Cerca per genere
Attori/registi più presenti

NENè

All'interno del forum, per questo film:
Nenè
Dati:Anno: 1977Genere: erotico (colore)
Regia:Salvatore Samperi
Cast:Leonora Fani, Tino Schirinzi, Paola Senatore, Ugo Tognazzi (n.c.), Sven Valsecchi, Vittoria Valsecchi, Rita Savagnone, Alberto Cancemi
Note:E non "Nene'". Produzione di Giovanni Bertolucci ispirata all'omonimo romanzo di Cesare Lanza.
Visite:5409
Approfondimenti:1) I MALIZIOSI SCANDALI DI SALVATORE SAMPERI
MEDIA VOTO DEGLI UTENTI: N° COMMENTI PRESENTI: 18
Le impressioni del Davinotti non sono vere critiche ma appunti utili a capire che tipo di film si ha di fronte. Scritte dall'età di 18 anni (vintage e ultra baby vintage collection) su quaderno, per i film che Marcel vede al cinema vengono oggi compilate su pc.

TITOLO INSERITO IL GIORNO 2/4/07 DAL BENEMERITO DUSSO

Clicca sul nome dei commentatori per leggere la loro dissertazione


ORDINA COMMENTI PER:

B. Legnani 15/4/08 22:46 - 4034 commenti

Interessante. Samperi dirige con proprietà pure i bambini (Sven e Vittoria Valsecchi), che non cadono quasi mai nel lezio. È aiutato da attori notevoli, perché Schirinzi e la Savagnone sono bravissimi, la Fani è perfettissima per la parte, la Senatore se la cava bene in un ruolo nel quale prevale il dramma. Inoltre ci presenta (non accreditato!) Ugo Tognazzi (barbiere "rosso" nel marzo-aprile del 1948), il cui figlio è aiuto-regista. Un filino sotto il "buono", ma decisamente è da vedere.
I gusti di B. Legnani (Commedia - Giallo - Thriller)

Undying 11/2/09 1:57 - 3971 commenti

Drammatico e distorto avvio alla scoperta delle prime "tensioni" sessuali per il piccolo Ju (il bravissimo Sven Valsecchi). A fare da guida, verso l'iniziazione delle pulsioni erotiche, dei primi turbamenti e della gelosia, nientemeno che la cuginetta (di poco più grande) Nenè (Leonora Fani). Ambientato in un dopoguerra quasi glaciale, tormentato da estremismi politici e false rivoluzioni (eccezionale il breve, ma pregnante, ruolo di Tognazzi, comunista incallito e deluso) il film di Samperi affronta con spregiudicata naturalezza un tema ostico, pur divertente ma anche doloroso e sconveniente.
I gusti di Undying (Horror - Poliziesco - Thriller)

Pigro 13/5/10 9:04 - 6638 commenti

Bambino alle prese con il sesso grazie alla cuginetta cresciutella... Dialoghi finti e tono a tratti morbosetto (gratuita la fellatio sul piccolo), ma il film riesce comunque a superare la categoria del cinema da "primi turbamenti sessuali" grazie alla descrizione accurata dell'ambiente storico (il '48, con un ottimo Tognazzi) e visivo (la lussureggiante serra dove il bambino si illude di poter crescere), che offrono una lettura un po' più approfondita (anche se solo accennata), quella di un intero paese che non sa o non vuole diventare adulto.
I gusti di Pigro (Drammatico - Fantascienza - Musicale)

Homesick 11/9/08 19:00 - 5692 commenti

L'iniziazione al sesso è sempre stata nelle corde di Samperi, ma in questo caso è sviluppata in un modo assai interessante, più giocoso che morboso e più attento ai risvolti psicologici ed esistenziali. La fotografia è molto curata e gli attori bravissimi: il candore infantile di Valsecchi, l'irrequietezza della Fani, il violento isterismo del padre-padrone Schirinzi. Sullo sfondo, l'Italia post-bellica e il rovente clima pre-elettorale del 1948, vissuto dalla figura del barbiere comunista Tognazzi, in un indimenticabile cameo.

