Cerca per genere
Attori/registi più presenti

UN UOMO DA MARCIAPIEDE

All'interno del forum, per questo film:
Un uomo da marciapiede
Titolo originale:Midnight cowboy
Dati:Anno: 1969Genere: drammatico (colore)
Regia:John Schlesinger
Cast:Jon Voight, Dustin Hoffman, Sylvia Miles, Brenda Vaccaro, John McGiver, Barnard Hughes, Ruth White, Gary Owens, George Eppersen
Visite:2067
Il film ricorda:Flesh (a Buiomega71), Trash - I rifiuti di New York (a Buiomega71)
Filmati:
M. MJ DAVINOTTI JR: MEDIA VOTO DEGLI UTENTI: N° COMMENTI PRESENTI: 29
Le impressioni del Davinotti non sono vere critiche ma appunti utili a capire che tipo di film si ha di fronte. Scritte dall'età di 18 anni (vintage e ultra baby vintage collection) su quaderno, per i film che Marcel vede al cinema vengono oggi compilate su pc.

TITOLO INSERITO IL GIORNO 27/3/07 DAL BENEMERITO CAESARS POI DAVINOTTATO IL GIORNO 3/1/15


Clicca sul nome dei commentatori per leggere la loro dissertazione

ORDINA COMMENTI PER:

B. Legnani 4/6/07 22:34 - 4274 commenti

Grandissima interpretazione di Dustin Hoffman, peraltro ben accompagnato da Jon Voight (che fa il texano senza occhi di ghiaccio) e da tutti gli altri. Sordida, cupa, con scarse via di uscita: così appare l'impietosa New York. Regìa efficientissima. Giustamente Tullio Kezich parla di "moderno travestimento della Bohème".
I gusti di B. Legnani (Commedia - Giallo - Thriller)

Galbo 28/8/08 14:39 - 10669 commenti

Sulle note dell'immortale Everybody's talkin', cantata da Henry Nilsson, la storia della strana amicizia tra due solitari a cui fa da sfondo una spietata New York. Questa l'essenza del bel film di John Schlesinger che mostra un'occhio particolarmente portato a ritrarre con rara efficacia la realtà urbana più dura ma anche l'essenza di un'amicizia virile. Grande duetto tra i due protagonisti definitivamente lanciati da questo film.
I gusti di Galbo (Commedia - Drammatico)

Pigro 4/5/09 10:30 - 7100 commenti

Aspirante gigolò e ladruncolo di bassa lega nella grande metropoli: due solitudini e due fallimenti in uno strano rapporto di solidarietà fra esclusi, raccontato da Schlesinger. Il fim ha un andamento mosso, lontano da pietismi o da autocompiacimenti, ma sa unire la crudezza con l'attenzione per quell'umanità che gli stessi protagonisti non sanno o non vogliono riconoscere in sé stessi. Bella la realistica festa warholiana (con diversi camei proprio di artisti della Factory). Notevoli gli inserti del sogno e della memoria.
I gusti di Pigro (Drammatico - Fantascienza - Musicale)

Cotola 26/8/08 13:44 - 6770 commenti

Il miglior film di Schlesinger è una bella storia incentrata sui rapporti umani, fatti di vuoto, solitudine e biechi sentimenti, che trova però una nota positiva nell'amicizia che si viene gradualmente a creare tra i due protagonisti della pellicola. Ottima regia che ha anche il pregio della solidità e della sobrietà nonostante il tema fosse, soprattutto per l'epoca, molto scabroso (tanto che il film si beccò la X come se fosse un porno). Bella sceneggiatura, grandiose interpreazioni di Voigt ed Hoffman, indimenticabile canzone di Nillson.
I gusti di Cotola (Drammatico - Gangster - Giallo)

Daniela 7/8/09 14:41 - 7419 commenti

Ci sono film che ti entrano nel cuore grazie ad un canzone, per cui bastano poche note, una frase musicale, per farne scorrere le scene davanti agli occhi chiusi, sorta di madeleine di proustiana memoria. Così questo film è indissolubilmente legato a "Everybody's talking". L'amicizia che nasce fra i due disgraziati, affidata com'è a due attori straordinari per sensibilità ed aderenza fisica ai loro personaggi, si sviluppa in mezzo allo squallore urbano e sbocca in un finale di quelli che lasciano il magone. Struggente.

