Cerca per genere
Attori/registi più presenti

OSCENITà

All'interno del forum, per questo film:
Oscenità
Dati:Anno: 1980Genere: erotico (colore)
Regia:Renato Polselli
Cast:Isarco Ravaioli, Mirella Rossi, Dino Strano, Brad Euston, Franca Grey, Antonio Maronese, Marcello Bonini Olas, Ivana Giordan, Anna Ardizzone, Maria Teresa Baldoni, Daniele Gabbai, Luciano Conti, Maurizio Mannoia, Luciano Giovannini, Bartolomeo Arrabito
Note:Aka "Quando l'amore è oscenità". Disponibile in VHS (serie Sex & Violence 2 - Shendene & Moizzi)
Visite:8457
Il film ricorda:Sesso in testa (a Matalo!)
Filmati:
MEDIA VOTO DEGLI UTENTI: N° COMMENTI PRESENTI: 17
Le impressioni del Davinotti non sono vere critiche ma appunti utili a capire che tipo di film si ha di fronte. Scritte dall'età di 18 anni (vintage e ultra baby vintage collection) su quaderno, per i film che Marcel vede al cinema vengono oggi compilate su pc.

TITOLO INSERITO IL GIORNO 9/11/07 DAL BENEMERITO UNDYING

Clicca sul nome dei commentatori per leggere la loro dissertazione


ORDINA COMMENTI PER:

Undying 9/11/07 18:30 - 3875 commenti

Isarco Ravaioli ricompare in un ruolo che rimanda a quello di Rivelazioni di uno Psichiatra sul Mondo Perverso del Sesso (1973). E, come nel film precedente, introduce esperienze (sessuali, naturalmente) al limite della razionalità umana. Identica la struttura pseudo-scientifica alla base dei dialoghi, anche se alcune sequenze (porno ante-litteram) ne causarono uno slittamento distributivo con rimaneggiamento del girato e distribuzione in sala rimandata per oltre 5 anni. Complementare al suo precedessore e di risultato analogo. Svergognato.
I gusti di Undying (Horror - Poliziesco - Thriller)

Il Gobbo 13/2/12 9:26 - 3005 commenti

Ah, la censura canaglia! Eh, ma a Polselli non la si fa! Malgrado le soperchierie e i reazionari tagli come non intravedere, in controluce, la vibrante denuncia degli abusi del potere in sequenze ammalianti come la trombata con il mulo, o la penetrante analisi del "disaggio ggiovanile" nell'esaltante frammento sugli hell's angels (quarantenni) alla vaccinara? E la mamma che istiga la figlia porcona non prefigura l'olgettismo con vent'anni d'anticipo? Un film che resterà. Non da noi, però.
I gusti di Il Gobbo (Gangster - Poliziesco - Western)

Homesick 28/8/12 7:49 - 5737 commenti

Dopo le vicissitudini censorie, questa sorta di Rivelazioni parte II si qualifica come uno pseudo-dossier (tema è la sopraffazione/alienazione morale e sessuale della donna) che, senza una vera logica narrativa, infila sedute terapeutiche, excursus storico-sociologici, siparietti da filodrammatica, scene di erotismo di varia natura (idillica, selvaggia, artistica, perversa sino alla violenza e alla pornografia) e irruzioni nel puro delirio visivo. Pur evirato dall’inopia tecnica, il cinema dell’anarcoide Polselli è come il canto delle sirene (dirette dal sommo Reverberi…) e non gli si resiste.

• MOMENTO O FRASE MEMORABILI: La Rossi: «Ma dell’odio che mi hanno creato contro il mio corpo, che me ne faccio?!».Ravaioli: «Buttalo contro le oscenità per ritrovarti nell’amore.».
I gusti di Homesick (Giallo - Horror - Western)

Schramm 21/11/07 20:21 - 2124 commenti

Mai come in Polselli ci si trova al di qua e al di là di qualsiasi bene e male critico e spettatoriale. Non c'è davvero qualificativo o squalificativo che tenga. Dopo questo oggetto non identificabile e volante rasoterra che fa i conti in tasca a tutte le sfaccettature del vuoto è davvero forte il bisogno di un esorcismo.
I gusti di Schramm (Drammatico - Fantastico - Horror)

Cotola 16/6/08 19:30 - 6728 commenti

Dopo un delirante inizio in cui un donna subisce violenza da svariati uomini, ci si trova ad una sorta di seduta terapeutica in cui un sedicente psichiatra e sessuologo analizza vari casi di devianza sessuale. Più immagini, condite da musica classica, che parole, anche se ogni tanto c'è la solita voce fuori campo che cerca inutilmente e ridicolmente di dare una veste scientifica (ah ah ah) al tutto. Meglio un porno che è molto più onesto e corretto. In ogni caso ottimo per farsi tante risate.
I gusti di Cotola (Drammatico - Gangster - Giallo)

