Cerca per genere
Attori/registi più presenti

PARANOIA

All'interno del forum, per questo film:
Paranoia
Dati:Anno: 1970Genere: thriller (colore)
Regia:Umberto Lenzi
Cast:Carroll Baker, Jean Sorel, Anna Proclemer, Marina Coffa, Luis Davila, Alberto Dalbes, Hugo Blanco, Rossana Rovere
Visite:4742
Il film ricorda:Il coltello nell'acqua (a Socrate)
Filmati:
M. MJ DAVINOTTI JR: MEDIA VOTO DEGLI UTENTI: N° COMMENTI PRESENTI: 35
Le impressioni del Davinotti non sono vere critiche ma appunti utili a capire che tipo di film si ha di fronte. Scritte dall'età di 18 anni (vintage e ultra baby vintage collection) su quaderno, per i film che Marcel vede al cinema vengono oggi compilate su pc.

TITOLO DAVINOTTATO NEL PASSATO (PRE-2006)


Clicca sul nome dei commentatori per leggere la loro dissertazione

ORDINA COMMENTI PER:

B. Legnani 2/3/07 1:16 - 4265 commenti

Elegante e sfizioso. Non un capolavoro, ma buono, anche se a metà si capisce tutto. Ma l’impressione è che non si sia voluto creare un enigma insolubile, visto che si dànno conferme anticipate, col gioco delle battute. Carroll Baker (qui 38enne), tettine in bella vista, è bellissima, intensa, mai volgare. Sorel fa Sorel. Marina Coffa (poi nei fotoromanzi Lancio) è un superbo (e doppio) “nomen omen” per chi fa parte di un cast di un film che si svolge nel Mediterraneo e che tratta di barche…
I gusti di B. Legnani (Commedia - Giallo - Thriller)

Undying 5/3/08 21:03 - 3875 commenti

Notevole thriller erotico, diretto con gran classe da Umberto Lenzi, di nuovo all'opera con la sua attrice feticcio (la Baker) nella direzione del terzo tassello (gli altri due sono Orgasmo e Così Dolce... Così Perversa) di una serie a base di complotti e venata da elementi d'erotismo perverso (saffico e morboso). L'ottima sceneggiatura è resa sullo schermo grazie all'asciutta regia, che lascia però spazio alle psicologie ottimamente rese da un cast d'interpreti in ottima forma. Il migliore dell'intero ciclo...
I gusti di Undying (Horror - Poliziesco - Thriller)

Homesick 28/4/08 18:05 - 5737 commenti

Dopo la battuta d'arresto di Così dolce, così perversa, Lenzi chiude degnamente la sua trilogia sexy-thriller avvicinandosi agli altissimi livelli di Orgasmo: un film dallo stile elegante e psichedelico, ricco di zoomate e dal montaggio spezzato. La trama è sempre ingarbugliata e i ruoli di vittime e carnefici sempre più confusi e sovrapposti; in particolare qui entrano in gioco imprevisti ed incidenti, da cui in prima istanza sono determinati i numerosi colpi di scena.

• MOMENTO O FRASE MEMORABILI: La visione del filmato sull'incidente.
I gusti di Homesick (Giallo - Horror - Western)

Cotola 6/7/11 12:37 - 6746 commenti

Orgasmo ce l'ha insegnato, per Lenzi il crimine non rende l'uomo (ap)pagato. Il capitolo che chiude la trilogia lenziana sexy-thriller, non brilla certo per originalità e tensione narrativa (colpi di scena ed epilogo compresi), assomiglia non poco al "capostipite" della trilogia, ma risulta sicuramente gradevole tanto che i novanta minuti di durata passano via veloci. Tecnicamente più elegante dei precedenti film, difetta di una vera suspence poiché non ci vuole molto a capire il tutto. La Baker però è sempre bellissima. Pregnantemente settantiano.
I gusti di Cotola (Drammatico - Gangster - Giallo)

Ciavazzaro 3/3/08 14:33 - 4672 commenti

Bell'adepto del genere sexy-thriller, che nonostante non conti su una trama così innovativa (complotti e controcomplotti) non scade mai nella banalità e tiene incollati alla poltrona fino alla fine. Sarà merito di un cast perfetto (Baker, Proclemer, il solito Sorel, Coffa e il caratterista franchiano Alberto Dalabes nel ruolo del dottore) e di una colonna sonora da urlo. Divina la Baker.