• MOMENTO O FRASE MEMORABILI: Hoffman, piccolo e torto, che cerca di tenere il passo dell'amico e sogna di correre più veloce di lui .
I gusti di Daniela (Azione - Fantascienza - Thriller)

Caesars 27/3/07 16:05 - 2358 commenti

Ottimo dramma mischiato a commedia a volte veramente divertente, narra le (dis)avventure di un ragazzo di campagna deciso a coonquistare soldi e successo facendo il "gigolò" di città. Ovviamente le cose non andranno come sognato e l'uomo imparerà anche a convivere con un personaggio assai bizzarro interpretato da un ottimo Dustin Hoffman. Oltre ai due grandi attori la riuscita del film è dovuta anche a Schlesinger che con mano salda tiene in pugno la situazione. Famosa la canzone "Everybody's talking" cantata da Harry Nillson.
I gusti di Caesars (Drammatico - Horror - Thriller)

Capannelle 31/8/09 10:14 - 3462 commenti

Notevole prova dei due protagonisti e un quadro disincantato e ironico delle debolezze umane in una società che si crede esente da esse. A tratti mi è sembrato anche troppo disincantato, specie nel personaggio del cowboy aspirante stallone e non quel film memorabile che molti hanno raffigurato. D'altra parte, per lo stile adottato e gli argomenti toccati senza batter ciglio, rimane un lavoro moderno per l'epoca.
I gusti di Capannelle (Commedia - Sentimentale - Thriller)

Matalo! 25/8/08 14:05 - 1336 commenti

Indimenticabile ritratto di due marginali, uno cosciente (Rizzo) l'altro contadino che cerca la fortuna in città come stallone. La metropoli presenterà il suo rifiuto ad essi sotto forma di disavventure e incontri. Attori perfetti per un film epocale di cui si ricorda anche la canzone dei titoli interpretata da Harry Nilsson e il tema eseguito dal grande Toots Thielemans. Cameo degli Elephant's memory, band americana di Lennon.
I gusti di Matalo! (Commedia - Gangster - Western)

Hackett 29/8/08 21:33 - 1558 commenti

Crudo e bellissimo, un film amaro dove gli intensi protagonisti testimoniano con la loro sofferenza l'ennesimo sgretolamento del sogno americano; film che sta tutto sulle spalle del formidabile duo Hoffman - Voight e su un regista mai più così intenso. Memorabile la colonna sonora.
I gusti di Hackett (Giallo - Horror - Thriller)

Lele Emo 28/3/07 15:02 - 173 commenti

Ottimo film dalle tinteggiature tipicamente sixties. Un ottimo John Voight (sempre all'altezza della parte non facile del cowboy immaturo, insicuro, ma dalle parvenze di estrema padronanza). Estrema la parte di Hoffman, che include anche la deformazione fisica e dunque attorialmente più difficile da portare avanti. Il film è una sequenza di buone esportazioni socio-culturali e talvolta anche di divertentissimi propositi. Davvero toccanti le battute finali. Imperdibile la magistrale colonna sonora.
I gusti di Lele Emo (Drammatico - Erotico - Musicale)

Saintgifts 5/6/09 16:18 - 4099 commenti

L'America offre a tutti grandi possibilità e la massima libertà; guai a sbagliare però, nessuno ti aiuterà. Sozzo questo già lo sa e si arrabatta a sopravvivere nella metropoli, mentre Joe crede di conquistare New York e di farci anche soldi, ma non sa cosa l'aspetta. L'incontro tra i due e l'amicizia che ne nasce è raccontata in questo bel film. Buona regia e sceneggiatura bravi e anche di più gli interpreti che si promuovono attori di rango. La vita di certi ambienti è ben descritta, il finale è da groppo alla gola e non lo si vorrebbe. Ottimo.

