portato nell'approccio al loro mestiere.
I gusti di Galbo (commedia - drammatico)

Tarabas 26/9/13 13:47 - 1621 commenti

Il digitale ucciderà (o ha già ucciso) la pellicola? Keanu Reeves pone la domanda a registi, direttori di fotografia e mogul dell'industria dell'hardware (Sony, Arriflex, Red). Il responso è vario come le opinioni degli intervistati, dall'integralista pro-film Nolan all'entusiasta digitale Boyle. Carrellata di volti noti e non, meno tecnica di quanta se ne possa immaginare dato il tema, qualche curiosità. Manca, stranamente, Michael Mann, che per me ha fatto il più "digitale" (nel rapporto mezzo/risultato) di tutti i film (Collateral). Solo per movie-geeks.
I gusti di Tarabas (Commedia - Gangster - Western)

Ford 30/6/13 11:19 - 582 commenti

Un bellissimo documentario sul cinema, l'avvento del digitale raccontato da protagonisti e detrattori, una più che esaustiva panoramica sui cambiamenti produttivi ma anche culturali di un passaggio epocale, condotto da Keanu Reeves e ben girato (chiaramente in digitale). Tantissimi nomi importanti e tante belle interviste a direttori della fotografia, montatori, coloristi, personaggi poco in vista ma fondamentali per fare del grande cinema. Le questioni tecniche sono spiegate con grande chiarezza. Consigliato a tutti gli appassionati.
I gusti di Ford (Animazione - Commedia - Horror)