Cerca per genere
Attori/registi più presenti

LA NOTTE CHE EVELYN USCì DALLA TOMBA

M. MJ DAVINOTTI JR: MEDIA VOTO DEGLI UTENTI: N° COMMENTI PRESENTI: 35
Le impressioni del Davinotti non sono vere critiche ma appunti utili a capire che tipo di film si ha di fronte. Scritte dall'età di 18 anni (vintage e ultra baby vintage collection) su quaderno, per i film che Marcel vede al cinema vengono oggi compilate su pc.

TITOLO DAVINOTTATO NEL PASSATO (PRE-2006)


Clicca sul nome dei commentatori per leggere la loro dissertazione

ORDINA COMMENTI PER:

B. Legnani 27/8/10 19:13 - 4273 commenti

Gran titolo (lo si pronuncia come doppio senario, col primo sdrucciolo), piccolo film, inferiore al già non irresistibile La dama rossa. Troppo lungo, con parte centrale noiosa, giallo lenziano con forti ma finte venature horror e addirittura tre finali: più che atteso il primo, buono - ma forzato nella sua conclusione - il secondo, risibile il terzo (quel sacco lì per caso...). Steffen ha una sola espressione, ma è quella giusta, ambientazione non male ma vari effetto-notte sballati (ed è ridicolo spacciare per magione britannica una villa così chiaramente veneta). Si cita Hitch (il latte); zia Agatha (che pare un Addams) forse è un omaggio alla saga di Jeeves. Pazzesche le cinque cameriere bionde (manco le avesse scelte Hefner...), che parlano simultaneamente, come Qui, Quo e Qua.
I gusti di B. Legnani (Commedia - Giallo - Thriller)

Undying 27/5/07 23:23 - 3875 commenti

Emilio Miraglia è un nome poco noto ai cultori dell'horror all'italiana, pur avendo firmato due curiosi titoli complementari per struttura narrativa: La dama rossa uccide sette volte e questo. Si tratta di pellicole abbigliate (con titoli e locandine) come horror puri, ma che virano nel finale al giallo ed al razionale, lasciando lo spettatore amareggiato/compiaciuto per l'inaspettato dirottamento narrativo dei film. Dei due titoli, questo (ben) presenta un morboso aspetto voyeristico (il rapporto s/m). Sferzato.
I gusti di Undying (Horror - Poliziesco - Thriller)

Il Gobbo 28/12/07 14:52 - 3008 commenti

Impasto piuttosto bizzarro di giallo, horror, e erotismo morbos(ett)o, riveste un certo interesse di modernariato pop, rappresentando una delle più credibili approssimazioni cinematografiche allo "stile" (ehm ehm) dei fumettacci alla Renzo Barbieri, tipo Oltretomba, che hanno alimentato un certo immaginario. Bonissima la Blanc, Steffen come sempre tetragono nell'allontanare ogni sospetto di espressione (è il suo bello), il resto del cast è una delizia da serie B italiana fra tardi sixties e primi seventies. Per amatori.
I gusti di Il Gobbo (Gangster - Poliziesco - Western)

Homesick 4/3/08 8:44 - 5737 commenti

Archetipo del giallo gotico, il suo valore storico supera quello cinematografico. Sono riconoscibili richiami agli horror degli Anni Sessanta, alle soggettive argentiane e ai complotti lenziani, ma la prolissa e spenta sceneggiatura vanifica quel minimo di tensione richiesto e finisce col rendere ridondanti e talora ridicoli i momenti erotici, affidati alle seducenti movenze della Blanc, della Malfatti e della Tofano. Steffen si cimenta in qualche tic e rituale s/m, ma non esce dalla sua consueta staticità. Un film più visivo che narrativo.
I gusti di Homesick (Giallo - Horror - Western)

Cotola 25/12/07 13:13 - 6767 commenti

Parte come una sorta di film gotico per poi gradualmente trasformarsi nel solito giallino con tanto di pessima e risaputa spiegazione finale. Colpa di una sceneggiatura piatta, senza particolari sorprese in cui la noia, spesso, la fa da padrona. Peccato perché la "confezione" non è malvagia e Miraglia non sarebbe poi così male come regista. In ogni caso a quei tempi c'era di molto peggio in giro (ed ovviamente anche di molto meglio).
I gusti di Cotola (Drammatico - Gangster - Giallo)

