Cerca per genere
Attori/registi più presenti

GHOST TOWN ANTHOLOGY

All'interno del forum, per questo film:
Ghost town anthology
Titolo originale:Répertoire des villes disparues
Dati:Anno: 2019Genere: drammatico (colore)
Regia:Denis Côté
Cast:Robert Naylor, Josée Deschênes, Jean-Michel Anctil, Larissa Corriveau, Diane Lavallée, Rémi Goulet, Jocelyne Zucco, Normand Carrière, Hubert Proulx, Rachel Graton
Visite:118
Il film ricorda:Luci lontane (a Deepred89)
Filmati:
MEDIA VOTO DEGLI UTENTI: N° COMMENTI PRESENTI: 3
Le impressioni del Davinotti non sono vere critiche ma appunti utili a capire che tipo di film si ha di fronte. Scritte dall'età di 18 anni (vintage e ultra baby vintage collection) su quaderno, per i film che Marcel vede al cinema vengono oggi compilate su pc.

TITOLO INSERITO IL GIORNO 10/8/19 DAL BENEMERITO DEEPRED89

Clicca sul nome dei commentatori per leggere la loro dissertazione
  • Davvero notevole! a detta di:
    Bubobubo
  • Non male, dopotutto a detta di:
    Thedude94
  • Mediocre, ma con un suo perché a detta di:
    Deepred89


ORDINA COMMENTI PER:

Deepred89 10/8/19 14:35 - 3236 commenti

Lutti, sinistre figure mascherate e strane apparizioni in un dramma canadese di incredibile grigiore che sprofonda lentamente nel paranormale. Côté sacrifica il ritmo per l'atmosfera (estrema nella freddezza dei suoi ambienti e dei suoi personaggi, ma non troppo stimolante a livello viscerale) e il piacere spettatoriale per il messaggio (il film, oltre che lentissimo, resta totalmente sconclusionato), ma gestisce bene cast e ambienti e dimostra, nelle rare scene di tensione, una sorprendente padronanza del mezzo. "Solo" **, ma da vedere.

• MOMENTO O FRASE MEMORABILI: Lo strano ritrovamento di Adèle.
I gusti di Deepred89 (Commedia - Drammatico - Thriller)

Bubobubo 21/5/20 1:02 - 1100 commenti

Nel Québec remoto, il 21enne Simon (Charrette) muore in un inspiegabile incidente d'auto. La tragedia sembra devastare alle fondamenta il paesino depresso di Sainte-Irénée-les-Neiges e aprire uno squarcio temporale in cui non solo Simon, ma tutti i morti della città tornano a infestarne silenziosamente gli spazi. Orrore della mente e dello spirito, astratto e simbolico, a tratti quasi metafisico (le maschere dei bambini), che a un ritmo quasi catatonico oppone la spaventosa, lombrosiana immobilità dei suoi protagonisti. Esigente, ma riuscito.

• MOMENTO O FRASE MEMORABILI: Adèle levita a mezz'aria; La comparsa del padre suicida con i quattro figlioletti mascherati.
I gusti di Bubobubo (Drammatico - Horror - Thriller)

Thedude94 20/5/20 23:28 - 501 commenti

Da apprezzare per il coraggio quest'opera di Cotè, il quale ci porta in un piccolo paesino di poche anime che vive una situazione drammatica e misteriosa. Tra le cose interessanti del film c'è sicuramente il modo in cui è girato, ossia in 16 mm, che gli dà quel tocco vintage che non guasta. Dunque nonostante qualche momento un po' incomprensibile e degli attori non così grandiosi, rimane un'operazione che può dire la sua nel cinema post moderno, anche se i riferimenti stanno nel passato, soprattutto nel genere fantasmi.
I gusti di Thedude94 (Drammatico - Gangster - Sentimentale)