Cerca per genere
Attori/registi più presenti

THE ANTITHESIS

MEDIA VOTO DEGLI UTENTI: N° COMMENTI PRESENTI: 5
Le impressioni del Davinotti non sono vere critiche ma appunti utili a capire che tipo di film si ha di fronte. Scritte dall'età di 18 anni (vintage e ultra baby vintage collection) su quaderno, per i film che Marcel vede al cinema vengono oggi compilate su pc.

TITOLO INSERITO IL GIORNO 16/7/18 DAL BENEMERITO BUIOMEGA71

Clicca sul nome dei commentatori per leggere la loro dissertazione


ORDINA COMMENTI PER:

Buiomega71 16/7/18 1:14 - 2067 commenti

Spiace cassare l'opera di un regista appassionato come Mirabelli, ma tra atroci dialoghi, attrici che si atteggiano quasi fossimo in un hard (davvero improbabile come geologa la Stafida, che a momenti ti aspetti entri Rocco dalla porta), le solite argentate (nella fotografia, nei delitti con musica a palla) dalle pesudonebbioline carpenteriane fino ad arrivare a Occhi dalle stelle (le fotografie nel bosco). Resta (oltre la noia) qualche timida idea (gli alieni, il pianeta) la splendida villa e lo score simonettiano. Non disprezzabile la chiusa finale, anche se abborracciata.

• MOMENTO O FRASE MEMORABILI: Le irresistibili espressioni tragicomiche del cartomante al ristorante; La "fame" di Christine dopo aver recitato la "formula"; La scena lesbo.
I gusti di Buiomega71 (Animali assassini - Horror - Thriller)

Taxius 3/2/19 14:52 - 1407 commenti

L'opera prima di Francesco Mirabelli purtroppo si rivela essere un prodotto di scarsissima qualità ma, nonostante questo, non tutto è da buttare; si salvano infatti le belle musiche di Simonetti, la bella ambientazione e una buona fotografia. A lasciare fortemente perplessi è la recitazione semiamatoriale delle due protagoniste e i ridicoli dialoghi che queste si scambiano. Nonostante la presenza di qualche (raro) spunto interessante, la trama è piuttosto banale e lascia spazio a tantissima noia. Finale prevedibile. Bruttissimo.

• MOMENTO O FRASE MEMORABILI: La scena lesbo; Il mostro con gli occhi luminosi.
I gusti di Taxius (Commedia - Horror - Thriller)

Pesten 19/11/19 14:27 - 565 commenti

Talvolta i voti negativi nei confronti di prodotti nostrani vengono tacciati di esterofilia, ma di fronte a prodotti così... Difficile difendere un film in cui il livello della recitazione, soprattutto della protagonista, è così basso. Sembra di assistere a uno scherzo. La "lesbicata" è dichiarata dal primo sguardo tra le due protagoniste, il resto è trash ma non fa ridere. Un'ora e mezza buttate al vento.

• MOMENTO O FRASE MEMORABILI: Unica cosa che si salva: la colonna sonora di Simonetti.
I gusti di Pesten (Horror - Poliziesco - Thriller)

Gabigol 5/2/19 14:14 - 388 commenti

Pregi: una fotografia molto buona e Villa Eskong come ambientazione cardine; anche lo spunto di fondo non è completamente malvagio. I difetti sono più ingombranti, a partire da un cast dilettantesco ove a spiccare è l'impresentabile protagonista; seguono, a ruota, il ritmo narrativo soporifero nonché una sceneggiatura sgangherata sotto tutti i punti di vista. I vari omaggi - carrellate rapide alla Raimi, le composizioni (pur buone) di Simonetti nei momenti di tensione - risultano, alle volte, controproducenti per la tensione. Peccato.

• MOMENTO O FRASE MEMORABILI: La scena d'amore tra la geologa e la barista; Il mostro con gli occhi luminescenti.
I gusti di Gabigol (Animali assassini - Fantastico - Horror)

Maurizioc 6/2/19 16:49 - 1 commenti

Si avvale di ottime location e di una trama ricca di orginalità che ne vale il suo punto forza. La suspense è più che palpabile grazie soprattutto a una narrazione fluida e onirica. Il lungometraggio è stato diretto da Francesco Mirabelli, regista alla sua opera prima. Un film che va capito sino in fondo e la parte finale riserva grandi soprese in quanto vi è un guizzo narrativo considerevole. Qualche pecca la si potrebbe riscontrare in qualche personaggio non proprio all'altezza e in un ritmo un po' lento. Merita davvero!
I gusti di Maurizioc (Giallo - Horror - Thriller)