Caesars 12/2/07 13:39 - 2357 commenti

All'inizio degli Anni Settanta, sulla scia del successo dei film argentiani, s'inserisce anche Emilio Miraglia con La dama rossa uccide sette volte e con questo, il quale è anche probabilmente il più debole dei due (non che il gemello riesca poi ad elevarsi dalla mediocrità). Un cast di attori discreti comunque rende il risultato finale vedibile, almeno per chi nutre amore/rimpianto per certo cinema degli anni che furono. Gli altri si astengano.
I gusti di Caesars (Drammatico - Horror - Thriller)

Ciavazzaro 26/2/08 14:34 - 4678 commenti

Finto horror di Miraglia, che dirige con un certo stile e ha ottimi caratteristi: Marina Malfatti (doppiata da Laura Gianoli), che ci concede le sue grazie, Anthony Steffen che interpreta un ottimo ruolo di paranoico, la sensuale Erika Blanc. L'atmosfera è assicurata. Forse vi sono troppe scene di sesso che ne aumentano a dismisura il minutaggio (101 minuti). Meravigliosi il tema musicale di Bruno Nicolai, l'ambientazione della villa di famiglia e i colpi di scena a ripetizione del finale.
I gusti di Ciavazzaro (Giallo - Horror - Thriller)

Deepred89 24/12/07 14:01 - 3038 commenti

Inferiore a La dama rossa, non raggiunge la sufficienza. Miraglia non è un cattivo regista e anche la fotografia, nonostante qualche effetto notte discutibile, è piuttosto curata. Peccato che manchi il ritmo e che almeno nella prima ora la noia regni sovrana. Poi le cose lentamente migliorano e il finale, per quanto prevedibile, è curiosamente ben realizzato ed efficace. Discreto il cast ma mediocri le musiche. Comunque più vicino al giallo lenziano che al gotico. Solo per appassionati.
I gusti di Deepred89 (Commedia - Drammatico - Thriller)

Herrkinski 28/6/09 22:18 - 3933 commenti

Non male, dopotutto. Miraglia, anche autore del bello La dama rossa uccide sette volte, confeziona un giallo gotico nello stesso stile: c'è un castello mezzo diroccato, cimiteri, tombe misteriosamente vuote, un cadavere che forse non è davvero morto, belle e conturbanti ragazze senza veli, familiari che muoiono in modi truci e un intreccio che naturalmente s'ispira ai gialli argentiani, ma con una sua personalità. Cast da manuale, ottime atmosfere, un'ultima mezz'ora notevole. Non eccessivamente gore, ma non per questo noioso. Intrigante.
I gusti di Herrkinski (Azione - Drammatico - Horror)

Daidae 12/11/09 17:35 - 2445 commenti

Bello. Di gran lunga superiore al più blasonato La dama rossa uccide sette volte. Si tratta non di un film dell'orrore come si potrebbe ipotizzare dal titolo, ma di un valido giallo Anni Settanta. Buona la prova degli interpreti, in particolare dei sempre validi Giacomo Rossi Stuart e Antonio De Teffè (Anthony Steffen).
I gusti di Daidae (Comico - Horror - Poliziesco)

Sabryna 30/10/10 17:47 - 225 commenti

Nonostante il titolo, piuttosto promettente in termini orrorifici, questa pellicola di Miraglia si rivela essere un giallo con venature erotiche, perfettamente in linea con i dettami dell'epoca. Benché alcuni elementi e situazioni siano un po' risibili, il film può contare su una buona fotografia. La scelta delle inquadrature rispecchia la volontà di sperimentare dei registi anni '70, oggi purtroppo passata di moda e standardizzata in riprese lineari e massificate. Con tutte le sue pecche, un film che risulta straordinariamente piacevole.
I gusti di Sabryna (Fantastico - Horror - Thriller)

