Cerca per genere
Attori/registi più presenti

TIGER BOY

All'interno del forum, per questo film:
Tiger Boy
Dati:Anno: 2012Genere: corto/mediometraggio (colore)
Regia:Gabriele Mainetti
Cast:Simone Santini, Francesco Foti, Lidia Vitale, Karim 'Brigante' Bartoli
Note:Cortometraggio della durata di 20 minuti.
Visite:75
Filmati:
MEDIA VOTO DEGLI UTENTI: N° COMMENTI PRESENTI: 3
Le impressioni del Davinotti non sono vere critiche ma appunti utili a capire che tipo di film si ha di fronte. Scritte dall'età di 18 anni (vintage e ultra baby vintage collection) su quaderno, per i film che Marcel vede al cinema vengono oggi compilate su pc.

TITOLO INSERITO IL GIORNO 20/6/18 DAL BENEMERITO DANIELA

Clicca sul nome dei commentatori per leggere la loro dissertazione
  • Grande esempio di cinema a detta di:
    Daniela
  • Davvero notevole! a detta di:
    Kinodrop
  • Non male, dopotutto a detta di:
    Pigro


ORDINA COMMENTI PER:

Pigro 21/9/18 18:07 - 7125 commenti

Il wrestling può anche essere un gioco serio, specie se permette a un bambino di esprimere qualcosa che non può dire. La buffa situazione del piccolo che indossa perennemente la maschera del suo atleta preferito svela presto la drammaticità più indicibile e porta a un finale forse un po’ troppo facile e rassicurante, ma indubbiamente efficace. Il corto oscilla tra momenti felici e qualche lungaggine, tra intuizioni originali e ingenuità, ma nel complesso si segue bene e può diventare il classico film che apre al dibattito.
I gusti di Pigro (Drammatico - Fantascienza - Musicale)

Daniela 20/6/18 21:02 - 7439 commenti

Un bambino di nove anni si rifiuta di togliersi di dosso una maschera di stoffa simile a quella indossata sul ring da un lottatore wrestler che si esibisce nella sua città. Per la madre, si tratta solo di un capriccio ma è invece un modo per manifestare un profondo disagio... Bellissimo cortometraggio di ambientazione borgatara in cui Mainetti mostra già tutte le doti che, una dozzina di anni dopo, porteranno all'exploit di Lo chiamavano Jeeg Robot. Venti minuti densi e di grande commozione.
I gusti di Daniela (Azione - Fantascienza - Thriller)

Kinodrop 26/7/18 18:07 - 864 commenti

Quelli che a volte sembrano capricci possono nascondere disagi o drammi e la necessità di manifestarli in qualche modo. E' il caso di questo "bambino tigre" rappresentato in modo toccante nel cortometraggio di Mainetti. L'identificazione di Matteo con un mito del wrestling borgataro gli offrirà la forza interiore e la sicurezza per riscattarsi da continue umiliazioni altrimenti inconfessabili. Da questo corto degli esordi si percepiscono la grinta e lo stile del pluripremiato Lo chiamavano Jeeg Robot. Messaggio essenziale ed educativo.
I gusti di Kinodrop (Commedia - Drammatico - Thriller)