• MOMENTO O FRASE MEMORABILI: Joe, alla sua prima performance, invece di incassare dollari, come pensava, è costretto a pagare lui stesso. Prima lezione di vita.
I gusti di Saintgifts (Drammatico - Giallo - Western)

Nando 4/12/11 20:19 - 3188 commenti

Un valente spaccato americano in cui si narra la particolare amicizia tra un aspirante gigolò ed un ladruncolo di bassa lega. Due grandi interpretazioni coadiuvate da un ritmo sempre interessante in cui si fondono pathos e dramma umano. Colonna sonora memorabile.
I gusti di Nando (Commedia - Horror - Poliziesco)

Pinhead80 24/2/11 15:59 - 3113 commenti

Cominciando a parlare di questo film partirei proprio dalla colonna sonora che ti avvolge sin da subito con le sue note e che ti accompagna in questo splendido lavoro di John Schlesinger. La storia è quella di due diverse solitudini che si incontrano e formano un'amicizia particolare. Voight campagnolo in cerca di successo in città come stallone e Hoffman malato e claudicante che della città ha già conosciuto il rifiuto. Un cult per intere generazioni.
I gusti di Pinhead80 (Documentario - Fantascienza - Horror)

Belfagor 1/12/11 14:08 - 2559 commenti

Giovane texano di bella presenza (Voight) progetta una carriera da gigolo di città, ma dovrà scontrarsi con un mondo ostile e squallido, con l'unica compagnia del tisico Rizzo (Hoffman in una parte decisamente difficile). Film di grande impatto, al quale basta una dose minima di pietismo per descrivere una realtà colma di degrado e disillusione, il sogno americano che tocca un nuovo apice di bassezza. Tuttavia, in questo mondo di degrado, può ancora esserci spazio per una sincera amicizia. Finale amaro e struggente.
I gusti di Belfagor (Commedia - Giallo - Thriller)

Giùan 6/12/11 13:30 - 2484 commenti

L'esordio hollywoodiano di uno dei giovani talenti del Free cinema inglese in un film impregnato d'un aura sepolcrale e dolente, tanto che rivederlo procura sempre un disagevole languore. Schlesinger declina la sua personale visione della crisi dell'american dream in chiave lirico-patetica, facendo affondare nella suburbia della Grande mela l'illuso e vitale Cowboy texano come il disincantato relitto italo-americano, che troveranno nella loro amicizia gli unici bagliori di delicatezza e (sì) di amore. Hoffman e Voight non han più trovato questa verità.

• MOMENTO O FRASE MEMORABILI: Ovviamente Everybody's talking; L'arrivo a casa di Rizzo; Il party underground; Il viaggio in pullman.
I gusti di Giùan (Commedia - Horror - Thriller)

Myvincent 1/10/17 7:59 - 2129 commenti

Film culto e senza età, racconta di un giovane texano in fuga verso la Grande Mela, forte della sua prestanza fisica, ma inevitabilmente sprovveduto nella vita. Il contrasto bellezza/bruttezza dei due protagonisti dà il via a una storia fra le più indimenticabili del cinema, non priva di aspetti crudi e realistici, bollati come scandalosi dalla censura di allora. Nomination all'Oscar per Jon Voight, ingiustamente non assegnatogli.

• MOMENTO O FRASE MEMORABILI: Il compositore e cantante Paul Jabara, in una brevissima sequenza nella festa psichedelica.
I gusti di Myvincent (Drammatico - Giallo - Horror)

Didda23 2/12/14 15:00 - 1966 commenti

La vera rivelazione del film è la regia di Schlesinger che mescola alla perfezione i dettami della produzione hollywodiana a schegge autoriali impreziosite da una violenza funzionale che colpisce (i flashback di Voight). Scuote sia la critica al sogno americano, sia l'ingenuità del provinciale inadatto a sopravvivere in un ambiente poco consono alle proprie abitudini. In un quadro desolante - una New York decadente- l'amicizia fra due solitudini è un leggero palliativo alla sofferenza umana. Magnifici Voight e Hoffman. Il finale emoziona.

• MOMENTO O FRASE MEMORABILI: La festa; Il finale; La prima marchetta finita male; La reazione all'usa di omosessualità.
I gusti di Didda23 (Commedia - Drammatico - Thriller)

Paulaster 11/6/18 12:05 - 1948 commenti

Ragazzotto texano va a New York con l'obiettivo vano di fare il gigolo. Descrizione dell'America che ha spazzato i miti popolari (John Wayne) e si ritrova davanti alla tv che centrifuga, al mondo impuro della Factory e alla dissolutezza sessuale. Voight interpreta il sogno infranto e Hoffman (straordinario) la dura realtà. Eccellente regìa specie nelle idee dei flashback e nel condurre a una conclusione spietata, ma con la speranza che l'amicizia serva ancora a qualcosa.

