Cerca per genere
Attori/registi più presenti

OLTRE LA VITTORIA

MEDIA VOTO DEGLI UTENTI: N° COMMENTI PRESENTI: 1
Le impressioni del Davinotti non sono vere critiche ma appunti utili a capire che tipo di film si ha di fronte. Scritte dall'età di 18 anni (vintage e ultra baby vintage collection) su quaderno, per i film che Marcel vede al cinema vengono oggi compilate su pc.

TITOLO INSERITO IL GIORNO 7/12/19 DAL BENEMERITO BUIOMEGA71

Clicca sul nome dei commentatori per leggere la loro dissertazione


Buiomega71 7/12/19 0:55 - 2095 commenti

Durissimo e straziante interno nel campo di concentramento della morte. Prima della lista spielberghiana, Young mostra gli orrori del nazismo (da incubo l'entrata del treno a Auschwitz-Birkenau e lo smistamento degli ebrei) tra impiccagioni, fucilazioni, forni crematori, pestaggi, fango, croci di David marchiate a fuoco sulla fronte e rivolte che finiscono nel sangue. Il pugilato (realistici gli incontri per sollazzare gli ufficiali delle SS) come una salvezza. Atmosfera apocalittica, cupa e angosciosa, a volte insostenibile. Il miglior Young dopo Oltre ogni limite.

• MOMENTO O FRASE MEMORABILI: Gli zoccoli rubati; Tozzi di pane barattati; La mostruosa pulizia dei forni; La ferocia delle kapo (le frustate); L'orchestrina del campo; La doccia.
I gusti di Buiomega71 (Animali assassini - Horror - Thriller)