Trivex 19/4/09 17:46 - 1362 commenti

Il film inizia piuttosto male, apparendo banale e superficiale. Un uomo disturbato, le sue manie crudeli e le donne vittime delle sue perversioni. Poi una improvvisa evoluzione e la vicenda si afferma in contorni migliori, rendendosi anche avvincente. Atmosfera di genere, con villone di famiglia dagli affascinanti interni pacchiani dai colori forti. C'è molto nudo, con le bellissime di turno che non lesinano a mostrare (quasi) tutto. Le musiche del maestro Nicolai sono come sempre eccellenti. Il finalone è inaspettatamente cruento e sorprende. Un buon film!
I gusti di Trivex (Horror - Poliziesco - Thriller)

Enzus79 20/4/12 15:48 - 1540 commenti

Rispetto alla Dama rossa uccide sette volte questo è meno coinvolgente, più lento e con qualche scena inutile. Regia comunque da apprezzare, così come alcuni interpreti (uno su tutti la Malfatti). Le musiche di Nicolai sembrano dirette da Ennio Morricone.
I gusti di Enzus79 (Fantascienza - Gangster - Poliziesco)

Rambo90 9/8/11 3:13 - 5359 commenti

Buon giallo di Miraglia, curatissimo nella fotografia ma un po' meno nella costruzione dell'intreccio giallo (abbastanza banale). Di horror c'è poco (tranne la bella scena delle volpi che divorano il cadavere e il finale), ma l'atmosfera riesce a catturare lo spettatore e il cast non è da buttar via (ci sono Steffen, la Malfatti, Rossi Stuart e una breve partecipazione della Blanc). Un po' arronzata l'ultima scena (come ha fatto il protagonista a scoprire tutto?) ma nel complesso un film assolutamente godibile.
I gusti di Rambo90 (Azione - Musicale - Western)

Giùan 7/2/12 12:50 - 2484 commenti

Visivamente superiore alla Dama rossa, paga però pegno al precedente nell'antefatto che motiva la "tara" del protagonista (ridicolo il ralenti flou del tradimento nel parco). Per il resto Miraglia mescola le carte con discreta approssimazione (l'accumulo però è sempre dietro l'angolo) e sfrutta solo dignitosamente un cast invero notevole (il carisma della Malfatti, la mascella di Steffen, il lascivo Murdock). Alcune frecce vanno a bersaglio (il pasto delle volpi), altre muoion nella faretra (accessorie la Blanc e zia Martha). Troppe letture di Rosso Malpelo?

• MOMENTO O FRASE MEMORABILI: Zia Martha in pasto alle volpi è uno dei momenti più originali del nostro cinema thriller; La festa notturna in cui si incontrano Steffen e la Malfatti.
I gusti di Giùan (Commedia - Horror - Thriller)

Myvincent 20/6/10 9:22 - 2128 commenti

Pop-corn rosso sangue per sponsorizzare nei cinema l'uscita del film, particolare kitch come un po' tutta l'opera, in bilico tra gotico vecchia maniera e giallo nuova maniera. Un castello semi-abbandonato, un barbablù redivivo, una eredità di tutto rispetto, la malattia mentale, belle donne discinte, sono alcuni degli ingredienti presenti in quest'intreccio a volte annodato. Ma, nonostante tutto, l'attenzione dello spettatore regge, grazie al succedersi di colpi di scena che apre la fine del film a soluzioni continue...
I gusti di Myvincent (Drammatico - Giallo - Horror)

Rufus68 14/7/16 0:04 - 2114 commenti

Gotico evemerista, ovvero: pseudogotico e vero giallo con spiegazione razionale (o terra terra, fate voi). Il gioco di inganni (inutile negarlo) è piacevole; Miraglia, però, la tira un po' troppo per le lunghe ed è costretto a giocarsi tutti gli assi negli scoppiettanti minuti finali dove la Blanc e la Malfatti offrono dosi di erotismo e crudeltà. A posteriori, tuttavia, resta nell'aria un generale senso di mediocrità e d'incompiutezza.
I gusti di Rufus68 (Drammatico - Fantascienza - Horror)

Minitina80 11/3/16 18:40 - 1774 commenti

Per oltre un’ora si presenta come un gotico classico salvo poi imboccare i canoni del giallo, lasciando spazio anche a una leggera venatura di erotismo. Purtroppo rimane confinato nella mediocrità più totale perché condizionato da un registro narrativo lento e sfiancante che mette a dura prova la resistenza. Non c’è molto di personale che merita di essere ricordato perché Miraglia pesca un po’ ovunque, compresa la fotografia, buona, ma di baviana memoria. Consigliato solo ai fanatici del genere.
I gusti di Minitina80 (Comico - Fantastico - Thriller)

