Cerca per genere
Attori/registi più presenti

EMANUELLE NERA ORIENT REPORTAGE

MEDIA VOTO DEGLI UTENTI: N° COMMENTI PRESENTI: 11
Le impressioni del Davinotti non sono vere critiche ma appunti utili a capire che tipo di film si ha di fronte. Scritte dall'età di 18 anni (vintage e ultra baby vintage collection) su quaderno, per i film che Marcel vede al cinema vengono oggi compilate su pc.

TITOLO INSERITO IL GIORNO 6/3/07 DAL BENEMERITO B. LEGNANI

Clicca sul nome dei commentatori per leggere la loro dissertazione


ORDINA COMMENTI PER:

B. Legnani 6/3/07 23:13 - 4273 commenti

Ennesima puntata di Emanuelle/Gemser, che ama la varietà dei luoghi e la varietà degli amplessi. Qui ci sposta in Thailandia ed in Marocco. Il film contiene la famosa scena delle palline da ping-pong. Massaccesi ha dichiarato che venivano fatte uscire "da lì" con un semplice trucco: tirando un filo invisibile. Noiosetto.
I gusti di B. Legnani (Commedia - Giallo - Thriller)

Undying 11/9/07 1:33 - 3875 commenti

Il meno interessante dell'intero ciclo: Emanuelle è pur sempre circondata da bellezze irresistibili (Ely Galleani) e la musica accompagna lo spettatore -ininterrottamente- nel peregrinare delle fotografa lungo il globo terracqueo. Ma la mancanza di scene "spinte" (eccezion fatta per le palline) e il registro scanzonato che permea la storia lo rendono noioso e piatto. Co-sceneggiato da Maria Pia Fusco, che nei successivi (Emanuelle in America e Perché violenza alle donne?) infonderà un cinismo inatteso nella serie. Ottimo il doppiaggio italiano.
I gusti di Undying (Horror - Poliziesco - Thriller)

Homesick 15/4/09 18:42 - 5737 commenti

Il primo incontro tra Emanuelle Nera e D'Amato è un "reportage" della carica sensuale della Gemser che, irresistibile cosmopolita, appaga desideri erotici e sana paure e malesseri interiori di uomini e donne: tra queste ultime la Galleani, moglie in pausa di riflessione, e la timida e irrequieta Berger. La scena del massaggio è un distillato di soft d'alta qualità, mentre la fotografia si riempie dei colori fulgidi del folklore tailandese e marocchino.

• MOMENTO O FRASE MEMORABILI: Lo stantuffo. Le palline da ping-pong.
I gusti di Homesick (Giallo - Horror - Western)

Markus 21/5/14 12:21 - 2639 commenti

Sulla scia dell'inaspettato successo di Emanuelle nera di Bitto Albertini il prolifico mestierante del cinema popolare Aristide Massaccesi cerca, riuscendoci, di ottenere il massimo rendimento dando via con questo film a un nutrito filone di genere "softcore"; tuttavia, come il capostipite e nonostante le pruriginose promesse, il film annoia perché totalmente privo di una degna sceneggiatura (si susseguono immagini di nudo intervallate da tediosi discorsi). Ricche le location e buone le musiche di Fidenco, ma non basta.
I gusti di Markus (Commedia - Erotico - Giallo)

Herrkinski 13/8/11 13:35 - 3928 commenti

Primo episodio del ciclo diretto da Massaccesi, che introduce l'elemento esotico nella saga; pregio non da poco, visto che alla fin fine è l'unica cosa che salva il film (e la serie) dal completo naufragio. Le belle location (in questo caso Thailandia e Marocco) mantengono infatti vivo l'interesse dello spettatore; la parte erotica è invece abbastanza soporifera e comunque basata sugli standard dell'epoca, che al giorno d'oggi più che altro fanno sorridere. Pessimi i dialoghi pseudo-femministi appioppati alla Gemser. Non male il cast.
I gusti di Herrkinski (Azione - Drammatico - Horror)

