Cerca per genere
Attori/registi più presenti

FITZCARRALDO

All'interno del forum, per questo film:
Fitzcarraldo
Titolo originale:Fitzcarraldo
Dati:Anno: 1982Genere: avventura (colore)
Regia:Werner Herzog
Cast:Klaus Kinski, Claudia Cardinale, José Lewgoy, Miguel Angel Fuentes, Paul Hittscher, Huerequeque Enrique Bohorquez, Grande Otelo, Peter Berling, Dieter Milz
Note:E non "Fizcarraldo" né "Fizcaraldo". Palma d'Oro per il miglior regista al Festival di Cannes.
Visite:2005
Filmati:
MEDIA VOTO DEGLI UTENTI: N° COMMENTI PRESENTI: 24
Le impressioni del Davinotti non sono vere critiche ma appunti utili a capire che tipo di film si ha di fronte. Scritte dall'età di 18 anni (vintage e ultra baby vintage collection) su quaderno, per i film che Marcel vede al cinema vengono oggi compilate su pc.

TITOLO INSERITO IL GIORNO 9/5/07 DAL BENEMERITO LELE EMO

Clicca sul nome dei commentatori per leggere la loro dissertazione


ORDINA COMMENTI PER:

B. Legnani 9/5/07 23:41 - 4282 commenti

Grandioso affresco di stramba vicenda, cui dà vita un personaggio che vuole, fra mille cose, pure trasportare un battello da un fiume all'altro, per coronare il suo ultimo, inaudito sogno. Film dominato da Kinski, ancora in Amazzonia dopo il formidabile Aguirre. Siamo lì, ma il film è tedeschissimo. Non sempre vigoroso, ma quando lo è, lo è in maniera notevolissima. C'è la Cardinale. E Peter Berling, che in Aguirre stava sul trono, mentre qui dirige un Teatro.

• MOMENTO O FRASE MEMORABILI: Più che un momento è un lunghissimo brano: il trasporto via terra del battello. Indimenticabile.
I gusti di B. Legnani (Commedia - Giallo - Thriller)

Galbo 28/8/08 5:55 - 10686 commenti

L'opera più epica e colossale di Werner Herzog insieme ad Aguirre e uno dei migliori risultati della collaborazione con l'attore Klaus Kinski. Film dalla lavorazione (durata oltre due anni) particolarmente tormentata, è la storia di un'ossessione: la costruzione di un teatro nel cuore dell'Amazzonia; segnato da riprese di ampio respiro concepite attraverso una magnifica fotografia, il film (come si addice al tema trattato) ha come sottofondo una splendida colonna sonora.
I gusti di Galbo (Commedia - Drammatico)

Pigro 19/10/08 10:37 - 7124 commenti

Vuole costruire un teatro lirico nel suo villaggio amazzonico ma non ha denaro sufficiente, così compra una nave per far soldi con il caucciù in zone pericolose. Un film sull'utopia, sulla fascinazione della natura, ma anche sulla lucida ossessione: in un certo senso è Aguirre che torna nei suoi luoghi, e ancora una volta cultura (occidentale) e natura (primitiva) non riescono a dialogare, ma se non altro convivono fiabescamente in un finale curioso. Un'opera sbalorditiva e disturbante. Kinski grande, Herzog si perde un po'.
I gusti di Pigro (Drammatico - Fantascienza - Musicale)

Homesick 31/8/08 10:23 - 5737 commenti

Doppiamente titanico: titanica è la missione dell’eroe idealista, ferreo e melomane; titanica è l’impresa del regista, che sfida l’aspra natura amazzonica e coinvolge attoniti indigeni per la realizzazione del suo film. Immagini vere, concrete e spesso documentaristiche, commentate passo a passo dalle musiche dei fidi Popol Vuh e di vari brani operistici. Kinski offre una delle sue interpretazioni più complesse e calibrate; esornativa la Cardinale. L’anima del romanticismo tedesco trasmigra nel Nuovo Mondo...
I gusti di Homesick (Giallo - Horror - Western)

Cotola 16/1/13 23:41 - 6799 commenti

Un film bellissimo ed affascinante dal punto di vista visivo (il viaggio sul fiume ed il trasporto della barca sono semplicemente indimenticabili) nonché gigantesco e smisurato nelle ambizioni così come lo sono i suoi protagonisti reali e fittizi. I temi sono quelli cari al regista ed il film fa il paio con Aguirre ma gli è inferiore. Risultato finale di grande valore ma Herzog ha fatto di meglio in varie occasioni e la sua aurea è dovuta probabilmente ad una lavorazione più che travagliata, sulla quale è stato girato anche in interessantissimo documentario.