Fauno 15/7/10 11:52 - 1720 commenti

Poco da dire. Si salvano la Malfatti, sempre brava e straipersensuale, lo scenario del castello e la trovata dell'acido solforico. Il resto è un'ecatombe e la scena del cadavere che si risveglia è davvero penosa. Steffen, la Blanc e Rossi Stuart sono sotto tono. Anche quella che dovrebbe essere una sorpresa non eleva di una virgola il livello mediocre del film. Mi dispiace, ma preferisco di gran lunga La dama rossa. Non parliamo di Assassination perché è altro genere, ma Miraglia ha fatto di molto meglio.
I gusti di Fauno (Drammatico - Poliziesco - Thriller)

Ryo 29/4/11 0:04 - 1708 commenti

La cosa che più salta all'occhio di questa pellicola è la mediocre recitazione di tutti gli interpreti. Tolto quello, la sceneggiatura voleva essere intricata e misteriosa, ma non ci riesce. Rimane un giallo, ma un giallo senza senso. Il conte paga delle prostitute per portarle in casa, dopodichè le tortura e le uccide. Poi però il plot viene stravolto e il conte da cattivo passa a vittima... Ottime scene di nudo per gli amanti dell'exploitation, ma per il resto...

• MOMENTO O FRASE MEMORABILI: Sono animali che mi affascinano moltissimo. Così feroci, crudeli, insaziabili di carne e di sangue (il conte parlando delle volpi...).
I gusti di Ryo (Comico - Fantastico - Horror)

Stefania 17/1/09 14:32 - 1600 commenti

Atmosfere gotiche ancora più marcate rispetto alla Dama Rossa (magioni avìte, spettri, cimiteri) e il solito protagonista che ha (o crede di avere) uno scheletro nell'armadio (!), ed è quindi sempre prossimo al collasso nervoso. Visivamente è forse più affascinante rispetto alla Dama Rossa, ma il protagonista è meno simpatico e la soluzione ancora più prevedibile. Discreto, ben fatto, ma non memorabile.
I gusti di Stefania (Commedia - Drammatico - Giallo)

Dusso 14/9/07 18:07 - 1531 commenti

Rivisto oggi questo film in versione integrale (dopo un paio d'anni dall'averlo visionato nel tagliatissimo master Mediaset) conferma la validità del ricordo: un film nel complesso non molto riuscito ma neppure disprezzabile, con alcune belle scenografie e situazioni indovinate. Il film parte bene, però ha una parte centrale noiosetta. L'ultima mezzora è la parte migliore e più azzeccata del film. Bravi Anthony Steffen e la Malfatti, cosi come buona è la regia di Miraglia. Girato nel Palazzo (castello) Colleoni di Thiene.
I gusti di Dusso (Commedia - Giallo - Poliziesco)

Nicola81 4/2/14 12:16 - 1504 commenti

Nel '71, in Italia, l'horror gotico era ormai al capolinea mentre il giallo sprizzava vitalità da tutti i pori. Miraglia opera una curiosa sintesi tra i due generi, con uno slancio morboso/visionario degno dei migliori thriller di Martino (in questi casi è sempre difficile capire chi abbia ispirato chi). Alcune ingenuità e lungaggini affiorano, ma il cast è buono sia sul versante maschile che femminile (la Malfatti era al top dello splendore) e il concitato finale lascia il segno. Bella fotografia e discrete musiche di Nicolai. Sottovalutato.

• MOMENTO O FRASE MEMORABILI: La bellezza delle attrici; La zia sulla sedia a rotelle (che sembra più giovane dei nipoti...); Il cadavere in pasto alle volpi; Il finale.
I gusti di Nicola81 (Gangster - Poliziesco - Thriller)

Il Dandi 17/5/11 13:56 - 1348 commenti

Discreto (**!) film di Miraglia, che costituisce in qualche modo un dittico col successivo La dama rossa uccide 7 volte: soggetto horror destinato a sciogliersi con uno spiegone da giallo, ambientazione tra il gotico e il modernismo dei primi '70, un protagonista che si presenta "colpevole" ma che invece si rivela essere vittima di un gioco più grande. La sceneggiatura non è esente da buchi e gli interpreti (su tutti Steffen e Rossi-Stuart senior) sono catatonici, ma per gli amanti del genere il divertimento è assicurato.