• MOMENTO O FRASE MEMORABILI: Il doppio finale a sorpresa.
I gusti di Ciavazzaro (Giallo - Horror - Thriller)

Deepred89 14/4/07 14:35 - 3032 commenti

Buon giallo italiano. La prima parte è molto lenta, ma la buona regia, la fotografia molto curata, i dialoghi incalzanti e le musiche pop riescono a togliere di mezzo la noia. Ma nel secondo tempo la storia si fa incalzante con colpi di scena abbondanti e si chiude con un finale decisamente riuscito. Riguardo al cast, Carrol Baker è molto brava e per i suoi quasi quarant'anni ancora molto in forma; Jean Sorel è bravo e simpatico e anche Marina Coffa e Anna Proclemer sono perfettamente in parte.
I gusti di Deepred89 (Commedia - Drammatico - Thriller)

Capannelle 4/5/08 15:06 - 3447 commenti

Se avete poco tempo potete saltare la prima parte perché dialoghi piatti, zoomate veloci a ripetizione e ingenuità di ripresa (il primo piano sulla pilota, la barca) la rendono noiosa. Dopo l'incidente in barca la storia prende tono, si respira aria da giallo di buon livello e tutti i personaggi vengono ben sfruttati. Buona anche la scelta delle musiche.
I gusti di Capannelle (Commedia - Sentimentale - Thriller)

Brainiac 23/6/09 0:48 - 1081 commenti

Infarcito com'è di dolciastre musiche lounge, di bizzarro abbigliamento retrò e di luoghi comuni tanto in voga negli Anni Settanta (il playboy senza scrupoli, l'attempata riccona) verrebbe da bocciarlo sonoramente; senonché la regia è di buon livello e la sceneggiatura che tira fuori un colpo di scena killer (altro che Sex crimes!), almeno sotto questi aspetti lo fa rivalutare. Cast appropriato ma senza slanci: Sorel rimorchia tutto ciò che respira (peggio dello Womanizer della Spears), Marina Coffa è la più sexy fra le attrici ma anche la meno espressiva.
I gusti di Brainiac (Commedia - Gangster - Horror)

Zender   17/4/17 10:29 - 252 commenti

Tra il mare di Palma e la lussureggiante villa che vi s'affaccia, un playboy e tre donne architettano piani di morte in uno scricchiolante accrocchio giallo. Fascinoso però, e chiuso beffardo sul sorriso pietrificato della jena in un finale che ci dà l'addio sorprendendo. Distillato di patinata morbosità lenziana, lavora bene in superficie ispessendo il possibile attraverso l'indecifrabile ambiguità dei personaggi. Del mazzo orgasmico il migliore; di sicuro il più sincero e sfavillante, nonostante l'inevitabile presenza di forzature copri-inganni.

• MOMENTO O FRASE MEMORABILI: il brivido del precipizio a un passo, scherzo audace da bimba incosciente.
I gusti di Zender (Comico - Fantascienza - Horror)

Daidae 12/2/10 16:11 - 2422 commenti

Il solito buon Umberto Lenzi ci regala un altro godibile sexy giallo all'italiana. Interpreti azzeccatissimi: l'ottimo Sorel, la Baker e pure il resto del cast non è male. Solita trama intricata fatta di intrighi e complotti, buon giallo da riscoprire.
I gusti di Daidae (Comico - Horror - Poliziesco)

Ghostship 4/5/08 13:31 - 394 commenti

Film molto pop e decisamente anni settanta nello stile registico. Ciò che inficia veramente questa pellicola è una sceneggiatura ridicola che non crea la minima suspance e che ha nei suoi pretestuosi modelli (il cinema di Chabrol) un punto di debolezza. I thriller con Jean Sorel sono altri (vedi Una lucertola con la pelle di donna e La corta notte delle bambole di vetro).
I gusti di Ghostship (Giallo - Horror - Thriller)

