Cerca per genere
Attori/registi più presenti

MINACCIA ATOMICA

All'interno del forum, per questo film:
Minaccia atomica
Titolo originale:Seven Days to Noon
Dati:Anno: 1950Genere: drammatico (bianco e nero)
Regia:John Boulting, Roy Boulting
Cast:Barry Jones, André Morell, Olive Sloane, Sheila Manahan, Hugh Cross, Joan Hickson, Ronald Adam, Marie Ney, Wyndham Goldie, Russell Waters, Martin Boddey, Frederick Allen, Victor Maddern
Note:Aka "7 Days to Noon".
Visite:67
Filmati:
MEDIA VOTO DEGLI UTENTI: N° COMMENTI PRESENTI: 3
Le impressioni del Davinotti non sono vere critiche ma appunti utili a capire che tipo di film si ha di fronte. Scritte dall'età di 18 anni (vintage e ultra baby vintage collection) su quaderno, per i film che Marcel vede al cinema vengono oggi compilate su pc.

TITOLO INSERITO IL GIORNO 14/5/19 DAL BENEMERITO MYVINCENT

Clicca sul nome dei commentatori per leggere la loro dissertazione
  • Quello che si dice un buon film a detta di:
    Myvincent
  • Non male, dopotutto a detta di:
    Rufus68
  • Mediocre, ma con un suo perché a detta di:
    Schramm


ORDINA COMMENTI PER:

Schramm 28/2/20 16:37 - 2411 commenti

Forse senza saperlo né volerlo, ma è qui che ha la sua germinazione la sedizione straordinaria trasmessa 40 anni dopo intonando Welles bells, con quella quasi parità di plot dal villain dal cuore d'oro (uno scienziato orripilato dalla mostruosità partorita suo malgrado, al punto da volerla usare dimostrativamente per disarmare il mondo tutto), né è difficile ravvisare pre-ammonitori colpi di gong del Dr. Stranamore. Ma il film, che pure è di salde e spesse mura maestre, compie il rovinoso sbaglio di voler creare tensione issandosi sulla lungaggine e alla lunga sono più penitenze che piaceri.
I gusti di Schramm (Drammatico - Fantastico - Horror)

Rufus68 25/4/20 22:07 - 2982 commenti

Invece che "il giorno dopo" qui si indaga sui "giorni prima" dell'olocausto nucleare. A provocarlo, però, non è un errore o un pazzo ma chi dovrebbe governare tale forza: un bel rebus morale che ha il valore dell'apologo, anche se l'analisi politica e psicologica risulta abbastanza superficiale. Il film procede con lentezza e ha i propri migliori momenti nella descrizione dei londinesi in fuga (ognuno con qualche esigenza o tic) o in certe panoramiche spettrali della città sfollata. Ben calibrata l'interpretazione di Jones.
I gusti di Rufus68 (Drammatico - Fantascienza - Horror)

Myvincent 14/5/19 8:45 - 2469 commenti

Londra. La guerra è da poco finita, ma si profila lo spettro di un nuovo conflitto, quello atomico. Come nelle prove generali di un nuovo terrore incombente, si cerca disperatamente di fermare uno scienziato che in realtà è solo profondamente deluso per l'uso della nuova fonte di energia. La sceneggiatura e il clima generale sono ben rappresentati e la ricostruzione molto accurata, grazie a un b/n accattivante. Piccolo gioiello catastrofico/storico "futuribile", poco conosciuto.
I gusti di Myvincent (Drammatico - Giallo - Horror)