Nando 17/8/18 17:45 - 3187 commenti

Massaccesi sfrutta l'onda del precedente episodio di Albertini e crea un filone che vede l'esotica bellezza della Gemser girare il mondo per reportage fotografici e incontrare uomini e donne pronte ad accattivanti amplessi. Sviluppo narrativo non proprio memorabile, nonostante un buon cast che si avvale di caratteristi dell'epoca. Qualche momento erotico ma soprattutto dialoghi noiosi.
I gusti di Nando (Commedia - Horror - Poliziesco)

Luchi78 19/4/11 15:31 - 1521 commenti

Fondamentalmente D'Amato ricicla il precedente episodio diretto da Albertini senza proporre niente di nuovo. Probabilmente è la Gemser meno attraente, a recitare in questo film (eccessivamente magra), ma qualche situazione interessante si riesce sempre a creare (vedi il menage a trois dentro la tenda). La moda dell'epoca imponeva di far vedere anche qualche crudeltà tra animali (inutili e poco pertinenti in questo genere di film), ma soprattutto donne costantemente disponibili all'amore saffico dai risvolti romantici... Bah!
I gusti di Luchi78 (Comico - Fantastico - Guerra)

Il Dandi 4/12/10 1:28 - 1348 commenti

Frammentario, certo non il migliore della serie, ma D'Amato qui codifica (meglio ancora dei precedenti di Albertini) la miscela di ingredienti destinata a bucare l'immaginario: location cartolinesche (da Venezia a Bangok), gite in Land Rover, molte scene soft (comunque audaci per l'epoca), orge di sesso a base di fumate d'oppio, vouyerismi da mondo movie (la lotta degli animali nel terrario). Sorprendente la partecipazione di Rossi Stuart senior; sempre belle le musiche di Fidenco; Ely Galleani, purtroppo, si vede poco.

• MOMENTO O FRASE MEMORABILI: La coppia di americani: "Il nostro viaggio all'estero è un appuntamento irrinunciabile ogni anno; per fortuna ce lo possiamo permettere...".
I gusti di Il Dandi (Giallo - Poliziesco - Thriller)

Ronax 3/6/11 1:14 - 748 commenti

La prima Emanuelle Nera massacesiana che fissa i canoni teorico-stilistici dell'intera saga: trama a blocchi distinti a seconda della location in cui si sposta l'azione, cast femminile multietnico, tour de force sessuali di ogni tipo e in ogni luogo, terribili pistolotti esistenzial-libertari anni '70 (del resto, con la Fusco e Vivarelli...), musiche onnipresenti e funzionalmente debordanti di Nico Fidenco. Massaccesi non difetta di tecnica, ma i suoi acculturati sceneggiatori non mostrano altrettanta fantasia. Però la Galleani lascia il segno.

• MOMENTO O FRASE MEMORABILI: Tinti con gli occhiali sembra Umberto Bossi con un po' di anni in meno (che da lassù il povero Gabriele non me ne voglia per il paragone).
I gusti di Ronax (Drammatico - Erotico - Thriller)

John trent 2/8/11 11:28 - 326 commenti

Primo film della serie Emanuelle nera diretto da Massaccesi, che sembra quasi una fotocopia del primo capitolo diretto da Albertini. Non succede granchè, ci si sposta in luoghi esotici e la Gemser si concede all'amore saffico con la Galleani prima e con la Berger (che se ne innamora) poi. Vedere anche Tinti fautore del sesso libero mi ha un po' sconcertato... Presenze di contorno per Venantini, Avram e Rossi Stuart. Probabilmente il più piatto Emanuelle massaccesiano.

• MOMENTO O FRASE MEMORABILI: Il massaggio thailandese.
I gusti di John trent (Commedia - Horror - Thriller)

M.lupetti 12/11/09 19:33 - 58 commenti

Massaccesi eredita la Gemser-Emanuelle da Albertini e la riscrive a modo suo, codificando da subito alcuni elementi cardine del filone. Per la prima volta la storia si svolge infatti "around the world", con la fotoreporter alle prese con svariate avventure erotiche e una storiellina dalle tinte gialle e un minuscolo retrogusto di denuncia sociale. Rispetto ai capitoli successivi manca però ancora qualcosa: Massaccesi si contiene evitando di dare sfogo alla sua visionarietà col risultato di realizzare un film un po' piatto e noiosetto.
I gusti di M.lupetti (Guerra - Sentimentale - Western)