Cerca per genere
Attori/registi più presenti

IL RITORNO DI CLINT IL SOLITARIO

MEDIA VOTO DEGLI UTENTI: N° COMMENTI PRESENTI: 4
Le impressioni del Davinotti non sono vere critiche ma appunti utili a capire che tipo di film si ha di fronte. Scritte dall'età di 18 anni (vintage e ultra baby vintage collection) su quaderno, per i film che Marcel vede al cinema vengono oggi compilate su pc.

TITOLO INSERITO IL GIORNO 23/4/07 DAL BENEMERITO IL GOBBO

Clicca sul nome dei commentatori per leggere la loro dissertazione
  • Non male, dopotutto a detta di:
    Alex75
  • Mediocre, ma con un suo perché a detta di:
    Homesick, Zardoz35
  • Scarso, ma qualcosina da salvare c'è a detta di:
    Il Gobbo


ORDINA COMMENTI PER:

Il Gobbo 23/4/07 20:15 - 3004 commenti

Sequel di Clint il solitario, vede il bounty killer Clint (Trinity in alcune versioni) tornare a casa e promettere di appendere la colt al chiodo. Ma quando nei dintorni arriva Kinski i propositi vanno a farsi benedire... Giusto Kinski col suo carisma e un temino morriconiano (lui firma ma le musiche sono di Nicolai) all'armonica si salvano in un film pallosissimo gravato dalle consuete lentezze spagnole e dai patetici tentativi di ammiccare a Shane. Perdibilissimo
I gusti di Il Gobbo (Gangster - Poliziesco - Western)

Homesick 14/2/08 18:00 - 5737 commenti

Seguito del pressoché invisibile “Clint il solitario” (1967) sempre realizzato dal duo Balcazar-Martin. Dozzinale nelle scene di soprusi, pestaggi e sparatorie e con un protagonista privo della giusta verve, recupera in parte grazie agli elementi drammatici inseriti nella routiniera trama (un padre che cerca di riconquistare l’affetto di moglie e figli). Grandi le epiche musiche di Morricone, basate su un semplice drum-beat - ma sono riciclate da I crudeli - e l’interpretazione di Kinski, gelido bounty killer dal cuore tenero.
I gusti di Homesick (Giallo - Horror - Western)

Alex75 18/4/18 13:38 - 521 commenti

Balcazar ripropone un personaggio non certo memorabile (e un interprete piuttosto statico), ma l’idea del pistolero che torna in famiglia e depone le armi non è banale. A tenere questo film sopra la media dei western iberici (anche se qui c’è un coproduttore italiano) contribuisce il magnetismo di Kinski (in un ruolo meno tetro del solito) e di Marina Malfatti, signora del West di carattere e con indubbio fascino. Morricone realizza col minimo sforzo una colonna sonora sufficientemente solenne.

• MOMENTO O FRASE MEMORABILI: Il bounty killer spiega perché uccide i ricercati prima di consegnarli: “Si viaggia più tranquilli e non serve sfamarli”; Clint legato alla ruota.
I gusti di Alex75 (Drammatico - Poliziesco - Thriller)

Zardoz35 7/1/13 1:43 - 217 commenti

Un pistolero depone le armi e torna in famiglia, ma riesce a mettersi contro praticamente tutto il villaggio. Fiacco sequel di Clint il solitario, girato con molte pause e pochi mezzi. A salvare in parte la baracca ci pensa il solito Kinski, qui stranamente un po' troppo dal cuore d'oro. Martin è fuori luogo come pistolero, bellezza magnetica la Malfatti; c'è spazio anche per Fernando Sancho, un'icona, per questo genere di pellicole. Si poteva fare meglio.
I gusti di Zardoz35 (Fantascienza - Horror - Thriller)