Iochisono 7/1/11 20:20 - 133 commenti

Un film visto nella sua vera forma solo dalla commissione censura, che nel montaggio originale veniva sbeffeggiata da Polselli e che per due volte glielo bocciò facendolo finire in magazzino finché, nel 1979, stravolgendolo il regista riuscì a riproporlo e a rientrare di parte delle spese. Ovviamente la versione vista da tutti risente pesantemente di tutto ciò, finendo per proporre un film scombinato, anche più del solito, ma che non è certamente quanto voluto dall'autore. I dialoghi sono totalmente differenti e mancano le scene del film nel film e della commissione censura. Esiste copia 35mm.

• MOMENTO O FRASE MEMORABILI: Il momento più cult per chi scrive sta nell'inizio della versione originale, quando un film in castello (Balsorano?) si scopre essere film nel film.
I gusti di Iochisono (Commedia - Horror - Poliziesco)

Deepred89 23/7/10 1:53 - 3024 commenti

Il titolo è azzeccatissimo. Osceni sono in primo luogo i contenuti, un insieme di perversioni (stupri, masochismo, strani riti, zoofilia) e scene senza senso che metteranno senza dubbio in difficoltà lo spettatore meno preparato. Oscena è la realizzazione, squallida, delirante, poverissima e spesso sul filo del trash. Oscene sono anche tutte le altre componenti: fotografia, attori, musiche, montaggio e se ho dimenticato qualcosa, di sicuro sarà anch'esso osceno. Senza peli sulla lingua, questo va ammesso. Un'oscenità di film.
I gusti di Deepred89 (Commedia - Drammatico - Thriller)

Markus 27/12/15 16:27 - 2597 commenti

Per essere turbanti le oscenità proposte lo sono, soprattutto considerando il periodo di realizzazione, in cui certe nefandezze e amenità sessuali erano quantomeno un tabù che il regista, come nel precedente Rivelazioni di uno psichiatra sul mondo perverso del sesso (di cui questo è un seguito ideale) ha voluto esternare a mo' di "documentario". I parametri di giudizio sono ovviamente da plasmare sul "personaggio" Polselli e il suo cinema, fatto di azzardi (talvolta anche lodevoli).

• MOMENTO O FRASE MEMORABILI: Una prostituta che "fa l'amore" con un asino.
I gusti di Markus (Commedia - Erotico - Giallo)

Capannelle 16/2/16 15:18 - 3439 commenti

Siamo sempre dalle parti del porno rivestito con un sottile strato di denuncia (fatta a livelli elementari, per giustificarne la visione). Però qualcosa, sempre sul semiserio, funziona: i primi 20 minuti con il consesso di analisi, qualche stravaganza (bikers, vasche di contenimento, muli caganti, pannocchie nostalgiche..). In questo modo si bilanciano le tante immagini senza senso, le moraline di Mirella Rossi e il solito finale orgiastico roboante.
I gusti di Capannelle (Commedia - Sentimentale - Thriller)

Matalo! 21/12/14 8:55 - 1334 commenti

Senza il candore e la poesia del brutto di un Ed Wood Polselli ha commesso questo seguito di Rivelazioni, più stanco e maldestro. Zenith e Nadir: fidanzati al mare in controluce e penetrazioni asinine. Tra questi due estremi abbiamo dialoghi farneticanti, alibi moralistici per scene porno malfatte, psichiatria d'accatto, primi piani di pseudobellone tra i candelabri o di maschi degni di Straub e Huillet (tra cui Strano, il William Berger de noantri). All'attivo: i deliziosi puffy nipples della Rossi.