• MOMENTO O FRASE MEMORABILI: Il viaggio sul fiume; il trasporto dell’imbarcazione; Kinski che ascolta Caruso col suo piccolo grammofono.
I gusti di Cotola (Drammatico - Gangster - Giallo)

Rebis 16/2/08 15:23 - 2072 commenti

L'uomo che sogna è un Dio e il suo sogno, reificato nell'imperfezione terrestre, la sua opera. Per Fitzcarraldo, l'impresa; per Kinski, Fitzcarraldo e per Herzog lo stesso film. Probabilmente la più limpida e diafana delle sue parabole esistenziali, sempre dominata\domata dall'idealismo romantico, lascia esterrefatti per la maestosità figurativa e l'assoluta perizia tecnica a fronte di capitali personalmente investiti. Spirito teutonico sguinzagliato e trionfante senza remissioni e senza peccati. Fotografia pittorica e ritmi viscerali. Kinski dentro ai binari della credibilità.

• MOMENTO O FRASE MEMORABILI: L'ombrello trasportato dalla corrente.
I gusti di Rebis (Drammatico - Horror - Thriller)

Caesars 30/7/07 10:37 - 2369 commenti

Herzog e il Klaus Kinski tornano in Amazzonia dopo il capolavoro Aguirre furore di dio per regalarci un altro affresco su un personaggio dominato da un sogno "impossibile". Il film non è riuscito come il precedente, ma è comunque di grande potenza e ricco di passaggi molto lirici che rimangono impressi nella memoria dello spettatore. Forse non tra le migliori prove del regista tedesco, ma comunque un bel film che merita assolutamente una visione.
I gusti di Caesars (Drammatico - Horror - Thriller)

Capannelle 12/2/10 16:45 - 3469 commenti

Opera tra l'ingenuo e il trasognato dove traspare tutta la visionaria carica di Herzog. Come spettatore ci si dibatte tra sentimenti di genuina simpatia e meraviglia (accresciuta, questa, venendo a sapere che la barca ha effettivamente compiuto quel saliscendi) e altri di minor godimento per la durata dell'opera e l'insistere sulle visioni di un Kinski peraltro molto adatto al ruolo.
I gusti di Capannelle (Commedia - Sentimentale - Thriller)

Herrkinski 15/9/08 18:06 - 3980 commenti

Colossal esotico herzoghiano, nel suo stile personalissimo, interpretato con la consueta passione e bravura dal grande Kinski, che in questo ruolo si distacca parzialmente dai suoi personaggi folli e dà un'interpretazione più controllata e "positiva", seppur sempre distinta da una megalomania che ben si addice al protagonista della vicenda. I 157 minuti del film sono forse un po' eccessivi, ma la realizzazione è talmente grandiosa da far passare in secondo piano anche i pochi momenti di "stanca". Non il migliore della coppia, ma notevolissimo.
I gusti di Herrkinski (Azione - Drammatico - Horror)

Hackett 11/9/17 14:28 - 1561 commenti

Epica sfida tra l'uomo e la natura sulle note di una passione per la lirica che accompagna il protagonista a "spostare le montagne" con la volontà di agguantare i suoi sogni. Kinski dipinge magistralmente il personaggio che in realtà rispecchia anche il regista Herzog, rimasto imbrigliato in un'ossessione che gli costerà molto. Portare a termine questa pellicola titanica (come già per Coppola su un altro fiume) non sarà facile e peserà sull'autore per gli anni a venire. Epicamente poetico.
I gusti di Hackett (Giallo - Horror - Thriller)

MAOraNza 18/8/08 11:41 - 188 commenti

Un'opera epica, un capolavoro assoluto: una gestazione talmente tormentata da consegnare questa pellicola di Herzog alla storia del cinema come una delle imprese più incredibili e titaniche (e il tutto senza i mezzi di Hollywood e con zero effetti speciali per due anni di "girato"): tutto quello che si vede è avvenuto sul serio, Kinski palesa tutta la sua lucida follia, la fotografia è impressionante, la sceneggiatura è fantastica. Un film che spalanca le porte della mente e del cuore. Sublime.