• MOMENTO O FRASE MEMORABILI: Steffen con la prima prostituta abbordata e torturata: "Forse non hai capito ma la frusta serve a me".
I gusti di Il Dandi (Giallo - Poliziesco - Thriller)

Furetto60 26/3/13 8:04 - 1129 commenti

L’accoppiata Felisatti e Pittorru propone un giallo con venature horror e vagamente erotiche, queste ultime presenti perlopiù nella parte iniziale. A prescindere dal fatto che il colpevole si intuisce già dopo una ventina di minuti, il film non sarebbe male se non fosse per alcune forzature, come la sostanziale assenza di qualsiasi commissario o poliziotto, il cui intervento finale appare gratuito, oltre che poco credibile. Si vede una volta, per poi veleggiare verso altri lidi, senza nostalgia.
I gusti di Furetto60 (Giallo - Poliziesco - Thriller)

Bruce 27/11/08 10:25 - 891 commenti

A metà tra l'eccellenza e la boiata. Difficile darne quindi una giusta valutazione, vi sono idee e momenti pregevoli e altri decisamente trash. Di sicuro vi sono la voglia di distinguersi dal resto della produzione nostrana di quegli anni, un non comune gusto estetico e scenografie di primissima qualità. Al pari vi sono anche chiare incongruenze logiche. Gotico e schizofrenico, comunque interessante.
I gusti di Bruce (Giallo - Poliziesco - Thriller)

Von Leppe 29/1/11 19:27 - 880 commenti

Giallo erotico gotico che non è un capolavoro ma che raffigura molto bene il cinema di genere (e i fumetti) dell'Italia degli anni 70, con il gusto anglofono (che ancora oggi dura) ed erotico-perverso che scandalizzava (mi ricordo le prediche in chiesa da ragazzino: non vedete quei film, non leggete quei fumetti). La fotografia in alcuni punti è troppo buia, in altri è notevole. Bel cast di attori e di attrici in un film discontinuo nella qualità; anche le musiche sono tipiche del periodo, con le voci femminili da sirene tra sogno ed incubo.

• MOMENTO O FRASE MEMORABILI: Evelyn che esce dalla tomba.
I gusti di Von Leppe (Giallo - Horror - Thriller)

Jdelarge 20/10/15 18:42 - 655 commenti

Gioiellino firmato Miraglia che riesce a toccare le più elevate vette del gotico all'italiana anche grazie a una fotografia incantevole supportata da un ottimo utilizzo delle luci e dei colori. Le scenografie e gli ambienti (sia interni che esterni) sono di rara bellezza, così come la sequela di donne presenti nel film (la Malfatti spicca su tutte). Erotismo, sadomasochismo e necrofilia fanno da sfondo a tutta la vicenda e la contaminazione "gialla" che sembra macchiare eccessivamente il film verso la fine in realtà non è così fastidiosa.

• MOMENTO O FRASE MEMORABILI: Le sequenze all'interno del cimitero di famiglia.
I gusti di Jdelarge (Drammatico - Giallo - Horror)

Ira72 7/11/18 13:39 - 580 commenti

Un po' fetish (stivaloni in pelle nera lucida e frustini), un po' trash (degno di nota il connubio spogliarello/funerale), senz'altro surreale in molte scene che, tirando le somme, tendono più all'erotico che al thriller. Di horror non c'è quasi nulla. Splendide, come sempre, Blanc e Malfatti. Gli altri non male, ma un tantino ingessati. Il film in sé, nel complesso, è potabile, più per le atmosfere che per la trama (forzatella!). Adatto ai nostalgici, meno ai ricercatori di brividi. Ispirato a Rebecca - La prima moglie, forse, ma di livello nettamente inferiore.
I gusti di Ira72 (Documentario - Horror - Thriller)

Maik271 21/2/13 23:14 - 436 commenti

Steffen è il protagonista di questa pellicola in cui si mescolano a fasi alterne il thriller, il gotico e l'horror. La storia non mi ha entusiasmato, ho preferito La dama rossa uccide sette volte. Buone le interpretazioni di Rossi Stuart e la Malfatti e non male il finale con sorpresa e controsorpresa. Come di consueto buone le musiche di Nicolai.

