Cerca per genere
Attori/registi più presenti

TOTò CONTRO MACISTE

M. MJ DAVINOTTI JR: MEDIA VOTO DEGLI UTENTI: N° COMMENTI PRESENTI: 18
Le impressioni del Davinotti non sono vere critiche ma appunti utili a capire che tipo di film si ha di fronte. Scritte dall'età di 18 anni (vintage e ultra baby vintage collection) su quaderno, per i film che Marcel vede al cinema vengono oggi compilate su pc.

TITOLO DAVINOTTATO NEL PASSATO (PRE-2006)


Clicca sul nome dei commentatori per leggere la loro dissertazione

ORDINA COMMENTI PER:

B. Legnani 12/7/15 16:49 - 4060 commenti

Brutto film di Totò, per colpa di una sceneggiatura mediocre, di trovate lessicali quasi mai all'altezza del Principe, da lungaggini fastidiose (si pensi alla simulazione dell'operazione chirurgica), da spudorati inserimenti di scene di massa prese da altre pellicole. Ne esce uma pellicola fiacchissima, con troppi momenti di stanca.
I gusti di B. Legnani (Commedia - Giallo - Thriller)

Galbo 20/4/11 5:54 - 9792 commenti

Totokamen e Tarantenkemen si esibiscono come giocolieri nelle taverne dell'antico Egitto. E'lo spunto di questa parodia del genere peplum, interpretata dalla coppia Totò-Nino Taranto, diretti da Fernando Cerchio su sceneggiatura di Corbucci. Qualche buona (e anche ottima) gag ma il contesto parla di un'opera alquanto "raffazzonata" sia dal punto di vista della scrittura che dell'impianto generale (scene, costumi e quant'altro) valida solo per gli inguaribili estimatori del principe De Curtis.
I gusti di Galbo (Commedia - Drammatico)

Undying 15/9/07 0:29 - 3971 commenti

Spesso i film con protagonista il grande comico partenopeo erano strutturati su deboli sceneggiature, sviluppate come "parodie" di più celebri titoli (quello che accadrà a Franco e Ciccio). C'è però da dire che, in questo caso, la penna di Corbucci e di Ugo Liberatore (il regista di Nero Veneziano!) traccia dialoghi memorabili inseriti nel contesto surreale/mitologico (Totokamen in risposta ad una domanda sulla sua agilità, dopo lo scontro/fuga con Maciste: "Giovanotto... è il coraggio della paura! "). Comicità grottesca ma efficace.

• MOMENTO O FRASE MEMORABILI: i salti in alto di Totokamen per sfuggire al poderoso Maciste.
I gusti di Undying (Horror - Poliziesco - Thriller)

Pigro 18/4/11 10:48 - 6672 commenti

Stavolta Totò è campione controvoglia contro il rivoltoso Maciste sullo sfondo dell'antico Egitto. Alcune battute ben piazzate e i soliti gustosi duetti con Nino Taranto danno il sale a una storia sciapa e a un film mediocre, ancorché con qualche pretesa spettacolare come parodia del peplum. Ma anziché la spettacolarità, l'ultimo quarto d'ora di battaglia e duello è insopportabilmente estenuante e poco divertente, bruciando ogni residuo (raro) sorriso dell'ora precedente. Da vedere solo se in astinenza da Totò...
I gusti di Pigro (Drammatico - Fantascienza - Musicale)

Homesick 17/8/10 17:19 - 5714 commenti

Modesta parodia del genere peplum, la cui unica ragion d’essere risiede nella coppia Totò-Nino Taranto: quando infatti i due non sono di scena a prodigarsi in divertenti gag – la presentazione alla corte del faraone, l’arringa ai Tebani o la sfida contro Maciste - il film si paralizza in banalità, fiacchezza e monotonia. L’enorme culturista-nuotatore-wrestler Samson Burke – futuro Polifemo nell’Odissea televisiva – presta volto e muscoli all’eroe dannunziano, qui trasformato da un maleficio in energumeno arrogante e spaccatutto.
I gusti di Homesick (Giallo - Horror - Western)

Caesars 21/2/11 9:34 - 2245 commenti

Totò questa volta è alle prese con la parodia del peplum, genere di gran moda negli anni '60. La sceneggiatura è di una pochezza indescrivibile e solo la presenza del grande attore napoletano e della sua spalla Nino Taranto riesce a rendere sopportabile la visione della pellicola. Le cose migliori, ovviamente, sono gli scambi di batture tra i due protagonisti, ma quello che sta attorno è francamente trascurabile. Purtroppo la qualità media dei film di Totò era questa, ben inferiore alle sue grandi possibilità attoriali.
I gusti di Caesars (Drammatico - Horror - Thriller)

Lovejoy 17/8/10 18:42 - 1827 commenti

Tralasciando qualunque commento sulla pochezza di scrittura e di regia del film, è da notare come il fenomenale Totò sfoderi una delle sue performance più brillanti di quel periodo. Battute, lazzi e giochi di parole si sprecano e il duetto con l'altro grande (Nino Taranto) vale da solo la visione.

