Cerca per genere
Attori/registi più presenti

LA RAGAZZA DALLA PELLE DI LUNA

All'interno del forum, per questo film:
La ragazza dalla pelle di luna
Dati:Anno: 1972Genere: drammatico (colore)
Regia:Luigi Scattini
Cast:Zeudi Araya Cristaldi, Ugo Pagliai, Beba Loncar, Giacomo Rossi Stuart
Visite:1309
Il film ricorda:Amore libero - Free love (a Luchi78, Luchi78)
Filmati:
Approfondimenti:1) TUTTO SUL VECCHIO CATALOGO VHS "SSV-STARVIDEO"
MEDIA VOTO DEGLI UTENTI: N° COMMENTI PRESENTI: 11
Le impressioni del Davinotti non sono vere critiche ma appunti utili a capire che tipo di film si ha di fronte. Scritte dall'età di 18 anni (vintage e ultra baby vintage collection) su quaderno, per i film che Marcel vede al cinema vengono oggi compilate su pc.

TITOLO INSERITO IL GIORNO 20/5/07 DAL BENEMERITO B. LEGNANI

Clicca sul nome dei commentatori per leggere la loro dissertazione


ORDINA COMMENTI PER:

B. Legnani 20/5/07 14:33 - 4201 commenti

La vicenda (lui e lei in crisi finiscono alla Seychelles, dove lui si innamora di una splendida indigena, per cui lei restituisce le corna...) non è né originale, né ben narrata, ma il film ha obiettivi diversi. C'è Pagliai reduce dal mostruoso successo de Il segno del comando, c'è la Araya (stupenda), un po' di nudo (tanto, per l'epoca) e panorami mozzafiato. Bella pure la Loncar! Grande successo dei primi Anni Settanta. Della serie "Come eravamo".
I gusti di B. Legnani (Commedia - Giallo - Thriller)

Undying 7/5/08 22:32 - 3875 commenti

Nostalgico titolo, che a suo tempo fece epoca (al pari del precedente La Ragazza Fuoristrada, sempre diretto da Scattini) per scene di nudo piuttosto ripetute nell'arco del film. La storia è però assente, anche se la visione di panoramici scenari naturali e di corpi (es)posti nel contesto ambientale riesce a farci dimenticare la labile trama. Buono il cast, con il già menzionato (ed indimenticabile) Ugo Pagliai, affiancato dal papà di Kim, quel Rossi-Stuart in grado di dare giusto risalto alla definizione "attore degli Anni Settanta".
I gusti di Undying (Horror - Poliziesco - Thriller)

Il Gobbo 2/7/11 14:20 - 3004 commenti

Film che, rivisti oggi, meritano affetto. Ordinatamente disposti da Scattini, con accompagnamento di un bel tema di Umiliani, tutti gli elementi essenziali: l'ingrifato Pagliai con la Loncar (beato lui) alle Seychelles, la disponibilità sessuale dei nativi con la pronuba Araya che è ovviamente lì ad attenderli, l'Hemingway-mancato o pre-Chatwin de' noantri che vaticina il turismo di massa, la crisi d'identità, il richiamo all'ordine complice una tragedia pretestuosa, un altr'anno comunque si va in Sardegna. Sigh.
I gusti di Il Gobbo (Gangster - Poliziesco - Western)

Homesick 2/11/10 8:59 - 5737 commenti

Un paradiso tropicale come illusorio rimedio al grigiore dell’Occidente e all’incomunicabilità di una coppia in crisi: tipico avvio di un esotico-erotico anni Settanta che lo specialista Scattini sostanzia in diapositive sulle spiagge delle Seychelles, edenica passerella per le forme bronzee dell’esordiente Araya e il volto alabastrino dell’imbronciata Loncar. In chiusura irrompe invece il lato oscuro e feroce della natura (soprattutto umana), con una sequenza di caccia allo squalo ripresa con l’occhio spietato dei mondo-movies. Pagliai in vacanza, ebbro di sole, mare, balli e «pelle di luna».

• MOMENTO O FRASE MEMORABILI: Loncar: «Non ci si spoglia mai della propria pelle.».
I gusti di Homesick (Giallo - Horror - Western)

Herrkinski 8/7/14 3:31 - 3833 commenti

Tra i primi esotici/erotici, con contorno di dramma e riflessioni (invero piuttosto banali) sulle differenze tra mondo civilizzato e vita in libertà nella natura; un tema che verrà sfruttato parecchio negli anni '70/primi '80 in altri lavori analoghi (come in molti film con la Gemser). La Araya incantò gli italiani dell'epoca; Pagliai è bravo ma gigioneggia, Rossi-Stuart fa il duro; si salva la Loncar. Trama esile, bei paesaggi, un finale amaro tutto sommato riuscito; ma la scena del povero squalo, seppur necessaria, avrebbero potuto simularla.

