Cerca per genere
Attori/registi più presenti

IL RAGGIO VERDE

All'interno del forum, per questo film:
Il raggio verde
Titolo originale:Le Rayon vert
Dati:Anno: 1986Genere: commedia (colore)
Regia:Eric Rohmer
Cast:Marie Rivière, Amira Chemakhi, Sylvie Richez, Lisa Hérédia, Basile Gervaise, Virginie Gervaise, René Hernandez, Dominique Rivière, Claude Jullien, Alaric Jullien, Laetitia Riviere, Isabelle Rivière, Béatrice Romand, Rosette, Marcello Pezzutto
Note:Quinto capitolo della serie Commedie e proverbi. Leone d'oro al miglior film alla 43ª Mostra internazionale d'arte cinematografica di Venezia.
Visite:658
Filmati:
MEDIA VOTO DEGLI UTENTI: N° COMMENTI PRESENTI: 8
Le impressioni del Davinotti non sono vere critiche ma appunti utili a capire che tipo di film si ha di fronte. Scritte dall'età di 18 anni (vintage e ultra baby vintage collection) su quaderno, per i film che Marcel vede al cinema vengono oggi compilate su pc.

TITOLO INSERITO IL GIORNO 19/5/07 DAL BENEMERITO G.GODARDI

Clicca sul nome dei commentatori per leggere la loro dissertazione


ORDINA COMMENTI PER:

Galbo 6/11/11 8:56 - 10903 commenti

Pochi autori hanno saputo raccontare le normale quotidianità come Eric Rohmer in questo Il raggio verde. Il personaggio di Delphine è raccontato con rara efficacia, nella sua sottile malinconia e nella ricerca di un compagno, nonchè nel suo lucido stupore nei momenti finali del film. Stilisticamente molto elegante, Il raggio verde è segnato dall'interpretazione praticamente perfetta della protagonista Marie Rivière.Meritato premio a Venezia.
I gusti di Galbo (commedia - drammatico)

Homesick 21/12/09 15:59 - 5737 commenti

Scritto da Rohmer con l'attiva collaborazione degli attori - i dialoghi sono in maggioranza improvvisati - si àncora ad una frammentaria struttura diaristica e, proprio in virtù di questo minimalismo quotidiano che in mani altrui avrebbe potuto facilmente degenerare in monotonia, riesce ad avvincere ed appassionare, seguendo i moti interiori di una protagonista ubbiosa, raminga e ipersensibile in lotta per la riaffermazione del proprio io. La regia agisce con tocchi leggeri e gentili, in millimetrica coordinazione con la spontaneità interpretativa dell'eterea Rivière.
I gusti di Homesick (Giallo - Horror - Western)

Cotola 9/7/13 20:15 - 6970 commenti

Tra i film di Rohmer, uno di quelli meno convincenti. Pur non mancando, infatti, momenti arguti nei dialoghi (che sono il punto di forza dei film del maestro francese), spesso si cade un po' nel banale o si resta in superficie. Tra i personaggi molti non convincono poichè appena tratteggiati. Discorso diverso per quello di Delphine che a volte può irritare qualcuno, ma che è indubbiamente ritratto con grande cura ed interpretato con molta bravura da Marie Rivière. Comunque un buon film, ma esagerato, a mio avviso, il Leone veneziano.
I gusti di Cotola (Drammatico - Gangster - Giallo)

Daniela 18/7/19 22:59 - 8008 commenti

Non è una persona simpatica Delphine: è una rompiscatole pignola, testarda, piena di fisime e idiosincrasie, quasi sempre immusonita, ad un passo dalla depressione. Eppure, nel bellissimo finale richiamato dal titolo, siamo contenti per lei e con lei, vorremmo anzi entrare nello schermo per abbracciarla. Momento magico come talvolta sanno sprigionare le storie semplici, quelle in cui è facile riconoscersi in questo o quel dettaglio, tanto naturali da far dimenticare la maestria con cui sono state costruite. Uno dei film più belli di Rohmer, romantico con tenerezza ed ironia.
I gusti di Daniela (Azione - Fantascienza - Thriller)

G.Godardi 19/5/07 17:20 - 950 commenti

Il tragicomico "calvario" estivo di una ragazza introversa dal carattere difficile scaricata proprio nel momento di partire per le vacanze. Dopo parecchie delusioni e compagnie sbagliate incontrerà il ragazzo giusto. Ancora una volta Rohmer descrivi pezzi di vita, qui addottando anche lo stile del video diario, per descrivere la solitudine di un'insofferente ragazza non allineata col resto del mondo. Come sempre tante chiacchiere ma anche tanto mare. In molti ci si riconosceranno: l'estate per certi versi è una stagione spietata. Perfetta la Rivière.

• MOMENTO O FRASE MEMORABILI: L'apparizione finale del fenomeno del raggio verde che dà il titolo al film.
I gusti di G.Godardi (Horror - Poliziesco - Thriller)

Saintgifts 19/5/14 12:32 - 4099 commenti

Credo che il film sia salvato dal finale, con il fenomeno fisico che sembra fatto apposta per costruirci sopra un proverbio. Fino a quel punto il rischio noia totale è realmente presente. La struttura di tipo "amatoriale", se così si può dire, con cui Rohmer filma, non la trovo un valore aggiunto (in altri casi lo è stato), ma appare più come un espediente per girare in economia. Marie Rivière è in parte e il suo apparire così fuori dal tempo (il confronto con le altre ragazze è determinante) è reso credibile dalla sua interpretazione.
I gusti di Saintgifts (Drammatico - Giallo - Western)

Giùan 31/8/12 14:28 - 2617 commenti

Curioso (ma nemmen tanto) paradosso del cinema: è bastato che il tanto bistrattato e saccente sguardo entomologico di Rohmer si abbandonasse al più sfrenato (e a tratti sdolcinato) dei crepuscoli, senza più barriere tra ragione e sentimento, che eccolo diventato autore riconosciuto e ammirato. Per gli stessi motivi (lo confesso: quasi per antinomico partito preso), il film mi è sempre dispiaciuto e quel suo palesarsi come "senza filtro" francamente urtato. Così anche la recitazione a fior di pelle della brava Rivière ha un che di affettato deja vù.
I gusti di Giùan (Commedia - Horror - Thriller)

Gae89 21/1/16 22:04 - 5 commenti

Uno stile semplicissimo, documentaristico, un'atmosfera estiva resa magnificamente, la solitudine e... il bisogno d'amare. Una storia molto canonica ma sono la cruda realtà delle cose che ammalia, la direzione degli attori, la loro spontaneità e poi... quel finale speranzoso davanti al raggio verde. Pura poesia.
I gusti di Gae89 (Drammatico - Giallo - Thriller)