• MOMENTO O FRASE MEMORABILI: "Elena di Troia... Troia... Troia: questo nome non mi è nuovo"; "Egizio, ti sei messo la corazza? Allora sei pronto?" "Signori, in corazza!";.
I gusti di Lovejoy (Comico - Horror - Western)

Rambo90 17/10/17 17:15 - 4926 commenti

Tra i tanti sfidanti di Maciste non poteva mancare Totò, in questa parodia tutto sommato divertente, dal ritmo veloce e vivace. Non che succede granché a livelli di trama (il tempo passa quasi tutto al palazzo del faraone, tra battute e giochi di parole), ma Totò è in forma e in coppia con Taranto garantisce parecchie risate, soprattutto quando è lasciato libero di non seguire la storia e improvvisare. Poveristica la messa in scena, con scene di massa palesemente prese da altri film. Gradevole.
I gusti di Rambo90 (Azione - Musicale - Western)

Belfagor 25/7/15 19:02 - 2490 commenti

Parodia del genere peplum che vede Totò e Nino Taranto nel ruolo di due giocolieri chiamati dal faraone ad affrontare Maciste in seguito all'inevitabile quid pro quo. In sé il film è piuttosto debole e si affida principalmente agli scambi di battute fra i due protagonisti per strappare delle risate, mentre il resto è raffazzonato e con un ritmo decisamente fiacco. La presenza del Principe, in ogni caso, assicura la sufficienza.
I gusti di Belfagor (Commedia - Giallo - Thriller)

Minitina80 12/4/15 8:53 - 1328 commenti

Simpatica parodia che tocca il peplum e che vede Totò alle prese con Maciste. Quando è in scena si ride, mentre là dove manca il film crolla inesorabilmente. Fortunatamente qui prevalgono le prime e si ride alle tante macchiette inventate dal comico napoletano; merito va dato anche a Nino Taranto, tra le spalle più incisive e di spessore che l'attore abbia mai avuto. Peccato per il finale, noiosetto e tirato troppo per le lunghe.
I gusti di Minitina80 (Comico - Fantastico - Thriller)

Rigoletto 25/9/12 12:25 - 1137 commenti

Tralasciando il fatto che non è accostabile ai migliori film di Totò (specie quelli dal risvolto drammatico o introspettivo), resta comunque vedibile senza rimpianti. Il tono leggero della pellicola permette al collaudatissimo duo Totò/Taranto di reggere la scena anche nei punti morti (e ce ne sono!), merito indiscutibile; e dato che i due monopolizzano la scena con la solita maestria, poco si può aggiungere riguardo al cast. Prestazioni non giudicabili tranne per l'ottimo Nerio Bernardi e la bellissima Nadine Sanders. **1/2

• MOMENTO O FRASE MEMORABILI: Il Faraone: "Totokamen, sei un pusillanime!" Totokamen: "Badi come parla.... L'anima puzzerà a Lei, io non sono un puzza d'anima!".
I gusti di Rigoletto (Avventura - Drammatico - Horror)

R.f.e. 15/8/10 10:11 - 836 commenti

Non poteva sfuggire a Totò la parodia del genere "peplum" et voilà questo filmetto di Cerchio, il primo in Eastmancolor girato dal principe dopo un intervallo di soli film in bianco & nero durato sette anni (l'ultimo a colori, in Ferraniacolor, era stato Totò all'inferno del 1954). Classico esempio di lavoro mediocremente progettato ma parzialmente "salvato" dalla vis comica di Totò (quì ben supportato da Nino Taranto) regalandoci anche alcune gag da antologia.

