Cerca per genere
Attori/registi più presenti

DONNYBROOK

MEDIA VOTO DEGLI UTENTI: N° COMMENTI PRESENTI: 3
Le impressioni del Davinotti non sono vere critiche ma appunti utili a capire che tipo di film si ha di fronte. Scritte dall'età di 18 anni (vintage e ultra baby vintage collection) su quaderno, per i film che Marcel vede al cinema vengono oggi compilate su pc.

TITOLO INSERITO IL GIORNO 27/3/19 DAL BENEMERITO HERRKINSKI

Clicca sul nome dei commentatori per leggere la loro dissertazione
  • Davvero notevole! a detta di:
    Bubobubo
  • Quello che si dice un buon film a detta di:
    Herrkinski
  • Non male, dopotutto a detta di:
    Kinodrop


ORDINA COMMENTI PER:

Herrkinski 27/3/19 22:00 - 4870 commenti

Dramma dalle forti tinte noir che vede padre e figlioletto in viaggio verso una competizione illegale di lotta con in palio 100 mila dollari. Sutton fotografa l'umanità marginale e miserabile degli Usa periferici tra trailer parks, assassini, tossici, spacciatori e perdenti, tutto collegato attraverso un meccanismo di legami familiari deviati. Il campionato clandestino "Donnybrook" è solo il duro finale di un viaggio on the road tra vite parallele che s'incrociano tra morte e desolazione, in cerca di una nuova vita. Doloroso, tetro e asciutto.
I gusti di Herrkinski (Azione - Drammatico - Horror)

Kinodrop 21/5/20 20:40 - 1376 commenti

In attesa della violenza finale, l'incontro di lotta clandestina da 100.000 dollari, si assiste a un'altrettanta serie di atroci crudeltà e di sopraffazione senza che si riesca a capirne gli antefatti, se non quello del solito ritornello del disagio sociale. La sequela di morti violente, esposte in successione meccanica, appare pretestuosa, giusto per descrivere le "ragioni" di questi emarginati pronti a tutto. Una narrazione troppo carica di pessimismo di maniera e di personaggi "monolitici" per coinvolgere ed emozionare veramente.

• MOMENTO O FRASE MEMORABILI: Come fa Angus a combattere dopo essere stato ferito quasi a morte?; La vendetta sul bambino.
I gusti di Kinodrop (Commedia - Drammatico - Thriller)

Bubobubo 1/5/19 20:34 - 1092 commenti

Una finestra sul declino dell'America, dal singolo al generale e viceversa. Dopo il vansantiano e invero non esaltante Dark night, il bravo Sutton sbanca la posta con questo noir disperato, persino rumleyiano nell'approccio tematico (sindrome post-bellica, droga, sesso) e in alcuni ascessi di ferocia grafica, che racconta frammenti di vite degradate e allo sbando sullo sfondo di un paese che non esiste e non interviene, se non con paternalismo stucchevolmente compassionevole (e quindi destinato a fallire). Duro, ma splendidamente orchestrato.

• MOMENTO O FRASE MEMORABILI: La surreale esecuzione a capella dell'inno americano prima dell'inizio del combattimento.
I gusti di Bubobubo (Drammatico - Horror - Thriller)