Trivex 9/10/12 14:02 - 1360 commenti

Tra il buono e il notevole, ma il mezzo pallino (che fa la differenza) se lo prende alla fine per la "confezione" tecnica di alto livello. L'atmosfera è qualla "magicamix", un po' 60s nello stile e pienamente 70s per la spregiudicatezza della vicenda e di qualche nudo (qui) elegante e (qui) assolutamente non volgare. La matassa non è impossibile da districare prima della svolta finale, ma ad essere preminente è l'estetica, e quindi gli occhi vanno tenuti aperti per godere delle immagini, svincolando il cervello da superflui ragionamenti.
I gusti di Trivex (Horror - Poliziesco - Thriller)

Lercio 22/5/07 0:59 - 232 commenti

Tecnicamente è ben realizzato e le location sono utilizzate in maniera ottimale. Anche il cast è all'altezza. Quello che rovina un po' le sorti del film è la sceneggiatura, la quale è troppo semplicistica fin dall'inizio e, quando ad un certo punto del film pare capirsi il motivo chiave di questo difetto, lo stesso si ripete fino all'epilogo, oltretutto troppo prevedibile. Poteva essere davvero un gran film.
I gusti di Lercio (Drammatico - Horror - Poliziesco)

Saintgifts 31/3/13 23:02 - 4099 commenti

Dopo un breve incipit italiano, l'azione si sposta a Palma di Maiorca in un clima vacanziero alto borghese tra piscine, sport di tutti i tipi e serate psichedeliche in discoteca. Le donne sono protagoniste in ordine di età e già si può immaginare chi potrebbe vincere. La Baker, generosa nel mostrare le sue grazie, è una pedina importante nell'economia del giallo dagli epiloghi prevedibili (il finale ricorda Delitto in pieno sole) e anche qui tutto avviene alla luce del caldo sole spagnolo con musiche datate, tra drink e sigarette. Noioso.
I gusti di Saintgifts (Drammatico - Giallo - Western)

Nando 15/6/11 23:04 - 3183 commenti

Morboso thriller lenziano in cui le passione inquiete e i vari menage s'intrecciano voluttuosamente. Gli incantevoli scenari coadiuvati da un discreto cast in cui la ninfetta Coffa crea grande scompiglio generano un discreto film, tuttavia il finale appare lievemente forzato, con il corpo della Proclemer sulla battigia.
I gusti di Nando (Commedia - Horror - Poliziesco)

Lucius  24/4/10 0:41 - 2625 commenti

Discreto thriller con ottime potenzialità, che ha nelle superficialità di alcuni dialoghi il suo punto debole, ma nelle sfaccettature di alcuni personaggi e soprattutto nell'interpretazione delle prime donne, il suo punto forte. Una storia alla Diabolik in cui gli anni settanta la fanno da padrone. Incorniciato da location suggestive.
I gusti di Lucius (Erotico - Giallo - Thriller)

Giùan 27/1/12 17:08 - 2469 commenti

Uno dei film "perfetti" di Lenzi, culmine parossistico del suo stile registico sinuoso e dotato di innata scorrevolezza. Il cotè mondano è quello che più si confà al Nostro, che infatti, aiutato da uno score lounge e dal raffinato shooting di Mancori, muove la mdp (non a caso una cinepresa 16mm è anche eletta a decisiva testimone "neutra" del delitto) tra infidi playboy senza scrupoli, smaniose ninfette e attempate femmine in calore. Se la Baker si mostra fin troppo generosamente, i due veri atout del cast sono l'accidioso Sorel e una clamorosa Proclemer.

