Cerca per genere
Attori/registi più presenti
L'UOMO: MARCEL M.J. DAVINOTTI JR.
La Fondazione Davinotti (di cui questo sito è la diretta emanazione) è nata con l’obiettivo di integrare il lavoro di Marcel MJ. Davinotti jr. con quello dei soci della stessa e di chi si registrerà al sito. Ma chi è Marcel Davinotti, definito da qualcuno "cineimpressionista unico e incorruttibile"? Ne delineeremo brevemente la figura attraverso aneddoti, cenni storici sulla famiglia e raccontando le origini di una passione dinastica, cercando sempre di non tradire lo spirito di un uomo che da sempre, nonostante gli importantissimi titoli e riconoscimenti conseguiti a suo tempo nelle maggiori università mondiali del cinema, non aveva fino ad oggi mai voluto diffondere pubblicamente il proprio lavoro. Tantomeno via computer, un mezzo di cui tuttora non capisce l’importanza e che gli è distante come tutto ciò che appartiene alla tecnologia avanzata. “Una parola su un foglio elettronico non si correggerà mai con la stessa facilità di una scritta a matita su carta disponendo di una gomma”, ama ricordare quando giustifica agli amici il suo attaccamento agli inseparabili quaderni (scritti per l’appunto rigorosamente a matita).

1.1 DAVINOTTI: L’INATTACCABILE, L’INAVVICINABILE, L’IRREPERIBILE
Lontano dalle luci della ribalta, Marcel continua il suo lavoro come sempre. Sa di avere molte debolezze (i Vanzina, Abatantuono e più in generale l’intera comicità italiana, per esempio), di emettere giudizi spesso scomodi e in contrasto con la linea della critica ufficiale, ma non se ne preoccupa. Il Davinotti, come sempre, lavora per se stesso e la sua famiglia. Siamo noi che abbiamo voluto portare il suo lavoro su web, quindi attaccarlo sarebbe inutile. Non si è mai sentito in concorrenza con gli altri critici, non ha mai voluto imporre a nessuno i propri pallini. Le sue “impressioni” non hanno alcuna pretesa cattedratica, vanno lette e vissute sulla propria pelle senza ribattere. Potrete alzare e abbassare i suoi giudizi senza alcuna remora, tanto lui non lo saprà mai (internet stanno ancora cercando di fargli capire cos’è, visto che lui si dice convinto che “una rete, per quanto grande, non può contenere in sé più di tanti pesci”).

1. 2 DOV’E’ ORA M.M.J. jr.
Marcel M.J. Davinotti jr. vive come sempre a Venezia, nell’antico palazzo di Ca’ Davinotti sul Canal Grande. E come sempre non desidera essere disturbato. Dopo anni e anni di pressioni ha infine accettato (per sfinimento, dice lui) di concedere ad altri la lettura del suo Dizionario. Non ha voluto un soldo, si è solo fatto promettere che nessuno avrebbe mai dovuto spendere per poterlo leggere. “Distribuitelo, fatene ciò che volete, ma mai e poi mai vi darò il diritto di venderlo come fanno certi aguzzini!”