• MOMENTO O FRASE MEMORABILI: La ripresa circolare intorno alla Loncar.
I gusti di Herrkinski (Azione - Drammatico - Horror)

Daidae 8/7/10 2:01 - 2350 commenti

Bruttissimo erotico. Trama che sa di già visto con la solita coppia borghese e occidentale messa in crisi dai costumi degli indigeni: ci mancava solo il rito voodoo ed eravamo a posto. La Araya ci mette solo il corpo, la Loncar ancora più bella è però espressiva quanto una mummia. Da segnalare un'inutile scena di pesca allo squalo.
I gusti di Daidae (Comico - Horror - Poliziesco)

Lucius  6/12/14 11:16 - 2620 commenti

Una coppia borghese in vacanza alle Seychelles riscopre il contatto totale con la natura e il piacere dei sensi grazie a un'avvenente isolana bisessuale che si mostra attratta da entrambi. La sceneggiatura è minimale, ma il film mostra location esotiche da sogno. La sequenza successiva a quella che vede Pagliai e la Araya fare l'amore in spiaggia è a dir poco ridicola: lei si strofina nuda sulla battigia, mentre a lui spunta un costume dal nulla, basta poco per inficiare un film. Carnale, libertino ma allo stesso tempo censorio.
I gusti di Lucius (Erotico - Giallo - Thriller)

Dusso 15/6/12 17:07 - 1523 commenti

Classico esotico erotico degli Anni Settanta. Storia con coppia borghese in crisi (Loncar-Pagliai), uguale a molte altre. È' comunque professionale e ben confezionato, con cali di ritmo ogni tanto (ma è prevedibile, in pellicole come queste). Piuttosto forte la scena dello squalo ucciso.
I gusti di Dusso (Commedia - Giallo - Poliziesco)

Luchi78 23/8/11 16:28 - 1521 commenti

Film che vede l'esordio della bellezza eritrea di Araya, che porterà entro un paio d'anni all'esplosione commerciale dell'altra perla nera del cinema anni '70, Laura Gemser. Come recitazione le due attrici sono sullo stesso livello (basso) ma, mia opinione personalissima, la Araya mi sembra più sensuale e affascinante; comunque il grande schermo consacrerà la nuova arrivata... Il film risulta un po' stucchevole e con un ritmo molto blando, ma tutto sommato non è confezionato così male. Bene Pagliai e la bella Loncar.
I gusti di Luchi78 (Comico - Fantastico - Guerra)

Faggi 10/1/18 20:30 - 1135 commenti

Ugo Pagliai, Beba Loncar, Zeudi Araya: un interessante tridente di attaccanti; e poi ci sono il libero Giacomo Rossi Stuart e le note del maestro Umiliani, che ammaliano esalando languore. Borghesia in cerca di esotismo (ma da agenzia di viaggi - direzione Seychelles) negli ormai lontani '70. Girato senza produrre vere alchimie visive, si prodiga in evocazioni di folklore, leggende, frammenti da mondo-movie (la pesca), paesaggi, erotismo e malinconie all'acqua di rose. Risultato: per nulla incisivo e infine stucchevole.
I gusti di Faggi (Fantascienza - Giallo - Poliziesco)

Ronax 16/6/11 1:45 - 715 commenti

Nulla di nuovo sotto il sole dei tropici in questo clone del melodramma erotico-esotico avviato alla fine dei '60 da Liberatore e incentrato sul tema, palesemente pretestuoso, dello scontro fra la decadenza occidentale e la solare vitalità indigena. In realtà, al di là dei molti nudi, dei paesaggi da depliant turistico e dei dialoghi da fotoromanzo conditi dalle note sognanti di Umiliani, impera il nulla. In gran forma, esteticamente parlando, la Araya e la Loncar, mentre Pagliai ricicla con minime varianti il personaggio di Guardami nuda.

• MOMENTO O FRASE MEMORABILI: Da vedere nella versione (forse) integrale trasmessa a sua tempo dalla gloriosa TMC evitando quella ridicolmente cut smerciata dalle reti Mediaset.
I gusti di Ronax (Drammatico - Erotico - Thriller)