• MOMENTO O FRASE MEMORABILI: La scena dei bikers all'amatriciana con gli inserti della Rossi che moraleggia.
I gusti di Matalo! (Commedia - Gangster - Western)

Trivex 24/3/10 22:35 - 1356 commenti

Non so ben cosa pensare di questo film, ma propendo per il pensar male. Anche accettando le motivazioni per irrazionalità presenti nello svolgimento della storia (ma è un film di Polselli!), qui siamo nel disastro quasi totale. Considero azzeccato il titolo, ma non capisco dove le oscenità raccontate vogliano andare a parare. Il progressismo dei costumi non poteva essere ammesso in modo peggiore e la tutela della donna non si dimostra con l'exploitation. Polselli ha fatto film divertenti, quali Riti, Magie Nere e Delirio Caldo; preferisco ricordare questi.
I gusti di Trivex (Horror - Poliziesco - Thriller)

Didda23 12/3/18 11:43 - 1949 commenti

Un film di difficile valutazione per via di vari problemi censori. Visto nella versione "intermedia", ovvero quella fra "Quando l'amore è oscenità" e quella presente nella vhs Shendene: c'è la trasformazione del tema portante; qui si parla del ruolo della donna all'interno di varie situazioni sessuali dehardizzate con tanto di insert preso da Delirio caldo. Il risultato finale è confuso, con dialoghi in pieno stile polselliano che non si riescono a prendere troppo sul serio per colpa di immagini e costruzioni registiche non all'altezza. Curioso e strano ma imperdibile.

• MOMENTO O FRASE MEMORABILI: L'amplesso con il tronco dell'albero; I venti secondi che precedono il finale con gli attori completamente immobili.
I gusti di Didda23 (Commedia - Drammatico - Thriller)

Fauno 7/1/11 10:23 - 1704 commenti

Ci sarà, come in quasi tutte le sue opere, una povertà abissale di mezzi e di strumenti cinematografici, ma la sua forza stratosferica sta proprio nello stampare netto sul volto, con semplicità e ironia, verità assolute, che se solo meditate un pochino, renderebbero la vita taaanto migliore e darebbero per lo meno un sentiero mentale per capire il perché di altrettante aberrazioni e comportamenti sbagliati più che mai attuali. Polselli è di una categoria particolare, superiore, non più umana, inadatta al pubblico comune...
I gusti di Fauno (Drammatico - Poliziesco - Thriller)

Giacomovie 20/9/09 20:37 - 1281 commenti

Nell'intervista contenuta negli extra Polselli dice che era sua intenzione denunciare gli osceni abusi del potere e che è stato cambiato il doppiaggio in sede di censura, con conseguente stravolgimento del senso del film. Pur volendo dare buona fede a queste dichiarazioni, tenendo conto che i discorsi di contorno di Ravaioli sul comportamento sessuale ogni tanto hanno qualche giusta riflessione, si deve anche sottolineare il vizio del regista di calcare la mano sull'eccesso e sul provocatorio, con bestialità, violenze e strani rituali.
I gusti di Giacomovie (Drammatico - Erotico - Sentimentale)

Faggi 15/11/16 18:51 - 1206 commenti

Delirio porno involontariamente patafisico, un cocktail di morbosità e comicità (quest'ultima da ritenersi casuale); sembra interpretato da una compagnia di filodrammatici in stato di ebbrezza. Conviene guardarlo lasciandosi andare: si sarà trasportati in un'epopea ineffabile, che col passare degli anni è sempre più simile al curioso reperto archeologico di un'epoca cinematografica irripetibile.
I gusti di Faggi (Fantascienza - Giallo - Poliziesco)

Ronax 16/4/13 0:38 - 737 commenti

Il testamento spirituale di Polselli: una follia spinta oltre i limiti dell'umanamente concepibile, censurata, rimontata, insertata, hardizzata e chi più ne ha più ne metta. L'insipienza registica e attoriale è assoluta, la povertà tecnica è abissale, lo squallore della confezione tocca profondità insondabili. Eppure è proprio tutto questo a conferire al film un alone di nerissimo fascino dove la vetta e l'abisso si toccano e che raggiunge l'apice nell'ultimo esagitato e delirante quarto d'ora, quasi ipnotico nel suo orrore.

• MOMENTO O FRASE MEMORABILI: I rituali erotici della principessa romana che rievoca l'amato defunto.
I gusti di Ronax (Drammatico - Erotico - Thriller)

Bullseye 28/5/13 22:23 - 24 commenti

Probabilmente la versione originaria è un capolavoro, l'Oscenità seconda versione è invece un trip colossale nel delirio assoluto, nel mondo del non-senso. L'astronave Polselli ci traghetta in un'Odissea nel cinema italiano di livello bassissimo prossimo alla deriva hard tra inquadrature e tagli di montaggio che neanche in Ed Wood si sono visti mai, sempre più in basso tra psicologia da mercato rionale e perversioni da "Cronaca Vera". Il miglior Polselli è Rivelazioni, ma anche questo mica scherza.

• MOMENTO O FRASE MEMORABILI: L'asino Ciccillo, ormai uno stracult mondiale.
I gusti di Bullseye (Comico - Erotico - Sentimentale)