Cerca per genere
Attori/registi più presenti

BABA

All'interno del forum, per questo film:
Baba
Titolo originale:Baba
Dati:Anno: 2010Genere: drammatico (colore)
Regia:George Inci, Beatrice von Moreau
Cast:Aisha Bhiet, Ludwig Ding, Christian Georgi, Timothy Golliher, Aomar Houmane, George Inci, Beatrice von Moreau
Note:Visibile su Netflix.
Visite:73
Filmati:
MEDIA VOTO DEGLI UTENTI: N° COMMENTI PRESENTI: 3
Le impressioni del Davinotti non sono vere critiche ma appunti utili a capire che tipo di film si ha di fronte. Scritte dall'età di 18 anni (vintage e ultra baby vintage collection) su quaderno, per i film che Marcel vede al cinema vengono oggi compilate su pc.

TITOLO INSERITO IL GIORNO 18/9/18 DAL BENEMERITO KINODROP

Clicca sul nome dei commentatori per leggere la loro dissertazione


ORDINA COMMENTI PER:

Galbo 27/9/18 7:49 - 10688 commenti

Racconto di sole immagini e suoni che mette al bando le parole, che del resto sono inutili per raccontare un’umanissima vicenda di povertà, privazione e dolore che viene (all’inizio e alla fine) contrapposta alla tranquilla routine di una metropoli europea. Lo stridente contrasto lascia spazio all’empatia dello spettatore per i personaggi del racconto principale, ambientato in un luogo di straordinaria bellezza ma altrettanta ostilità verso gli uomini che devono compiere una scelta dolorosa che si riflette sulle loro espressioni.
I gusti di Galbo (Commedia - Drammatico)

Daniela 19/9/18 12:14 - 7439 commenti

Una donna che vive in solitudine in mezzo al deserto partorisce due gemelli ma non ha latte a sufficienza per sfamarli entrambi... A parte la sequenza introduttiva con un dialogo incomprensibile, un film fatto di sole immagini, accompagnate dai rumori naturali e poche note musicali: il deserto con le sue infinite sfumature, i corpi avvolti dai teli, i volti degli adulti di ascetica bellezza, quelli dei neonati su cui passeggiano mosche (viene voglia di allungare una mano verso lo schermo per scacciarle). Un racconto visivo raffinato che racchiude un nucleo commovente di fatica e dolore.
I gusti di Daniela (Azione - Fantascienza - Thriller)

Kinodrop 18/9/18 18:18 - 864 commenti

Un anziano musico, con la suggestione del suo strumento, ”racconta” in un caffè berlinese i casi drammatici della propria vita. Nel deserto del profondo sud marocchino, una misera tenda fa da dimora a una coppia poverissima che di fronte a una nascita gemellare deve fare una scelta drammatica e disumana. Tutto affidato alla stentata quotidianità, il poco cibo, la poca acqua, la sabbia divoratrice e il pianto dei nuovi nati. Nessun dialogo, solo il vento, l’acciottolio delle povere stoviglie e “la crudele” bellezza dei luoghi. Scuote e commuove.

• MOMENTO O FRASE MEMORABILI: La continua spola tra l'orticello e il pozzo; L'incessante presenza delle mosche; La dura scelta della madre.
I gusti di Kinodrop (Commedia - Drammatico - Thriller)