• MOMENTO O FRASE MEMORABILI: Il party (altro che Oliver Stone in The Doors); L'integralista religioso con il kit per pregare.
I gusti di Paulaster (Commedia - Documentario - Drammatico)

Buiomega71 3/11/11 11:23 - 1843 commenti

Per me rimane un film assoluto, un pugno nello stomaco difficilmente ineguagliato, che mi ha fatto amare incondizionatamente Schlesinger. Il regista inglese non arretra di fronte a nulla: terribili immagini di vivisezione che passano in tv, squallide marchette omosex in un cinema, stagionate milf da soddisfare, degrado umano, sporcizia, speranze disilluse e un finale amarissimo e indimenticabile. Puro cinema viscerale e elogio agli emarginati. Ancor oggi sorprende per la sua carica provocatoria. Assolutamente doloroso, ma necessario. Capolavoro.

• MOMENTO O FRASE MEMORABILI: La violenza iniziale a Voight e ragazza da parte di un gruppo di villic, anticipa Deliverance e Schlesinger ripeterà, con minor furia, in Uno sconosciuto alla porta.
I gusti di Buiomega71 (Animali assassini - Horror - Thriller)

Stefania 23/8/08 16:17 - 1600 commenti

Splendida storia "di formazione". Emarginazione, solitudine, fallimento e riscatto nell'amicizia tra uno scalcagnato gigolò di provincia e un attempato semi-clochard che vive di espedienti nella giungla di New York. Dustin Hoffman è un "mentore" improbabile ma preziosissimo: nel bellissimo il finale, il protagonista può liberarsi dal travestimento da cowboy che gli serviva per nascondersi al mondo, di cui finalmente non ha più tanta paura. Grande affiatamento tra i due attori principali, regia sicura e sceneggiatura solidissima. Grande film.
I gusti di Stefania (Commedia - Drammatico - Giallo)

Mickes2 28/11/11 16:21 - 1550 commenti

Un giovane ragazzo texano decide di emigrare nella grande Mela per cercare fortuna e liberarsi da una vita opprimente. Bellissimo ritratto disilluso e malinconico dell'American dream. Vite sofferenti dettate dal sistema, dai pregiudizi, dai modi di essere. Nella giungla Newyorkese prenderà vita un rapporto d'amicizia, in principio difficile e tormentato, poi sopraffatto da un senso di fratellanza e altruismo. Regia che sa spaziare dal respiro classico a pregevoli parentesi oniriche-allucinogene. Ottimi Voight e Hoffman. Grande colonna sonora.
I gusti di Mickes2 (Erotico - Fantastico - Western)

Luchi78 19/7/12 13:44 - 1521 commenti

Una storia difficile, due uomini che cercano la sopravvivenza con espedienti moralmente esecrabili ma affrontano la vita con un impatto diverso, trovandosi alla fine uniti da un legame inscindibile. Il racconto che John Schlesinger mette su pellicola è crudo e dalle tonalità aggressive, come la New York che fa da sfondo a tutta la vicenda. Jon Voight e Dustin Hoffman sono due splendidi interpreti di una storia che rimane profondamente impressa.
I gusti di Luchi78 (Comico - Fantastico - Guerra)

Il Dandi 13/8/18 14:17 - 1348 commenti

Solidarietà senza salvezza fra un ingenuo campagnolo che sogna di diventare gigolò e uno scaltro zoppo che si arrangia a vivere di truffe e furtarelli. Reietti dalla New York che va a colazione da Tiffany, i due restano emarginati perfino nell'East Side psichedelico e marchettaro di Andy Warhol (la scena del party è la migliore e più seminale di sempre), che può al massimo concedergli di fare da tappezzeria per l'happening di una sera. Film tanto cattivo e morboso da essere insopportabile; eppure commovente, necessario, capolavoro assoluto.