• MOMENTO O FRASE MEMORABILI: Evelyn che esce dalla tomba.
I gusti di Maik271 (Giallo - Poliziesco - Thriller)

Darkknight 4/11/18 20:22 - 329 commenti

Curioso giallo gotico: avvince e sorprende quando i nodi vengono al pettine, ma nel frattempo annoia perché le sorprese non sono sufficienti a reggere il ritmo, lento. I nudi sono forzati e gratuiti e certe ingenuità pesano (la zia più giovane dei nipoti, le cameriere vestite uguali come in un cartoon, la villa palladiana spacciata per magione british). Miraglia farà molto meglio con La dama rossa uccide sette volte. Poi, purtroppo, abbandonerà questo suo mix di thriller e gotico che poteva divenire un filone a sé.

• MOMENTO O FRASE MEMORABILI: La camera delle torture; La zia in pasto alle volpi; Il cadavere di Evelyn che si leva la maschera; La soluzione del mistero.
I gusti di Darkknight (Animazione - Horror - Western)

John trent 10/6/10 22:56 - 326 commenti

Con un titolo ingannevole che strizza l'occhio agli amanti dell'horror Miraglia costruisce, tuttavia, un buon gialletto dalle suggestive ambientazioni gotiche ma non convince fino in fondo (farà molto meglio con il successivo La dama rossa uccide sette volte). Sempre bravo Anthony Steffen sull'orlo del baratro della follia, bellissime la Malfatti e la Blanc... però il film non decolla (forse si poteva accorciare di una quindicina di minuti). Per completisti del genere giallo Anni Settanta.

• MOMENTO O FRASE MEMORABILI: Evelyn che esce davvero dalla tomba...
I gusti di John trent (Commedia - Horror - Thriller)

Samdalmas 4/6/15 18:40 - 259 commenti

Miraglia realizza un dittico, insieme al successivo La dama rossa uccide sette volte, dove il thriller si contamina con il gotico e l'horror, tra sotterranei e cripte (e anche un tocco fetish, in questo caso). La storia è quella di un lord ossessionato dal ricordo della moglie e dalle donne con i capelli rossi. Il film è curioso ma interessante, per gli amanti di un cinema oggi impensabile. Erika Blanc con stivali neri e Marina Malfatti, mai così sexy, valgono da sole la visione.
I gusti di Samdalmas (Musicale - Poliziesco - Thriller)

Aal 17/10/10 11:27 - 244 commenti

Giallo di soluzione "argentiana" mascherato da horror-gotico con l'aggiunta di qualche (per i nostri tempi) innocua divagazione sado-masochistica. Molto curata la fotografia, particolare che aggiunge un motivo in più alla visione di questo film certamente non memorabile. Si tratta comunque di un gustoso film di genere che aggiunge un piccolo tassello al corpus della filmografia italiana degli anni Settanta, così meravigliosamente ricco di suggestioni da scoprire e riscoprire.

• MOMENTO O FRASE MEMORABILI: La scena iniziale in cui Anthony Seteffen fugge dal manicomio con occhi sbarrati ed espressione sconvolta.
I gusti di Aal (Drammatico - Fantascienza - Horror)

Saintjust 22/2/14 18:47 - 111 commenti

Parte benino (una Tofano da punto esclamativo), procede malino, finisce con un triplo twist gustoso anche se difettoso. Ingenuità assortite (luce nella catacomba non illuminata) unite a un plot compassato che si basa su un avvenimento poco plausibile (perché mai Steffen dovrebbe innamorarsi della Malfatti a prima vista? Non proprio il massimo dell'avvenenza). La Dama rossa è prolisso ma abbastanza gradevole, questo è super prolisso e sciatto. Per essere un finto horror soprannaturale a tinte gialle c'è troppa carnazza e poco sangue. Farraginoso.

• MOMENTO O FRASE MEMORABILI: Le volpi!
I gusti di Saintjust (Fantascienza - Gangster - Horror)