Cerca per genere
Attori/registi più presenti

LA TRUFFA DEL SECOLO

MEDIA VOTO DEGLI UTENTI: N° COMMENTI PRESENTI: 3
Le impressioni del Davinotti non sono vere critiche ma appunti utili a capire che tipo di film si ha di fronte. Scritte dall'età di 18 anni (vintage e ultra baby vintage collection) su quaderno, per i film che Marcel vede al cinema vengono oggi compilate su pc.

TITOLO INSERITO IL GIORNO 30/10/18 DAL BENEMERITO COYOTE

Clicca sul nome dei commentatori per leggere la loro dissertazione
  • Quello che si dice un buon film a detta di:
    Hackett, Didda23
  • Mediocre, ma con un suo perché a detta di:
    Coyote


ORDINA COMMENTI PER:

Hackett 5/2/19 18:38 - 1592 commenti

Olivier Marchal si conferma un regista attentissimo alla messa in scena, con il senso del ritmo e dell'epicità che una storia (o il modo di raccontarla) può avere. Questa volta il suo tema prediletto, l'ambito corrotto di una stazione di polizia, lascia il campo all'imprenditoria poco etica e truffaldina che si mescola alla malavita. Racconto teso ma forse leggermente più patinato dei suoi due capolavori (36 Quai des Orfèvres e L'ultima missione), questo ennesimo tassello sulla Francia criminale non può comunque deludere la maggioranza del pubblico.
I gusti di Hackett (Giallo - Horror - Thriller)

Didda23 22/4/19 18:30 - 2071 commenti

Tralasciando il pessimo titolo italico, si rimane ammirati dal notevole gusto generale per l'immagine con una fotografia dai toni pumblei che ben si confà all'animo negativo di ogni personaggio della vicenda. Uno Scarface in salsa francese che manca di epicità ma che compensa con una sceneggiatura dalle poche pause che tira dritto senza lasciare un attimo di respiro. Peccato per personaggi di contorno cartavelinici e per il poco spazio lasciato a Depardieu. Di gran valore la colonna sonora minimal, che pesca un paio di pezzi rap dal grande impatto.

• MOMENTO O FRASE MEMORABILI: "Solo tre cose danno valore a un uomo: l’autorevolezza, la ricchezza e la sfortuna. Io sono stato sfortunato e fortunato da conoscerle tutte e tre".
I gusti di Didda23 (Commedia - Drammatico - Thriller)

Coyote 30/10/18 15:18 - 184 commenti

Una storia vera sullo sfondo (la truffa che sfruttava una falla nel sistema di distribuzione delle “quote carbone”), un dramma familiare, una scalata criminale alla Scarface e altro ancora. Forse troppi ingredienti per Marchal, che questa volta non racconta la storia di un poliziotto o di un malavitoso, ma di un imprenditore che passa al lato oscuro del mondo degli affari per cercare di salvare l’azienda di famiglia. Il finale anticipato non aiuta a mantenere viva la suspense e il film scorre in modo un po’ meccanico, senza particolari guizzi.

• MOMENTO O FRASE MEMORABILI: Le ripetute violenze sulla nuova compagna del protagonista.
I gusti di Coyote (Drammatico - Giallo - Poliziesco)