• MOMENTO O FRASE MEMORABILI: I continui flashback onirici di Joe, magistralmente montati, in cui non è sempre del tutto chiaro il confine fra realtà e incubo.
I gusti di Il Dandi (Giallo - Poliziesco - Thriller)

Giacomovie 30/11/11 18:39 - 1293 commenti

Film di una bellezza che matura con le considerazioni che lo spettatore può elaborare soggettivamente sullo scontrarsi di due amici con la vita. Pone di fronte ad elementi esistenziali di desolata amarezza, travestita a volte di umorismo sarcastico. Il sentimento che alla fine emerge principalmente è quello della fraterna solidarietà. Schlesinger pone molta attenzione a far maturare lentamente la psicologia dei protagonisti e questo aiuta a far capire meglio le loro reazioni ai diversi eventi.
I gusti di Giacomovie (Drammatico - Erotico - Sentimentale)

Jandileida 19/11/15 9:44 - 1062 commenti

Tra rovescio del sogno americano e quelli non invitati nella Factory: la storia dell'amicizia tra il wannabe gigolo texano e il Ratso newyorkese non lascia indifferenti. Un po' perché le realtà degli ultimi e degli sconfitti, se ben raccontate, hanno la capacità di svelare meccanismi e sentimenti (positivi o negativi) universali, un po' grazie alla regia non banale di Schlesinger e un po' perché Voight e soprattutto Hoffman sono i loro personaggi, questo film è uno di quelli che riguardo sempre con più piacere e ai quali, in fondo, sono più affezionato.
I gusti di Jandileida (Azione - Drammatico - Guerra)

Parsifal68 3/9/15 0:38 - 607 commenti

Struggente dramma metropolitano imperniato sulla solitudine dell'anima e sul concetto di amicizia che può diventare solida anche se nata nel degrado e nella miseria. Hoffman straordinario nella parte di un povero zoppo, commovente e ingenuo ladruncolo di mezza tacca. Un po' grezzo ancora Jon Voight che non convince nel ruolo del gigolò; molto meglio invece quando veste panni più dismessi. La colonna sonora straordinaria ha la sua punta di diamante nella celeberrima "Everybody's talkin'". Un po' datato, ma assolutamente da vedere.

• MOMENTO O FRASE MEMORABILI: Il viaggio finale in autobus.
I gusti di Parsifal68 (Comico - Commedia - Drammatico)

Vitgar 2/3/15 16:00 - 586 commenti

Film che si continuerebbe a vedere tante sono le raffinatezze che emergono a ogni nuova visione. Accompagnati dalla stratosferica "Midnight cowboy theme" di John Barry, Hoffman e Voigt ci donano un film duro e dolcissimo allo stesso tempo. Ottima regia di Schlesinger, con una fotografia asciutta e fredda perfettamente in tema con la trama. Grandissimo film.
I gusti di Vitgar (Commedia - Thriller - Western)

Enricottta 27/9/09 20:01 - 507 commenti

Divino, un film imperdibile. L'analisi della New York fine anni sessanta attraverso l'occhio impietoso del londinese John Schlesinger. La descrizione di una società declinata verso l'affermazione dell'ego, una coppia da tragedia greca, Apollo e Dioniso. Hoffman è Enrico Rizzo, lustrascarpe sfigatissimo, zoppo e naturalmente brutto, Voight ,lavapiatti, è invece un ragazzone texano, pieno di salute che vuole prostituirsi. L'incontro tra due diseredati porterà ad una amicizia profonda. Colonna sonora eccezionale, regia strepitosa. Eccellente!
I gusti di Enricottta (Erotico - Giallo - Musicale)

Jax 1/3/15 11:57 - 5 commenti

Forse il film che amo di più in assoluto. Caposaldo della New Hollywood, ritrae due solitudini perse nel caos morale di una grande città. Il sogno americano si rovescia in incubo americano. Un film strano, dalle risonanze misteriose (soprattutto nei flashback). Bellissima la rappresentazione di un Texas cupo e perverso. Da vedere.

• MOMENTO O FRASE MEMORABILI: L'arrivo di Joe Buck a New York; L'incontro con Rizzo; I flashback texani; Crazy Annie; Il clistere della nonna; Il party; Lo struggente finale.
I gusti di Jax (Drammatico - Gangster - Horror)