Cerca per genere
Attori/registi più presenti
CHE COS'E' "IL DAVINOTTI"
6.1 IL DAVINOTTI, OPERA IN 50 E PIU' VOLUMI
Il vero Davinotti è un’opera complessa, divisa al momento in 54 volumi (qualcuno li chiama “cahiers du Davinotti”) contenenti le impressioni di Marcel da quando aveva 19 anni a oggi. Sono una cinquantina di volumi (su ogni pagina dei quali è conservata l’impressione di uno e un solo film), proprietà unica e indivisibile di Marcel e della famiglia Davinotti. Compilati rigorosamente a mano per tradizione di famiglia (quando nonno Bum Bum iniziò a redarre le prime critiche certo i computer non esistevano), servono a Marcel per poter “rivivere” i film una volta che il loro ricordo è definitivamente sfumato. Marcel non riguarda mai lo stesso film: gli è sufficiente rileggere la propria impressione e subito il film gli riappare come per magia davanti agli occhi rendendo inutile una seconda visione. Possono consultare i preziosi volumi originali solo gli amici che passano a Ca’ Davinotti e nessun altro, perché mai alcun volume abbandonerà la sua collocazione naturale nello scaffale di famiglia. Un anno fa la Fondazione Davinotti ha condotto in porto una lunga trattativa che ci ha permesso di installare un sofisticato impianto di macchine digitali a Ca’ Davinotti per “fotografare” le pagine dei volumi.

6.2 IL BREVIARIO
Il breviario è l’elenco di film giudicati dal Maestro nel corso di questi ultimi vent’anni, ognuno con a fianco il pallinaggio assegnatogli dal Davinotti e organizzato con una serie di innovazioni utili a capire se si tratta di sequel, film a episodi, remake e quant’altro. Quello che trovate da scaricare in questo sito è la copia esatta (resa interattiva dalle potenzialità della ricerca elettronica) del libriccino che Marcel utilizza per rintracciare il volume e la pagina del “cahier” corrispondenti al film che sta cercando.Chi conosce l’importanza del pallinaggio nella mentalità davinottica sa quanto il breviario sia importante e già esaustivo di per sé. Ogni pallinaggio è ponderato a lungo, ha un valore ben preciso e, come sovente ama ripetere il Maestro, “basta a se stesso”.

6.3 COSA CONTIENE IL DAVINOTTI
Marcel (e prima di lui i sui avi) non hanno visto tutti i film del mondo, né hanno mai tentato di sfiorare la completezza dei loro illustri colleghi inserendo nei loro volumi film cui non hanno mai assistito, che hanno visto solo per metà o che hanno commissionato ad altri di vedere. Ogni film contenuto nel Davinotti è stato considerato dal primo all’ultimo minuto e, seguendo un’antico insegnamento che risale ai tempi di Bum Bum, l’impressione relativa è stata scritta immediatamente dopo la conclusione dello stesso (Marcel ripete sempre che se passa più di un giorno il ricordo può alterarsi e influire negativamente sull’impressione prima e corretta). I film contenuti, quindi, sono solo circa 5000; ma ognuno di essi non è presente in lista per caso.

6.4 I NOMI PRESENTI
Gli attori e i registi più amati dai Davinotti sono riportati nella copertina del breviario (e, sul sito, nel menù a tendina di fianco al pulsante di ricerca): per ognuno di loro Marcel ha cercato di “impressionare” la maggior parte dei film rintracciabili e passati in tv. Difficilmente vi capiterà di vedere un loro film che non sia presente in lista (tranne gli ultimi, naturalmente). Ma, a parte i film dei personaggi in questione, cos’altro contiene il Davinotti? Di tutto e senza alcun vincolo, come sempre. Addirittura ci troverete tutte le puntate del tenente Colombo (l’unico telefilm che Marcel jr. abbia mai guardato analizzando tutte le stagioni e rompendo la tradizione di famiglia che prendeva in considerazione film e solo film), alcuni spettacoli teatrali prevalentemente comici, qualche sceneggiato, miniserie… Tutto sempre senza alcuna regola, perché Il Davinotti è il dizionario più libero che sia mai stato concepito. Non è un caso che all’estero l’opera sia conosciuta col nome di “Davinotti Free Dictionary”.

6.5 I FILM PRESENTI
Qual’è il criterio con cui la famiglia Davinotti da sempre ha scelto i film da vedere e da non vedere? Molto semplice: il consiglio esterno. Consigli dati dai libri, dagli amici, dalle recensioni altrui… Tenendo presente che le passioni della famiglia (di nonno Bum Bum un po’ meno, ma lui morì già nel 1937) sono sempre state la fantascienza, l’horror, i film comici e i film italiani di genere (polizieschi, thriller, qualche western…), Marcel si è sempre dimostrato aperto ai consigli altrui. Quindi ciò che compare nella lista sono i film che, durante gli anni, sono stati considerati da lui (prima di poterli vedere) interessanti e particolari, rivoluzionari o importanti per le ragioni più diverse.