• MOMENTO O FRASE MEMORABILI: I titoli di testa in "negativo"; L'omicidio a "freddo" della Proclemer; Gli sguardi da piccola intrigante della Coffa; Il profluvio di occhi chiari.
I gusti di Giùan (Commedia - Horror - Thriller)

Myvincent 21/5/13 22:32 - 2108 commenti

Un giallo-rosa coloratissimo (specie per le sgargianti toilettes di Carrol Baker), macchiato da un delitto consumato per motivi di vile denaro. La trama scorre veloce in funzione di alcuni colpi di scena piuttosto suggestivi che rendono questa pellicola apprezzabile sotto tanti punti di vista, non ultimi quelli estetici e tecnici. Piuttosto che "Paranoia" sembra più suggestivo il titolo con cui usci negli Usa: "Un posto tranquillo per uccidere".
I gusti di Myvincent (Drammatico - Giallo - Horror)

Rufus68 22/9/18 20:13 - 2064 commenti

Scorrevole e quasi elegante, il giallo ripone i suoi pregi, al solito, nella regia pulita, nell'ambientazione (piacevolmente solare e upper class) e nella fotogenia dei caratteristi. Sorel canaglieggia piacionico, la Baker è all'apice di una bellezza matura e piena (per dirla con Totò: è maturotta). Lo svolgimento sorprende poco: non importa, però, la sorpresa quanto la forza di una cinematografia ove il mestiere e l'esperienza sopperiscono, inossidabili, i talenti.
I gusti di Rufus68 (Drammatico - Fantascienza - Horror)

Fauno 2/3/11 15:59 - 1708 commenti

Ambientazione, personaggi e musica fanno godere a star davanti allo schermo. Sorel lo conosciamo, la silhouette della Baker nuda e sdraiata di profilo è una meraviglia, ma la vera carta vincente è il fortissimo impatto della Proclemer. Anche la Coffa emerge discretamente... e il genio di Lenzi, che va a dare quattro variazioni sul tema senza forzarne neanche una. Io non dico altro, non perdete altro tempo e correte a vederlo.

• MOMENTO O FRASE MEMORABILI: Bastan solo le immagini dei titoli di testa... la corsa in auto, il bluff nella barca, ma ancor più la penultima variazione.
I gusti di Fauno (Drammatico - Poliziesco - Thriller)

Stefania 11/12/11 2:14 - 1600 commenti

La Baker, protagonista fotogenica e nevrastenica, è sempre incastonata nello sguardo degli altri, sguardo mai diretto, spesso sfuocato, sempre "filtrato": lenti, cineprese, mirini, riflessi di specchi, vetri di bicchieri colorati di long-drink... E' una motivo insistente: forse un monito subliminale a guardare oltre le apparenze, mai come qui ingannevoli, per trovare una verità nascosta? Sarà, ma noi ce ne infischiamo, beati in quel paradiso di lustrini, di moquette e di bugie, cullati da una musica lounge che è un canto di sirene... Dolcemente perverso.

• MOMENTO O FRASE MEMORABILI: "Solo le malattie uccidono impunemente". La visione del filmino e il grido isterico della Baker.
I gusti di Stefania (Commedia - Drammatico - Giallo)

Nicola81 4/1/10 19:09 - 1493 commenti

Uno dei più riusciti esempi di sexy/thriller all’italiana, impeccabilmente diretto da Lenzi. Immerso in una location particolarmente suggestiva (siamo a Palma di Maiorca), accurato nel disegno psicologico sia dei personaggi principali che di quelli secondari, vanta una sceneggiatura ottimamente architettata, capace di riscattare una prima parte piuttosto lenta con una bella serie di colpi di scena perfettamente concatenati, preludio ad un finale veramente da antologia. Un film imperdibile per gli amanti del genere e per i fans della Baker.

• MOMENTO O FRASE MEMORABILI: L'incidente in barca e il finale.
I gusti di Nicola81 (Gangster - Poliziesco - Thriller)

Il Dandi 3/1/11 11:51 - 1346 commenti

Appena inferiore a Orgasmo (perché il dissacratorio furore giovanile fa presto a cedere il passo ad una tecnica più raffinata ma anche più fredda), resta tuttavia il film più morboso della trilogia lenziana (ancorché il meno violento) e uno dei vertici del genere sexy-vip-thriller presto spazzato via dall'argentianesimo imperante. La Baker (che ritrova come partner il Sorel del capostipite-Deborah) si spoglia come non mai, la trama resta interessante anche quando si fa prevedibile. Location e musica contribuiscono a un ottimo clima lounge.