• MOMENTO O FRASE MEMORABILI: L'immagine di Kinski sul ponte del battello mentre il grammofono canta Caruso.
I gusti di MAOraNza (Animali assassini - Azione - Horror)

Lele Emo 9/5/07 9:48 - 173 commenti

Assolutamente epico. Come un regista europeo, con mezzi assolutamente non hollywoodiani, sia riuscito a realizzare una pellicola come questa, resta per me un mistero. Realizzato con una fotografia incredibile, il film è pregno di magnifici paesaggi e di gelida ossessione, tanta da mettere ansia allo spettatore che subisce il fascino ossessivo di un Kinski da Oscar. Suprema la colonna sonora composta di opera lirica classica e dalle musiche raggelanti dei Popol Vuh, straordinario trio di "Cosmic music".

• MOMENTO O FRASE MEMORABILI: Da non perdere il trasporto di una grossa imbarcazione via terra!!!
I gusti di Lele Emo (Drammatico - Erotico - Musicale)

Nando 15/9/10 0:45 - 3197 commenti

Il genio visionario del grande Herzog genera questa sua pellicola, costata miliardi, che esalta l'opera lirica e tutto il suo contesto. Un film importante che pone in prima misura i personaggi: Kinski è appropriato nella parte ma tutti gli altri fanno la loro parte. Epico il viaggio tra le impervie via amazzoniche.
I gusti di Nando (Commedia - Horror - Poliziesco)

Pinhead80 10/4/11 10:31 - 3149 commenti

Quello di Fitzcarraldo non è solo il viaggio attraverso un'Amazzonia fitta e inestricabile ma è anche un viaggio dentro l'anima dell'essere umano, che per natura tende sempre all'irragiungibile. L'epicità della missione (costruire un teatro di opera lirica e quindi portare la musica ai "selvaggi") è tanto grande quanto la follia di un immenso Kinski (che con Herzog ha dato il meglio di sè). E poco importa se le estenuanti riprese hanno stremato il cast e se si è dovuto far trasportare un'imbarcazione via terra. Tragicamente epico.
I gusti di Pinhead80 (Documentario - Fantascienza - Horror)

Myvincent 30/8/13 8:45 - 2151 commenti

La titanica impresa di un grande regista (qui al suo top) che porta sullo schermo un altrettanto titanico progetto e un'idea praticamente impossibili, di un uomo per cui il danaro è solo un mezzo per realizzare i suoi più sublimi desideri. Un'opera monumentale sul come gli ideali smuovano le montagne, anche nel senso letterale della parola. Due uomini inseguono questo sogno ed entrambi, a modo loro, raggiungono la loro meta.
I gusti di Myvincent (Drammatico - Giallo - Horror)

Paulaster 19/7/18 10:58 - 1980 commenti

Appassionato di lirica vuol aprire un teatro in Amazzonia. Racconto di un'impresa epica che mischia il sogno alla follia, con in mezzo le credenze religiose degli indios. Herzog porta nei boschi una nave come D'Annunzio (la Puglia) e sfida e vince la natura. Kinski ha il volto da matto ma stavolta sembra subìre le scene incredibili dello sforzo filmico. Ammirevole anche se si rasenta il documentario, tanto che le musiche operistiche ogni tanto fan ricordare il motivo di un azzardo simile.

• MOMENTO O FRASE MEMORABILI: Il varo; Il belvedere sul fiume; La nave obliqua sulla montagna; Gli indios schiacciati nel fango.
I gusti di Paulaster (Commedia - Documentario - Drammatico)

Minitina80 17/7/16 20:42 - 1810 commenti

Il confronto dualistico tra uomo e Natura posto in essere da Herzog appare ancora una volta estremo e portato al limite dall’idea di costruire un teatro nel cuore dell’Amazzonia. Questa volta l’esistenza del protagonista è intrappolata in un eterno ritorno nicciano; è un folle sognatore che cerca di scalare l’impossibile, di stravolgere l’ordine primordiale delle cose ritrovandosi ogni volta allo stesso punto di partenza, ma pronto a ricominciare con lo stesso entusiasmo di sempre. Epico, ambizioso e sicuramente da vedere almeno una volta.

• MOMENTO O FRASE MEMORABILI: Non posso sopportare questa gentaglia che crede che con i soldi si possa comprare tutto!
I gusti di Minitina80 (Comico - Fantastico - Thriller)

Luchi78 4/10/12 15:45 - 1521 commenti

Se volete avere l'idea di un vero "kolossal" ma di stampo non assolutamente hollywoodiano, sarete ben serviti. Herzog mette su una messa in scena incredibile, proprio perché vuole esplicitare in maniera globale il suo invito a vivere di sogni e a compiere gesti impensabili pur di realizzarli. Kinski è immenso nella sua interpretazione, regge praticamente da solo tutta la parte più intensa del film, nella profonda Amazzonia. C'è anche la Cardinale, ma relegata ad un ruolo-ombra. Film imperdibile.
I gusti di Luchi78 (Comico - Fantastico - Guerra)

