Cerca per genere
Attori/registi più presenti

FREEDOM TO LOVE

MEDIA VOTO DEGLI UTENTI: N° COMMENTI PRESENTI: 1
Le impressioni del Davinotti non sono vere critiche ma appunti utili a capire che tipo di film si ha di fronte. Scritte dall'età di 18 anni (vintage e ultra baby vintage collection) su quaderno, per i film che Marcel vede al cinema vengono oggi compilate su pc.

TITOLO INSERITO IL GIORNO 20/1/20 DAL BENEMERITO MARCOLINO1

Clicca sul nome dei commentatori per leggere la loro dissertazione


Marcolino1 20/1/20 21:21 - 435 commenti

Lontano da virtuosismi e inserito in una struttura divulgativa votata alla spartana semplicità, il film era molto avanti 51 anni or sono e risulta moderno anche oggi. La visione a 360 gradi coglie l'ironico, il comico, l'arte, il teatro e la finta ingenuità pseudo-documentaristica per sostenere la sua tesi della perenne tenzone tra libertà sessuale, morale e potere legislativo, lungi ancor oggi dalla risoluzione poiché i cervelli retrogradi non si sono ancora "sintonizzati" sul canale più "intonato" delle frequenze melodiose dell'essere umano.

• MOMENTO O FRASE MEMORABILI: La parola "fuck" considerata limitativa come semplice lemma e "estesa" alla vita e all'essenza dell'essere umano; Il museo dell'eros a Stoccolma.
I gusti di Marcolino1 (Documentario - Fantascienza - Musicale)