Cerca per genere
Attori/registi più presenti

IL MOSTRO CHE UCCIDE

All'interno del forum, per questo film:
Il mostro che uccide
Titolo originale:The Bat
Dati:Anno: 1959Genere: giallo (bianco e nero)
Regia:Crane Wilbur
Cast:Vincent Price, Agnes Moorehead, Gavin Gordon, John Sutton, Lenita Lane, Elaine Edwards, Darla Hood, John Bryant
Note:Quarta versione cinematografica della nota piece teatrale di Mary Roberts Rinehart.
Visite:564
Filmati:
MEDIA VOTO DEGLI UTENTI: N° COMMENTI PRESENTI: 5
Le impressioni del Davinotti non sono vere critiche ma appunti utili a capire che tipo di film si ha di fronte. Scritte dall'età di 18 anni (vintage e ultra baby vintage collection) su quaderno, per i film che Marcel vede al cinema vengono oggi compilate su pc.

TITOLO INSERITO IL GIORNO 30/12/07 DAL BENEMERITO LOVEJOY

Clicca sul nome dei commentatori per leggere la loro dissertazione
  • Quello che si dice un buon film a detta di:
    Bruce
  • Non male, dopotutto a detta di:
    Mco
  • Mediocre, ma con un suo perché a detta di:
    Pessoa
  • Scarso, ma qualcosina da salvare c'è a detta di:
    Daniela
  • Gravemente insufficiente! a detta di:
    Lovejoy


ORDINA COMMENTI PER:

Daniela 14/3/17 1:51 - 7285 commenti

Una scrittrice di gialli affitta una grande villa isolata in una zona in cui imperversa un misterioso criminale soprannominato"il pipistrello"... Di chiara derivazione teatrale, un giallo con risvolti horror legati al look del maniaco e alla sua mano artigliata che anticipa quella di Freddy. Nonostante il gradevole aspetto vintage, la sciatteria della sceneggiatura e le incongruenze nel disegno dei personaggi lo affossano nella mediocrità, per cui l'unico motivo di curiosità è legato dalla presenza nel cast, più che di Price qui abbastanza sottotono, di Agnes Moorehead, poco avvezza al genere.

• MOMENTO O FRASE MEMORABILI: La relativa tranquillità con cui cinque donne si apprestano a passare la notte in una casa in cui è stato commesso un omicidio poche ore prima.
I gusti di Daniela (Azione - Fantascienza - Thriller)

Lovejoy 30/12/07 22:11 - 1825 commenti

Un misterioso personaggio uccide i malcapitati che hanno la sfortuna di incrociare la sua strada. La pellicola risente fin troppo dell'origine teatrale, essendo ambientato quasi esclusivamente in una villa. Di tensione praticamente zero e i dialoghi sono di una banalità incredibile. Deludente anche il cast. Price è completamente sprecato in un ruolo che non gli si confà; gli altri viaggiano tutti nella mediocrità piu assoluta. Da evitare.
I gusti di Lovejoy (Comico - Horror - Western)

Mco 18/4/18 11:59 - 1951 commenti

Wilbur porta sullo schermo la sua versione dell'opus teatrale di Hopwood e Rinehart, servendosi per l'occasione di un cast molto affiatato. Price ha un carisma tale che gli permette di essere apprezzato anche quando non ricopre il ruolo principale, la Moorehead è una convincente scrittrice che troverà motivo di interesse per i propri gialli. La suspence, genuina, sorregge un impianto gotico fatto di passaggi segreti, giardini bui e personaggi che si aggirano nottetempo. E qualche pipistrello scorrazza negli stanzoni... Piacevolmente rétro.

• MOMENTO O FRASE MEMORABILI: Il pipistrellino catturato e buttato nella valigetta.
I gusti di Mco (Animali assassini - Giallo - Horror)

Bruce 17/11/09 16:00 - 878 commenti

Buon giallo, dal solido impianto teatrale e con toni da commedia. Al centro vi è l'istrionica Agnes Moorehead nel ruolo della scrittrice che affitta la villa ove si svolge l'intera vicenda. Attori validi, colpi di scena, sceneggiatura robusta, non mancano la giusta tensione e il finale ad effetto. D'altri tempi, ma vale la visione.
I gusti di Bruce (Giallo - Poliziesco - Thriller)

Pessoa 22/8/17 23:40 - 736 commenti

Modesto giallo di Wilbur che vede tra i protagonisti Vincent Price, vera icona del genere. La vicenda si lascia seguire con qualche interesse, a patto di sorvolare su alcune macroscopiche imprecisioni del plot che ne diminuiscono il valore (pur assicurando una certa tensione) e qualche colpo di scena non telefonato, come quello finale in cui si rivela l'identità dell'assassino. Cast che se la cava con la Moorehead che si impadronisce della scena con sicurezza e rimane l'unico carattere che resta impresso dopo la parola fine.
I gusti di Pessoa (Gangster - Poliziesco - Western)