Cerca per genere
Attori/registi più presenti

LA CASA DELLE BAMBOLE - GHOSTLAND

All'interno del forum, per questo film:
La casa delle bambole - Ghostland
Titolo originale:Ghostland
Dati:Anno: 2018Genere: horror (colore)
Regia:Pascal Laugier
Cast:Crystal Reed, Mylène Farmer, Anastasia Phillips, Emilia Jones, Taylor Hickson, Kevin Power, Rob Archer, Mariam Bernstein, Alicia Johnston, Ernesto Griffith, Adam Hurtig, Denis Cozzi, Sharon Bajer, Tony Braga, Paul Titley
Note:Aka "Incident in a Ghost Land".
Visite:912
Filmati:
MEDIA VOTO DEGLI UTENTI: N° COMMENTI PRESENTI: 9
Le impressioni del Davinotti non sono vere critiche ma appunti utili a capire che tipo di film si ha di fronte. Scritte dall'età di 18 anni (vintage e ultra baby vintage collection) su quaderno, per i film che Marcel vede al cinema vengono oggi compilate su pc.

TITOLO INSERITO IL GIORNO 27/6/18 DAL BENEMERITO HERRKINSKI

Clicca sul nome dei commentatori per leggere la loro dissertazione


ORDINA COMMENTI PER:

Schramm 5/12/18 17:30 - 2248 commenti

Il rimpasto è ormai la madrepatria d'un Laugier che dopo i colpi esplosi tra lacrime e santi gioca ogni cartuccia che può: Zito Zito e niente niente sfonda quella porta oltre la quale si naufraga tra baroccaggini da 31° eclisse e decor Wanesio, mentre il diavolo vuole la caramella che gli piace tanto e Alice riattraversa lo specchio spinta da un Sutter Cane che fa gli onori-orrori di una chiusa casa nera. E a chi chiede “nessuno offre di più?” ha già pronte le risposte di Reiner, Argento e di tutta la home invasion da che thriller è thriller. Una buona ciambella, ma anche stavolta niente buco.
I gusti di Schramm (Drammatico - Fantastico - Horror)

Cotola 26/12/18 18:38 - 6835 commenti

Né brutto né bello: direi mediocre. Il film è afflitto da acuta derivatività (a tratti dichiarata ed omaggiante i modelli): Zombie, Lustig ed Hooper solo per citare i tre più evidenti. Insomma non c'è un'idea che sia una. Per fortuna c'è anche un certo mestiere che salva la nave dal naufragio. La prima parte è piena di inverosimiglianze logiche, ma tanto poi ce la si cava sempre col solito twist truffaldino che, forse, rispetto ad altre volte è più giustificato. Seconda parte ordinaria come il resto del film, con qualche discreto guizzo onirico non privo di trash. Sei meno meno.

• MOMENTO O FRASE MEMORABILI: In negativo: "l'incontro con Lovecraft". .
I gusti di Cotola (Drammatico - Gangster - Giallo)

Daniela 14/12/18 0:26 - 7570 commenti

A distanza di dieci anni, Laugier mette nuovamente nei guai due giovani donne ma in maniera orrifica più ordinaria: a differenza di quanto avveniva nel più originale Martyrs, qui il pericolo è costituito da una coppia psicopatica basic che agisce senza secondi fini esistenzial/filosofici. La prima parte disorienta a causa dei comportamenti inspiegabili della protagonista, fino a quanto un twist riassesta la prospettiva dando un senso logico a quanto mostrato in precedenza. Ben confezionato e bene interpretato, un horror che non esalta ma fa il suo sporco mestiere di suscitare raccapriccio.
I gusti di Daniela (Azione - Fantascienza - Thriller)