• MOMENTO O FRASE MEMORABILI: Il discorso ai Tebani; Totò-kamen che spiega ai medici egiziani dove gli fa male e Taranten-kamen che descrive l'operazione chirurgica da praticare.
I gusti di R.f.e. (Avventura - Azione - Erotico)

Pessoa 23/8/17 20:04 - 736 commenti

Puntuale parodia del peplum di Cerchio (il regista con cui l'astro di Totò ha brillato meno), si distingue per una storia inconcludente e uno script particolarmente piatto che sfiora a più riprese la noia. Gli stessi due protagonisti, grandi amici ed esimi improvvisatori, sono spesso costretti ad attingere nell'infinito ma obsoleto repertorio dell'avanspettacolo (la parodia di Mussolini, gli scontati doppisensi). Poco efficace il cast di contorno mentre anche gli aspetti tecnici (ost, scenografia, fotografia) sono deficitari. Mediocre.

• MOMENTO O FRASE MEMORABILI: "Maestà, il popolo ha fame", "Eh no, non cominciamo con la politica adesso!".
I gusti di Pessoa (Gangster - Poliziesco - Western)

Graf 13/4/12 3:14 - 589 commenti

E’ un mistero pretendere di parodiare il genere mitologico, allora molto inflazionato, con una baggianata del genere che, al massimo, mette in ridicolo se stessa. Fernando Cerchio, con questo film, si segnala come uno dei peggiori registi di Totò. La trama è una pura ipotesi, la regia è grezza, la messinscena miseranda, lo sforzo produttivo sfiora la taccagneria; meno male che c’è Totokamen che riesce a tenere in piedi la baracca anche aggrappandosi ad un repertorio stravecchio che torna alla comicità primitiva fatta di mosse, smorfie e gesti da marionetta.

• MOMENTO O FRASE MEMORABILI: Il discorso che Totokamen rivolge all'esercito é una furbissima presa in giro dei discorsi di Mussolini tenuti dal balcone di piazza Venezia.
I gusti di Graf (Commedia - Poliziesco - Thriller)

Cloack 77 12/9/12 14:09 - 547 commenti

Gag travolgenti del Principe incorniciate in una storia inutile che spinge lo spettatore ad una fame cronica verso il protagonista e al fastidio per gli intermezzi tra una scenetta e l'altra. Con Totò questa volta vi è Nino Taranto, che non fa rimpiangere Peppino de Filippo, anzi; la fase preparatoria alla spedizione contro Maciste o l'arringa finale sono perle di una comicità unica.
I gusti di Cloack 77 (Drammatico - Horror - Western)

Enricottta 18/11/09 16:09 - 508 commenti

Si fece di necessità virtù? O scengrafie, dialoghi, fotografia, regia furono congegnati ad arte per ottenere un piccolo gioiellino di comicità? Il grande Totò non è solo sul luogo del "delitto" e non è accusabile di lesa maestà, visti i volgarissimi peplum che voleva parodiare. Sembra stanco a volte il principe, eppure il suo bagaglio di battute i suoi primi piani, il suo lavorare senza sovrapporsi alla "spalla" forse più adatta a lui, Taranto (era anche lui del quartiere Sanità) sono "spaventosamente" comici. Tebani di Tebe...
I gusti di Enricottta (Erotico - Giallo - Musicale)

Smoker85 8/3/17 12:17 - 296 commenti

Primo di un'altalenante trilogia parodistica diretta da Cerchio con Totò protagonista, è sicuramente il più riuscito. Merito di una trama più semplice, messa docilmente al servizio di Totò e della presenza di un partner (perché parlare di spalla sarebbe riduttivo) brillante come Nino Taranto. Il cast funziona benissimo, anche il bisteccone Burke riesce a essere ridicolo al punto giusto. Battute e gag si susseguono, senza lasciar mai annoiare lo spettatore. Gustoso.

• MOMENTO O FRASE MEMORABILI: Totò che dimostra al (solito) Pavese di essere pure lui un "urlatore"; Il discorso per incitare i tebani; L'inverosimile lotta finale con Maciste.
I gusti di Smoker85 (Commedia - Drammatico - Fantastico)

Soga 8/7/09 23:12 - 125 commenti

È difficile giudicare un film di questo tipo perché, mentre dal punto di vista della realizzazione è terribilmente scadente, con le sue scenografie pacchiane, la recitazione floscia e i dialoghi da sottosviluppati, dal punto di vista della pura godibilità la presenza di Totò sopperisce a tutte queste lacune e permette alla pellicola di diventare divertente; o forse, proprio il contrasto tra la grandezza di Totò e la spaventosa povertà di tutto il resto garantisce quel clima di serena e imbelle trascuratezza che fa sorgere spontanea la risata.
I gusti di Soga (Avventura - Commedia - Drammatico)