Cerca per genere
Attori/registi più presenti

A MEZZANOTTE CORRE IL TERRORE

All'interno del forum, per questo film:
A mezzanotte corre il terrore
Titolo originale:Bowery At Midnight
Dati:Anno: 1942Genere: horror (bianco e nero)
Regia:Wallace Fox
Cast:Bela Lugosi, John Archer, Wanda Mc Kay, Tom Neal, Vincent Barnett, Anna Hope, John Berkes, J. Farrell Mac Donald, Dave O' Brien, Lucille Vance, Lew Kelly, Wheeler Oakman, Ray Miller
Visite:587
Filmati:
MEDIA VOTO DEGLI UTENTI: N° COMMENTI PRESENTI: 7
Le impressioni del Davinotti non sono vere critiche ma appunti utili a capire che tipo di film si ha di fronte. Scritte dall'età di 18 anni (vintage e ultra baby vintage collection) su quaderno, per i film che Marcel vede al cinema vengono oggi compilate su pc.

TITOLO INSERITO IL GIORNO 14/7/07 DAL BENEMERITO CIAVAZZARO

Clicca sul nome dei commentatori per leggere la loro dissertazione


ORDINA COMMENTI PER:

Cotola 17/4/08 11:46 - 6637 commenti

Pessimo film horror vecchio stile caratterizzato da un intreccio assolutamente impresentabile, ridicolo e a tratti imbarazzante. Regia sciatta, sceneggiatura dal ritmo lentissimo (nonostante la breve durata della pellicola) ed attori non all’altezza della situazione compreso un Lugosi un po’ sottotono.
I gusti di Cotola (Drammatico - Gangster - Giallo)

Rebis 3/1/08 19:53 - 2068 commenti

Di morti viventi, ce n’è qualcuno per una manciata di secondi a effetto, sul finale. Uno Zombie Tale in nuce, più inconsapevole che velato, con scarse ragioni di recupero: il racconto è puerile, regia e luci sono obsolete, il ritmo stentato e legnoso; Lugosi, mellifluo e impalato, ghigna a più non posso. Vige un certo clima macabro che evoca cupezze malsane. Trascurabilissimo.
I gusti di Rebis (Drammatico - Horror - Thriller)

Ciavazzaro 14/7/07 12:11 - 4659 commenti

Soggetto che di horror ha ben poco, giusto il frettoloso e censurato (data l'epoca) finale, con una buona interpretazione di Lugosi, ma che comunque si avvicina più alle atmosfere da thriller con venature horror. In sostanza un filmetto senza infamia né lode.
I gusti di Ciavazzaro (Giallo - Horror - Thriller)

Myvincent 21/6/18 8:27 - 2058 commenti

Bela Lugosi qui in un doppio ruolo speculare: professore di psicologia e direttore di un refettorio per poveri. Colpisce l'atmosfera malefica di mistero che sfocia nell'orrore di una storia addirittura di morti viventi. Qualche incomprensione nella logica della trama non intacca l'efficacia di un prodotto tanto lugubre quanto ipnoticamente attrattivo.
I gusti di Myvincent (Drammatico - Giallo - Horror)

Rufus68 30/1/17 12:33 - 1915 commenti

Insulso noir dalle tinte horror. La (breve) vicenda si trascina tediosamente sino all'impennata finale, che dovrebbe giustificare proprio la dicitura "horror": è una sequenza, tuttavia, di pochi secondi, insulsa anch'essa. Lugosi col suo ghigno d'ordinanza, mellifluo e malvagio il giusto, non se la cava male; ciò che lo attornia, però, dalle scenografie alla regia agli attori, è di imbarazzante meschinità.
I gusti di Rufus68 (Drammatico - Fantascienza - Horror)

Faggi 1/3/17 20:43 - 1139 commenti

È più folle la pellicola del suo personaggio protagonista, interpretato da un Lugosi professionale ma non esaltante, psicologo dalla doppia personalità. Siamo davanti a un C-movie criminale con sfumature horror d'antan che spaventi non ne suscita nemmeno per sbaglio, pur avendo, in certe scene, un suo riscontro malsano. Fa sorridere (involontariamente, poiché non c'è traccia di humour) e la sua sgangheratezza suscita simpatia. Consigliato a notte fonda, per prendere sonno dolcemente.
I gusti di Faggi (Fantascienza - Giallo - Poliziesco)

Alex75 26/6/18 13:43 - 513 commenti

Incongruamente classificato come horror, è in realtà un noir quasi innocuo, prevedibile e con poco mordente (malgrado le premesse) in cui l’elemento potenzialmente orrorifico viene appena accennato nel prefinale, sfumato in un epilogo stucchevole che sembra inserito a forza. Nella pochezza generale (soprattutto a livello attoriale) si salva comunque Bela Lugosi, non ancora parodia di se stesso, che con sinistra affabilità e magnetismo dà corpo alla triplice vita del protagonista.

• MOMENTO O FRASE MEMORABILI: Un barbone spiega a un altro il significato della parola "debutto"; Lo scantinato trasformato in cimitero.
I gusti di Alex75 (Drammatico - Poliziesco - Thriller)