Herrkinski 27/6/18 3:34 - 4108 commenti

Dal regista di Martyrs, un altro film con due protagoniste femminili ma che cambia decisamente registro; se Hooper e Zombie per alcuni versi possono essere stati un'ispirazione, così come pure certi torture-porn/home-invasion dei 2000, dall'altro lato il film cerca una via psicologica all'incubo tramite un interessante twist a metà film che ribalta le carte in tavola e guida verso un finale sufficientemente teso. Non mancano alcune crudeltà visive e qualche spavento; non eccezionale nel complesso, si fa comunque seguire senza troppo annoiare.
I gusti di Herrkinski (Azione - Drammatico - Horror)

Hackett 23/1/19 19:22 - 1576 commenti

Teso, intenso, ben realizzato. Il regista sa sicuramente (lo ha già dimostrato) come attirare l'attenzione dello spettatore e riesce a tenerlo inchiodato nel seguire una vicenda di violenza e segregazione. Certo quello che un tempo poteva essere un colpo di scena appare uno sviluppo un po' prevedibile; in ogni caso la pellicola regala momenti intensi e discostandosi dalla attese horror ci propone una violenza cruda, reale, senza compromessi o forzate spiegazioni.
I gusti di Hackett (Giallo - Horror - Thriller)

Ryo 13/1/19 19:31 - 1804 commenti

Ormai sperare in un horror riuscito è sempre più difficile, ma quando capita è una festa! La casa delle bambole non è un horror convenzionale. Non fa uso del sovrannaturale, eppure riesce a incutere un terrore acuto perché ti cala in una situazione agghiacciante e realistica in cui l’unico rifugio è la mente. Diretto alla grande, ottima cura delle scenografie e dei trucch,i che aggiungono un grande senso del realismo unito alla recitazione delle due protagoniste. I jumpscare erano anche evitabili.

• MOMENTO O FRASE MEMORABILI: Beth costretta a essere truccata senza potersi muovere, mentre il mostro distrugge le bambole.
I gusti di Ryo (Comico - Fantastico - Horror)

Kinodrop 10/2/19 18:37 - 923 commenti

Laugier ripete il modulo già rodato nel precedente Martyrs, questa volta con due sorelle vittime designate di un crudele incubo ambientato in una casa maledetta piena di bambole squittenti e maligne, prigioniere di figuri sadici venuti dal nulla. Voler giustificare il coacervo di assurdità e di orrori attraverso un escamotage "letterario" peggiora le cose e fa perdere persino il contatto col brivido dell'ignoto. Scale, scalette, porticine, chiavistelli, urla e mugugni a gogo, appaiono solo un apparato barocco di facile presa che non lascia traccia.
I gusti di Kinodrop (Commedia - Drammatico - Thriller)

Digital 7/12/18 10:38 - 888 commenti

Dopo la morte della zia, Pauline e le due figlie ereditano una casa: mal gliene incoglie poiché vengono immediatamente assaltate da feroci assassini. Poderoso horror diretto mirabilmente da un Laugier in grande spolvero, capace di generare una considerevole tensione con sequenze altamente disturbanti, tra brutali coltellate, fucilate in pieno petto e ripugnanti bambolotti. Lo sviluppo, pur essendo inizialmente lineare, ha improvvisi colpi di scena che lo rendono imprevedibile. I villain sono realmente disturbanti e fan davvero spavento. Ottimo!
I gusti di Digital (Fantascienza - Horror - Thriller)

Viccrowley 19/1/19 22:04 - 707 commenti

Dopo aver diretto l'ambizioso ma imperfetto Martyrs, Laugier si spoglia degli inutili orpelli sensazionalistici e torna con un distillato di paura che non fa prigionieri. Il tema della famiglia viene affrontato con durezza, crudeltà e senza risparmiare i colpi bassi, alternando realtà a sogno, violenza e dolcezza. Tutta la vicenda poggia su svariati livelli di lettura che rendono la visione una scala escheriana dove ogni bivio può portare a tutto come al suo contrario. Splendide le protagoniste e ferocissimo l'attacco visivo allo spettatore.
I gusti di Viccrowley (Commedia - Fantascienza - Horror)