• MOMENTO O FRASE MEMORABILI: I titoli di testa virati in negativo, la Baker allo specchio.
I gusti di Il Dandi (Giallo - Poliziesco - Thriller)

Bruce 1/9/10 16:22 - 886 commenti

Un giallo classico, interessante e credibile, ben concepito e realizzato, forte di una sceneggiatura valida, di interpreti nei giusti ruoli, di una regia essenziale e di un montaggio rapido che evita le cadute di tensione. Difficile trovarne difetti. Pregevole e di respiro internazionale.
I gusti di Bruce (Giallo - Poliziesco - Thriller)

Mdmaster 24/12/10 10:52 - 802 commenti

Giallo pienamente seventies di Lenzi, sapiente costruttore di una bella tensione nei rapporti tra i protagonisti. La Baker si porta discretamente i suoi annetti, la Coffa così così, alla fine Sorel è quello tenuto meglio! La prima mezz'ora discretamente soporifera anticipa una seconda parte più ritmata e interessante, scandita dalla bella colonna sonora di Rota. Notevole anche l'ambientazione di Palma de Maiorca, che ben si sposa con i colori sbiaditi della fotografia. Finale discretamente prevedibile, ma ci sta.
I gusti di Mdmaster (Avventura - Drammatico - Horror)

Jdelarge 6/8/13 20:52 - 641 commenti

Buon film di Lenzi, il quale riesce abilmente nella seconda parte a ingarbugliare la trama per poi scioglierla in maniera magistrale alla fine. Il ritmo al termine della pellicola ricorda molto quello di Orgasmo, anche se nel complesso il film risulta inferiore a causa di alcune ingenuità e di un ritmo troppo piatto che caratterizzano tutta la prima metà. Nonostante ciò il risultato è di buon livello e il finale (elemento ancor più fondamentale per un giallo) è ben congegnato.

• MOMENTO O FRASE MEMORABILI: La scena dello specchio.
I gusti di Jdelarge (Drammatico - Giallo - Horror)

Ira72 29/11/17 15:38 - 568 commenti

Gialletto dalla trama piuttosto banale e privo di qualunque brivido tensivo. La durata limitata aiuta a tollerare una trama abusata (il playboy vizioso conteso da riccone attempate e da procaci giovincelle) dove accade ben poco. Tra barche, alcolici, macchine da corsa, conti correnti svuotati e conti correnti troppo pieni, i protagonisti se la cavano comunque bene a livello recitativo, ma dai thriller e da Lenzi mi aspettavo di più. C'è una classe innegabile, non si tratta certo di un "filmaccio", ma resta nel limbo dei dimenticabili purtroppo.
I gusti di Ira72 (Documentario - Horror - Thriller)

Motorship 1/5/13 17:10 - 567 commenti

Il miglior thriller di Lenzi assieme a Così dolce... così perversa. Un film ben realizzato, ben sceneggiato, credibile, avvincente e dalla molta cura nei dettagli psicologici dei protagonisti e dei personaggi di contorno. La splendida location e le accurate scenografie, poi, aggiungono alla pellicola un valore ulteriore rispetto a quello tecnico, già di per sé elevato. Parecchi i colpi di scena, gli intrecci straordinari e anche il finale è notevole. Ottimo e ben impiegato il cast: splendida e bravissima Carrol Baker, ottimi la Proclamer e Jean Sorel.

• MOMENTO O FRASE MEMORABILI: Le corse in auto; La Baker allo specchio; Il doppio finale; I titoli di testa in negativo; La visione del filmino con urlo della Baker.
I gusti di Motorship (Comico - Drammatico - Western)

Magi94 17/7/17 12:45 - 476 commenti

Più che un thriller, un giallo rosa con qualche risvolto erotico (ma la cosa più spinta che si vede è una carezza su un capezzolo). La trama è d'ispirazione hitchcockiana (si parla più volte del delitto perfetto), con vari giochi d'assassini assassinati, ma Lenzi non è Hitchcock e la suspence non è certo irresistibile. Anche gli attori non danno il massimo (ma brava e bella la Coffa), purtuttavia il film si fa seguire e si gode senza molte pretese. Ottime le riprese dell'auto che sfreccia lungo la costa.
I gusti di Magi94 (Commedia - Drammatico - Horror)