Giacomovie 23/10/11 20:23 - 1295 commenti

I 150 minuti della durata possono essere intesi sia nel senso di un film lungo che di un kolossal. Pellicola dal grande impegno realizzativo, con momenti monumentali che ben si abbinano al tema trattato: la realizzazione di un sogno utopistico. La struttura però si focalizza solo su tale utopia e monumentalità, non concedendo altri diversivi se non quelli di splendidi esterni immersi nella natura. Klaus Kinski, il "sognatore costruttore delle cose inutili", è molto efficace. Solo un ruolo di decoro per la Cardinale.
I gusti di Giacomovie (Drammatico - Erotico - Sentimentale)

Jandileida 6/9/09 16:15 - 1069 commenti

Piu positivo dell'Aguirre (che gli è superiore): qui la Natura è meno matrigna e, anzi, Herzog, pur rimanendo fedele alla sua idea di natura non proprio amica, ci lascia vedere che essa può essere forzata e plasmata dall'Uomo, ma ad una sola condizione, necessaria: che quell'Uomo porti in sè un disegno di lucida follia (Herzog è Fitzcarraldo). Contenuta, per lui, l'interpretazione del grandioso Kinski; fantastiche fotografia e interpretazione degli attori di contorno.

• MOMENTO O FRASE MEMORABILI: "Caro signore, la realtà del suo mondo è soltanto la caricatura di quello che lei può vedere nei grandi spettacoli d'opera".
I gusti di Jandileida (Azione - Drammatico - Guerra)

Xamini   18/9/08 11:03 - 840 commenti

Opera epica e lirica, a cavallo tra finzione cinematografica e realtà; a causa dei lunghi travagli che ha attraversato, ne risulta una pellicola forte, l'affresco di un sogno duplice, in cui protagonista e regista si identificano. Il film è tutto qui: nelle immagini, nell'idea e negli occhi spiritati di Kinski. Gli altri personaggi (Cardinale compresa) sono obiettivamente inutili e in qualche caso grotteschi. Ad ogni modo merita la visione, accanto a quella del documentario.

• MOMENTO O FRASE MEMORABILI: Il battello issato su un pendio di 40 gradi mentre il grammofono diffonde Caruso.
I gusti di Xamini (Commedia - Drammatico - Fantastico)

Enricottta 17/9/09 17:27 - 507 commenti

NO, in Fitzcarraldo non è raccolta l'opera omnia di Herzog, le sue capacità di filmmaker, resta dell'incompiuto. Il completatore della" meraviglia filmata" è un attore che manca tanto al panorama desolante in cui viviamo, quel Klaus Kinsky capace di strappare consensi e disprezzo in egual misura. Senza Kinsky il film non varrebbe tanto. Siamo in Amazzonia, Kinsky di volta in volta diventa un tronco, una foglia, i suoi lineamenti si trasfigurano, ma rimangono sempre uguali, affrontano la natura, senza timori, verso la gloria. Sottotitolo "Per aspera ad astra".
I gusti di Enricottta (Erotico - Giallo - Musicale)

Magi94 25/10/18 23:31 - 490 commenti

Seconda puntata di Herzog negli abissi amazzonici per descrivere la follia del sognatore. Seconda volta in cui Klaus Kinski (alla fin fine alter ego del regista) domina il film, ma se in Aguirre lo faceva mostrando la violenza e la cecità di un conquistador in delirio di onnipotenza, qui lascia spazio all'ingenuità, alla dolcezza e perfino alla tenerezza nella piccola intrusione della Cardinale. Si segue il piano del sognatore gustando ogni inquadratura, ogni espressione dei volti. Delude un po' il finale, che sembra smorzare il tutto.

• MOMENTO O FRASE MEMORABILI: L'incipit; Kinski circondato dagli indigeni per la prima volta.
I gusti di Magi94 (Commedia - Drammatico - Horror)

Zardoz35 30/10/11 22:51 - 222 commenti

Il binomio Herzog-Kinski dimostra di funzionare bene e partorisce questo kolossal di grande impatto. Come nel precedente Nosferatu, anche qui il punto centrale del film è una nave, ma se là rappresentava la morte, qui il vascello significa speranza e ardimento. Un Kinski stranamente meno lugubre del solito e molto più solare contribuisce praticamente da solo alla riuscita della pellicola, che non manca di regalarci anche qualche buon stralcio di musica operistica.
I gusti di Zardoz35 (Fantascienza - Horror - Thriller)