• MOMENTO O FRASE MEMORABILI: «Non voglio crescere!».
I gusti di Homesick (Giallo - Horror - Western)

Renato 11/8/08 1:16 - 1500 commenti

Buon film di Samperi, perfettamente a suo agio nel raccontare con notevole delicatezza la storia di questi ragazzini di provincia nel dopoguerra, tra problemi di tutti i giorni e curiosità sessuali. Meno riuscita è la parte con Tognazzi, molto "teorica" e che non si integra a dovere col resto del film... In ogni caso nel complesso è un'opera interessante e la Fani è a dir poco spettacolare.
I gusti di Renato (Commedia - Drammatico - Poliziesco)

Deepred89 4/5/07 19:04 - 2842 commenti

Buon film, tra i migliori di Samperi. Storia interessante, personaggi perfettamente tratteggiati e una buona attenzione per gli intrecci secondari. Ottima la regia che crea un clima crepuscolare e malinconico che funziona alla perfezione. Buona anche la fotografia e perfetto il cast. Belle e funzionali le musiche di Guccini. Consigliato.
I gusti di Deepred89 (Commedia - Drammatico - Thriller)

Capannelle 8/10/13 8:39 - 3264 commenti

Film meditato, dove la lentezza di fondo viene (in parte) compensata da una buona direzione degli attori e cura dei dettagli nella ricostruzione degli ambienti. Non si fa scrupoli Samperi nel descrivere i rapporti col sesso di più generazioni, anche se i pruriti della ragazza adolescente sembrano talvolta esagerati.
I gusti di Capannelle (Commedia - Sentimentale - Thriller)

Daidae 5/3/12 1:02 - 2224 commenti

Tra i pochi film che ho apprezzato di Samperi, regista sopravvalutato a mio avviso. La Fani si comporta bene, non male anche Iu-Sven Valsecchi che recita con la sorella, la quale proferisce tre parole in tutto il film, Tognazzi ottimo ma fuoriluogo. A tratti scandaloso, comunque nel complesso un buon film.
I gusti di Daidae (Comico - Horror - Poliziesco)

Saintgifts 7/9/09 11:15 - 4095 commenti

Ancor meno di Malizia deve essere qualificato come genere "erotico": sarà il nome del regista a creare pregiudizi. Ben diretto e bene interpretato. Argomento difficile da trattare senza scivolare nel banale e nello sconcio, ma Samperi riesce bene a dare il tono giusto alle parole e alle sensazioni e alle situazioni di Ju e Nené che risultano vere e naturali. Ben descritto il momento di vita in Italia, merito anche dei bravi attori Schirinzi, Senatore, Savagnone e naturalmente Tognazzi. Anticipa i tempi la scelta del ragazzo mulatto.

• MOMENTO O FRASE MEMORABILI: "Se vince la Sisal il mio papà è buono".
I gusti di Saintgifts (Drammatico - Giallo - Western)

Lucius  29/1/13 12:42 - 2570 commenti

Attinente alle tematiche care a Samperi, ma privo del coraggio necessario per osare fino in fondo. D'altronde i tempi e soprattutto l'argomento non permettevano di andare molto oltre. I dialoghi, specie quelli relativi al giovane protagonista, appaiono quindi disarmanti e letterali. Difficilmente un bambino può uscirsene con talune dissertazioni senza per questo apparire poco credibile. Una pellicola che si limita alla superficie delle cose, senza arrivare a sondare il sommerso.
I gusti di Lucius (Erotico - Giallo - Thriller)

Giùan 21/9/13 11:50 - 2332 commenti

Eccentrico e spaesante, è un film che non assicura punti di riferimento né al momento della visione né all'atto di un'analisi critica. Onirico e bipolare nel suo parlare ai sensi senza mai abbandonarvisi completamente e anzi tratteggiandone senza didascalismi resistenze e distorsioni. Samperi lo permea di un aura febbrile che avviluppa e disorienta, non sottraendosi tuttavia al rischio di uno stordimento vacuo come quello del seme adolescenziale. Coerentemente stranianti anche le scelte di casting, con due tramortenti Senatore e Schirinzi.

• MOMENTO O FRASE MEMORABILI: La voce calda e il corpo maturo della Savagnone; Nené che si masturba nel letto con Ju; Baffo Tognazzi trascolora alla notizia della sconfitta del FP.
I gusti di Giùan (Commedia - Horror - Thriller)

Stefania 14/3/10 3:44 - 1602 commenti

Solo attraverso gli occhi di un bambino questa storia poteva essere così pulita. La perdita dell'innocenza di Ju non è la scoperta del sesso, ma la scoperta del sesso come peccato. Quando assiste all'ira e al castigo del padre, alla disperazione di Nenè: allora comprende che, nella vita degli adulti, il sesso non è una gioiosa pulsione, ma è indissolubilmente legato alla colpa, al dolore, al tradimento, al disincanto. Il furibondo disincanto di Ju che, mentre grida di non voler crescere, è purtroppo già diventato, improvvisamente, adulto.

