Cerca per genere
Attori/registi più presenti

COLD WAR

All'interno del forum, per questo film:
Cold war
Titolo originale:Zimna wojna
Dati:Anno: 2018Genere: drammatico (bianco e nero)
Regia:Pawel Pawlikowski
Cast:Joanna Kulig, Tomasz Kot, Borys Szyc, Agata Kulesza, CÚdric Kahn, Jeanne Balibar, Adam Woronowicz, Adam Ferency, Drazen Sivak, Slavko Sobin, Alo´se Sauvage, Adam Szyszkowski
Visite:454
Filmati:
MEDIA VOTO DEGLI UTENTI: N° COMMENTI PRESENTI: 8
Le impressioni del Davinotti non sono vere critiche ma appunti utili a capire che tipo di film si ha di fronte. Scritte dall'età di 18 anni (vintage e ultra baby vintage collection) su quaderno, per i film che Marcel vede al cinema vengono oggi compilate su pc.

TITOLO INSERITO IL GIORNO 1/7/18 DAL BENEMERITO DEEPRED89

Clicca sul nome dei commentatori per leggere la loro dissertazione


ORDINA COMMENTI PER:

Cotola 2/1/19 13:21 - 6876 commenti

Come nel lavoro precedente, Pawlikowski sceglie di girare in 4/3 ed in bianco e nero. La scelta del formato pu˛ sembrare ormai peregrina, ma ben si addice al girato e ad una regia che si conferma di alto livello (forse per˛ Ŕ eccessivo il premio a Cannes) e ad un'ottima fotografia. Storia tragica (e pubblica) di un popolo e storia tragica (e privata) di due persone che si amano. Le due "anime" si mescolano tra loro in modo a volte pi¨ riuscito, a volte meno. Molto bello l'epilogo che nella sua tragicitÓ, evita inutili melensaggini che non avrebbero avuto nulla a che fare con la pellicola.

• MOMENTO O FRASE MEMORABILI: Il matrimonio ed i "sassolini": "A te di pi¨ poichÚ sei pi¨ pesante" dice lei. .
I gusti di Cotola (Drammatico - Gangster - Giallo)

Deepred89 1/7/18 13:53 - 3081 commenti

I primi minuti da Saranno famosi in salsa bolscevica (siamo nel dopoguerra) non sono che la premessa di un classico tira e molla amoroso sospeso tra la Polonia comunista-grigia-triste-crudele (la fotografia in b/n e 4/3 fa il suo gioco) e la Francia bourgeoise e intellettualoide. Pur palesemente antisovietico, il film cala proprio durante il segmento occidentale, per poi riprendersi in un finale meno accomodante del previsto, che chiude degnamente un soggetto godibile ma tutto sommato stravisto. Buon cast, apprezzabilissima la breve durata.
I gusti di Deepred89 (Commedia - Drammatico - Thriller)

Capannelle 25/4/19 23:48 - 3530 commenti

Solito film dalla confezione impeccabile, in cui si cerca di affrontare temi classici con un taglio a metÓ tra il nostalgico e l'autoriale. Il primo tempo pone alcune premesse interessanti e Pawlikowski ha il merito di non ricorrere a facili espedienti. Le scelte narrative e l'ambientazione storica per˛ non accrescono il coinvolgimento: l'indagine storica nell'Est oltrecortina Ŕ frustrata da quadretti noiosi e la storia sentimentale che dovrebbe farlo decollare sembra sempre pi¨ artefatta e si conclude in modo pretenzioso.
I gusti di Capannelle (Commedia - Sentimentale - Thriller)

Matalo! 11/1/19 18:02 - 1339 commenti

Nonostante un incipit interessante e un momento Tarkovskji piuttosto ingegnoso, il film perde il confronto con altre pellicole di amour fou del passato. Dove sta la forza dell'accusa al regime stalinista? Visto che poi il film si trascina solo sul versante amoroso. Il suo fascino deriva dall'astinenza del suo formato cinematografico e a un certo fascino intramontabile per la Parigi anni 60 in b/n. Momento comico: durante un concerto il pianista perde il controllo e la band lo guarda glaciale; degno di Kaurismaki ma non di questo film.
I gusti di Matalo! (Commedia - Gangster - Western)

Belfagor 21/5/19 19:35 - 2584 commenti

Ennesimo film da e sull'oltrecortina ma rivolto al pubblico occidentale e ai suoi premi: socialismo grigio e artisti inquieti per un amore sballottato da una parte all'altra dell'Europa. Il b/n unito al formato 4:3 cerca di passare per cifra registica ma non va oltre l'anonima pulizia da compitino. L'unica parte interessante, ovvero il contrasto fra la musica popolare e il jazz, rimane purtroppo sullo sfondo.
I gusti di Belfagor (Commedia - Giallo - Thriller)

Lou 12/1/19 10:24 - 784 commenti

Amour fou dalla Polonia degli Anni Quaranta alla Parigi dei primi Anni Sessanta e ritorno. La storia di un amore dannato tra un musicista e una cantante femme fatale, reso impossibile anche dai condizionamenti storico-politici. Un film stilisticamente ricercato ma efficace, anche grazie a una coppia di attori molto espressivi e a un percorso musicale che spazia dalla musica folkloristica di regime al primo rock & roll.
I gusti di Lou (Avventura - Azione - Drammatico)

Bubobubo 10/1/19 0:31 - 759 commenti

FinchÚ morte non ci separi, da intendersi alla lettera. Quindici anni di passione e incomprensione tra l'etnomusicologo Wiktor e la wannabe starlette Zuzanna, tormentate anime dissidenti al tempo della cortina di ferro, disperse tra Varsavia, Parigi, l'allora Jugoslavia e il confine tedesco-polacco: un tira e molla raccontato attraverso il susseguirsi di eleganti e mai eccessivi quadri narrativi. Il magnetismo del b/n si tramuta in stucchevolezza nei soli ultimi venti minuti, peraltro (assieme al bel prologo folkloristico) i migliori del film.
I gusti di Bubobubo (Drammatico - Horror - Thriller)

Alf62 24/4/19 1:20 - 42 commenti

Film stilisticamente ben fatto; il 4:3 in bianco e nero rende la "guerra fredda" lo scenario giusto per questa contrastata storia d'amore. Non convince molto la divisione dei ruoli tra lei contadina ignorante con la sindrome di Stoccolma che la riporta sempre all'oscuro passato impedendogli di apprezzare il mondo libero e lui intellettuale idealista in attesa di un suo ravvedimento. Forse voler calcare sull'anticomunismo rende il tutto un po' troppo "faccenda personale".
I gusti di Alf62 (Drammatico - Fantascienza - Horror)