Maik271 7/7/14 18:39 - 436 commenti

Bell'intreccio di situazioni nella trama di questo giallo lenziano, coproduzione italo-franco-spagnola con ambientazioni mediterranee molto belle (la folle corsa dei protagonisti sulla strada costiera ricorda la scena di Caccia al ladro con Grace Kelly). Un film ben fatto anche grazie a una buona prova del duo di protagonisti (utilizzato dal regista per altre pellicole) e ai numerosi colpi di scena.
I gusti di Maik271 (Giallo - Poliziesco - Thriller)

Delpiero89 26/12/13 11:29 - 263 commenti

Thriller di Umberto Lenzi piuttosto interessante dal punto di vista delle ambientazioni (bella la cornice di Palma de Maiorca) e dell'intreccio, del tutto insipido dal punto di vista recitativo. Manca quasi del tutto la violenza che condisce generalmente i polizieschi del regista mentre l'elemento femminile è abbastanza annacquato. Nonostante tutto un discreto thriller, ma all'epoca è stato fatto di meglio.
I gusti di Delpiero89 (Giallo - Poliziesco - Western)

Mark 8/5/08 14:10 - 231 commenti

Giallo costruito attorno al triangolo moglie-marito-ex moglie, psicologico forse per l'epoca; oggi infatti potrebbe apparire come l'adattamento televisivo di un numero di Diabolik, con quegli intrecci da cronaca nera mondana in voga negli Anni Sessanta. Passino pure i dialoghi piuttosto standardizzati, da romanzo d'appendice, senza alcuna ricercatezza, ma l'utilizzo dei colpi di scena, tra i quali quello finale, davvero non riesce a riscattare il film.
I gusti di Mark (Giallo - Poliziesco - Thriller)

Alexpi94 16/1/18 20:31 - 174 commenti

A un anno di distanza dal fortunato Orgasmo, Lenzi decide di bissare il successo richiamando sul set la (splendida) Baker (ancora una volta come protagonista): il risultato è stupefacente (forse persino superiore alla precedente opera). Fotografia curatissima, interpretazioni ottime e musiche pop arricchiscono un giallo contorto (a tratti perverso) senza esclusione di colpi, la location balneare è perfetta, la tensione trionfa a più riprese e la bella OST arricchisce il tutto. Notevole!

• MOMENTO O FRASE MEMORABILI: Il filmino e la tesissima proiezione.
I gusti di Alexpi94 (Comico - Commedia - Erotico)

Metakosmos 2/11/17 20:07 - 141 commenti

Insieme a Orgasmo il vertice del giallo lenziano. Tra colori pastello, deliziose musiche Bossa Nova e un cast a dir poco azzeccato si snoda il classico sviluppo cui Lenzi ci ha abituato, irto di continui colpi di scena e rovesciamenti talvolta prevedibili, talvolta del tutto folli e inaspettati (per non dire inafferrabili). Dopo una prima metà lenta e introduttiva il vero fulcro del film si ha con l'introduzione del terzo carattere che instilerrà una certa tensione psicologica e, nei personaggi, ciò che suggerisce il titolo stesso del film.

• MOMENTO O FRASE MEMORABILI: Le musiche strumentali; La canzone suonata durante la festa (è la stessa che si sente ripetere in Orgasmo).
I gusti di Metakosmos (Giallo - Horror - Western)

Lebowski 4/1/10 10:22 - 81 commenti

Giallo in cui contano di più le atmosfere (tese e intriganti) che non i personaggi o la storia. I primi sono i classici stereotipi degli anni '70 (il playboy, la riccona sposata per soldi, etc.), ma la sceneggiatura e i validi interpreti conferiscono loro un effettivo spessore; la seconda è intricata e subordinata al colpo di scena, tuttavia non pretestuosa come in altri casi. Su tutto, il fascino della delicata ma provocante Baker, che nonostante i primi segni dell'età è di una bellezza strepitosa. Qualche ingenuità - passabile - qua e là.

• MOMENTO O FRASE MEMORABILI: Le corse in macchina, che anticipano la tecnica degli inseguimenti nei successivi polizieschi di Lenzi.
I gusti di Lebowski (Fantascienza - Horror - Poliziesco)