• MOMENTO O FRASE MEMORABILI: Schirinzi, bravissimo in un ruolo difficilissimo: quel padre insicuro tanto nella violenza esplosiva che nell'inesprimibile tenerezza.
I gusti di Stefania (Commedia - Drammatico - Giallo)

Luchi78 7/11/11 13:47 - 1516 commenti

Film dal profumo di proibito, nel quale Samperi riesce a bilanciare le scene più oltraggiose con la sua caratteristica regia poetica ed inncocente (anche se l'innocenza viene in gran parte prevaricata da scene praticamente fetish). Le interpretazioni sono tutte di ottimo livello e la parantesi con Tognazzi delinea perfettamente i contorni socio-politici della vicenda, esaltando in qualche modo la figura del violento padre interpretata da Tino Schirinzi. Da vedere.
I gusti di Luchi78 (Comico - Fantastico - Guerra)

Dusso 2/4/07 11:34 - 1485 commenti

Ottimo film erotico che funziona perfettamente dalla storia alle musiche (di Guccini) passando per il cast (Tognazzi addirittura non è neppure accreditato, il bambino protagonista Sven Valsecchi è straordinario chissa' poi che fine avra' fatto?). Assolutamente consigliato, credetemi!
I gusti di Dusso (Commedia - Giallo - Poliziesco)

Faggi 18/5/17 14:42 - 913 commenti

Equivocabile come erotico è un dramma amaro, condotto con lampi di maestria e cadute (non troppo rovinose) nel didascalico e nel programmatico. Gli nuoce l'insistenza su un messaggio da veicolare, sul prendere posizioni. Funziona quando astrae e sospende, quando evoca malinconie e smanie indecifrabili o limpidissime lasciando parlare le immagini e sfrondando le parole: questo emerge e ha buona forza espressiva, in quei passaggi del rapporto tra Nené e Ju, quando l'eros trova una declinazione ludica e l'intimità è complicità misteriosa.
I gusti di Faggi (Fantascienza - Giallo - Poliziesco)

Funesto 14/12/10 14:13 - 523 commenti

Buono nel complesso, con elementi misurati, mai troppo exploitativo, doloroso e con una trama assai interessante. Suggerisce pesantemente ma non mostra. Immenso il supporto del cast: la Savagnone è di una bravura agghiacciante, da sola strugge più delle (troppe) liti familiari di Ju, che la Senatore rende alla lunga troppo cantilenanti e ripetitive (dopo un po' le botte dal marito se le cerca!). Bravi anche Schirinzi e la Fani, che col suo eros morboso e malaticcio è più che perfetta. Ottima confezione: grandi musiche e fotografia. Psicologico.

• MOMENTO O FRASE MEMORABILI: Nel finale la Savagnone, che silenziosamente soffriva più di tutti, è l'unica che ne esce felice (o illusa?) dei personaggi.
I gusti di Funesto (Animazione - Horror - Thriller)

Tojo72 16/9/16 23:19 - 53 commenti

Trovo molto riuscita l'atmosfera e l'ambientazione post bellica, con quel non so che di aria "malaticcia" e di dignitosa miseria che si respira. Splendida, sebbene non accreditata, l'interpretazione (un po' sopra le righe) di Tognazzi; che da sola descrive la situazione sociale e politica del '48. Non male anche le musiche di Guccini. Se posso permettermi una citazione: "tutto il resto è noia". I "pruriti" adolescenziali a cui Samperi ci ha abituati qui addormentano più che eccitare. Non parliamo poi del finale, più disarmante che mai.

• MOMENTO O FRASE MEMORABILI: Jo che sbircia la maestra; Jo che sbircia i genitori.
I gusti di Tojo72 (Erotico - Poliziesco - Western)

Superfaber 7/12/10 20:49 - 5 commenti

Il miglior film di Samperi e la migliore interpretazione di Leonora Fani. Bellissimo, amaro, mai volgare e se vogliamo neppure lontanamente erotico, ma raccontato con eleganza e intelligenza stilistica. Bravi tutti gli interpreti, soprattutto Schirinzi. Da vedere assolutamente!
I gusti di Superfaber (Giallo - Horror - Thriller)