Cerca per genere
Attori/registi più presenti

IL PRIGIONIERO COREANO

All'interno del forum, per questo film:
Il prigioniero coreano
Titolo originale:Geumul
Dati:Anno: 2016Genere: drammatico (colore)
Regia:Kim Ki-Duk
Cast:Seung-bum Ryoo, Won-geun Lee, Young-min Kim, Guyhwa Choi, Min-seok Son, Ha-dam Jeong, Hyun-Ah Sung, Ji-il Park
Visite:230
Filmati:
MEDIA VOTO DEGLI UTENTI: N° COMMENTI PRESENTI: 4
Le impressioni del Davinotti non sono vere critiche ma appunti utili a capire che tipo di film si ha di fronte. Scritte dall'età di 18 anni (vintage e ultra baby vintage collection) su quaderno, per i film che Marcel vede al cinema vengono oggi compilate su pc.

TITOLO INSERITO IL GIORNO 16/4/18 DAL BENEMERITO XAMINI

Clicca sul nome dei commentatori per leggere la loro dissertazione
  • Grande esempio di cinema a detta di:
    Daniela, Loureed
  • Davvero notevole! a detta di:
    Galbo
  • Non male, dopotutto a detta di:
    Xamini


ORDINA COMMENTI PER:

Galbo 10/10/18 7:22 - 10643 commenti

Kim Ki-Duk fornisce la sua particolare versione del genere spionistico calandosi nella realtà dei regimi ossessivi e paranoici e mettendo in mezzo la figura di un “ultimo”, un povero pescatore umiliato e offeso a tutte le latitudini. Film intenso e realistico, ottimamente interpretato che rappresenta una dolorosa parabola della paranoia umana che non lascia scampo alla speranza. Il regista ritorna alla brillantezza delle sue opere migliori. Da vedere.
I gusti di Galbo (Commedia - Drammatico)

Daniela 3/10/18 9:43 - 7396 commenti

Finito con la sua barca oltre al confine con la Corea del Sud, un povero pescatore nordcoreano viene trattato come una spia, mentre i suoi compatrioti sospettano il tradimento... Parabola di un umiliato ed offeso, destinato a restare tale ad ogni latitudine, con cui il regista, senza indulgere in quei vezzi stilistici che talvolta ne hanno decretato il successo festivaliero ai danni della profondità del racconto, ritrova la grinta degli esordi. Qualche sottolineatura didascalica di troppo non inficia l'impatto di un'opera onesta, problematica, splendidamente interpretata dal protagonista.

• MOMENTO O FRASE MEMORABILI: Fra le vie di Seul, con gli occhi chiusi; La spogliazione al ritorno; La bimba con i due orsacchiotti .
I gusti di Daniela (Azione - Fantascienza - Thriller)

Xamini   16/4/18 23:53 - 821 commenti

Abbastanza asciutto, poco "estetico", probabilmente a causa del tema trattato, reso sgraziato dal doppiaggio (cinema orientale d'essai, figuriamoci), questo lavoro di Kim Ki-Duk racconta della frattura insanabile tra le visioni rispettive di Nord e Sud Corea e le relative, drammatiche, simmetrie. Casus belli un incauto pescatore operante sul territorio di confine, cui si guasta il motore della barca. Un cinema di denuncia, la cui efficacia a queste longitudini si perde un po', anche a causa del carattere grottesco acquisito tramite il suddetto doppiaggio.
I gusti di Xamini (Commedia - Drammatico - Fantastico)

Loureed 21/4/18 20:10 - 2 commenti

Se per rivoluzionario intendiamo film che parlano di spy story, Urss e Usa, KGB e CIA o il nuovo Red sparrow, beh, allora ciao! Kim Ki-Duk ti toglie la saliva di bocca. Questo film potrebbe essere un documentario, uno di quelli da far vedere ai bambini quando parliamo di democrazia. Questo film è verità. Accade in Corea, ma accade ovunque. La distanza tra ricchezza e povertà, tra gli ideali che ci contraddistinguono e la brutalità. Quello che siamo disposti a fare per vivere con dignità, o morire.
I gusti di Loureed (Fantascienza - Musicale - Western)