Cerca per genere
Attori/registi più presenti

UNA DONNA E UNA CANAGLIA

All'interno del forum, per questo film:
Una donna e una canaglia
Titolo originale:La bonne année
Dati:Anno: 1973Genere: commedia (colore)
Regia:Claude Lelouch
Cast:Lino Ventura, Françoise Fabian, Charles Gérard, André Falcon, Mireille Mathieu, Claude Mann, Silvano Tranquilli
Visite:1086
Filmati:
MEDIA VOTO DEGLI UTENTI: N° COMMENTI PRESENTI: 6
Le impressioni del Davinotti non sono vere critiche ma appunti utili a capire che tipo di film si ha di fronte. Scritte dall'età di 18 anni (vintage e ultra baby vintage collection) su quaderno, per i film che Marcel vede al cinema vengono oggi compilate su pc.

TITOLO INSERITO IL GIORNO 14/3/07 DAL BENEMERITO CAESARS

Clicca sul nome dei commentatori per leggere la loro dissertazione
  • Capolavoro assoluto (e ce ne sono pochi!) a detta di:
    Fauno
  • Grande esempio di cinema a detta di:
    Caesars, Pessoa, mfisk
  • Davvero notevole! a detta di:
    Alex75
  • Non male, dopotutto a detta di:
    Ronax


ORDINA COMMENTI PER:

Caesars 14/3/07 14:12 - 2363 commenti

E' un film sentimentale ma non solo: è divertente e ha una trama quasi gialla (Lino Ventura e Charles Gérard devono rapinare una gioielleria in cui lavora la Fabian, di cui il protagonista ovviamente si innamorerà). E' tipicamente un film di Lelouch dove però vengono esaltati i suoi pregi (saper raccontare bene una storia usando frequenti salti temporali) e minimizzati i suoi difetti (una certa predisposizione alla melensaggine). Ne è uscito di conseguenza uno dei suoi prodotti meglio riusciti.
I gusti di Caesars (Drammatico - Horror - Thriller)

Fauno 6/7/15 23:58 - 1732 commenti

Integralmente incantevole!!! Solo le definizioni di uomo e donna sono l'ABC della vita, anche se non son più scontate, ma non sto a ricordare quante volte sono scoppiato positivamente: dalla disputa alla cena di Natale alla preparazione del colpo, dagli sfottò di Ventura al complice (anche se duri, sono indici della stima e dell'amicizia più profonda) alla reazione e all'ammissione finale della Fabien. Film unico nel suo genere. L'ha fatto Lelouch? Benissimo! Anche se fosse di Pinco Pallino non gli toglierei mai il titolo di capolavoro assoluto...

• MOMENTO O FRASE MEMORABILI: "Ma lei come fa a scegliere un film?" "Come quando scelgo una donna: corro dei rischi"; "L'ho fatto per non morire, per aspettarti, per restare viva".
I gusti di Fauno (Drammatico - Poliziesco - Thriller)

Ronax 5/12/10 22:39 - 755 commenti

Il gusto e la tecnica di Lelouch sono fuori discussione, eppure c'è qualcosa che non convince. Troppo lento il passo, troppo ripetitive certe situazioni, troppo studiati i dialoghi, troppo leziose le autocitazioni cinefile. Verrebbe da dire anche troppo bravi e perfetti Ventura e la Fabian per dare vita a dei personaggi realmente credibili. Ciò detto il film resta un grande prova di professionalità, ma forse è proprio questo il suo limite: manca quell'indefinibile quid, fosse anche un'imperfezione, capace però di coinvolgere e di emozionare.

• MOMENTO O FRASE MEMORABILI: Le scene iniziali con la proiezione di Un uomo una donna in carcere seguita dai fischi dei detenuti.
I gusti di Ronax (Drammatico - Erotico - Thriller)

Pessoa 22/4/17 23:46 - 744 commenti

Lelouch nel bene e nel male: la preparazione di una rapina clamorosa si interseca con una storia d'amore (in verità un po' sforzata e melensa) e crea risvolti successivi pieni di tensione. Il film non si rivela fino in fondo, ma una interessante scelta di montaggio con efficaci citazioni joyciane lo rende comunque degno di visione, grazie anche a un cast molto in parte dove primeggia un Ventura granitico, che lavorando soprattutto di pancia si impadronisce di un personaggio scomodo che sembra essergli stato scritto addosso. Grande cinema!

• MOMENTO O FRASE MEMORABILI: I detenuti in carcere fischiano Un uomo una donna, il precedente film del regista pluripremiato in tutto il mondo; Ventura che fa l'antiitaliano.
I gusti di Pessoa (Gangster - Poliziesco - Western)

Alex75 10/7/18 13:35 - 545 commenti

Lelouch gioca coi piani temporali e narrativi (invitando lo spettatore a seguirlo fino in fondo in un percorso un po’ tortuoso ma godibile) citandosi nell’incipit e combinando stili e contenuti della Nouvelle Vague con la commedia poliziesca, alternando dialoghi frizzanti con profondi scambi verbali tra il disincantato Ventura e la fascinosa Fabian, ricchi di riflessioni sul rapporto di coppia e sull’evoluzione dei ruoli (che negli anni abbracciati dalla vicenda è stata sconvolgente).

• MOMENTO O FRASE MEMORABILI: Il primo incontro tra Simon e Françoise; “La cultura? È quel che resta quando si è dimenticato tutto”; La telefonata finale.
I gusti di Alex75 (Drammatico - Poliziesco - Thriller)

mfisk 12/9/07 22:48 - 127 commenti

Un film che procede su due piani paralleli: una gangster story un po' grottesca, con Ventura e Gérard che tentano di mettere in atto la loro "rapina psicologica", e una love story classica con la bestia (e che bestia: Lino Ventura!) che si innamora, ricambiato, della bella (e che bella: Françoise Fabian!). Perfetta la scena del corteggiamento notturno (c'é Lelouch dietro la camera); sublime la telefonata finale, in cui il gangster che ha passato il '68 dietro le sbarre scopre che le cose sono cambiate, tra uomini e donne, mentre lui marciva.
I gusti di mfisk (Commedia - Gangster - Guerra)