Cerca per genere
Attori/registi più presenti

SMALL TOWN CRIME

MEDIA VOTO DEGLI UTENTI: N° COMMENTI PRESENTI: 3
Le impressioni del Davinotti non sono vere critiche ma appunti utili a capire che tipo di film si ha di fronte. Scritte dall'età di 18 anni (vintage e ultra baby vintage collection) su quaderno, per i film che Marcel vede al cinema vengono oggi compilate su pc.

TITOLO INSERITO IL GIORNO 11/4/18 DAL BENEMERITO DANIELA

Clicca sul nome dei commentatori per leggere la loro dissertazione
  • Quello che si dice un buon film a detta di:
    Daniela
  • Mediocre, ma con un suo perché a detta di:
    Galbo
  • Scarso, ma qualcosina da salvare c'è a detta di:
    Jandileida


ORDINA COMMENTI PER:

Galbo 15/4/18 8:06 - 10489 commenti

In una piccola città di provincia, un ex poliziotto alcolizzato conduce indagini su una squillo che ha trovato agonizzante sulla strada. Crime movie dall’ambientazione piuttosto anonima, si inserisce nel solco delle storie affidate a personaggi emarginati. Curato nella scelta degli attori, a partire dal bravo John Hawkes (attore finora poco valorizzato) non è esente da difetti nella scrittura, specie per quanto attiene alla caratterizzazione dei personaggi che sono piuttosto stereotipati e alla vicenda prevedibile.
I gusti di Galbo (Commedia - Drammatico)

Daniela 11/4/18 9:20 - 7234 commenti

Ex poliziotto ad alto tasso alcolico e senza un soldo cerca di rimettersi in carreggiata indagando sull'omicidio di una ragazza che lui stesso aveva trovato morente sul ciglio della strada... Piccolo film prezioso: non racconta nulla di nuovo ma lo racconta bene, con ironia ma senza sarcasmo e senza strafare con le solite tarantinate, puntando soprattutto sulla caratterizzazione dei personaggi, affidati ad un cast dalle facce giuste a partire da Hawkes, fisico minuto e volto spiegazzato di chi ha preso tante sberle dalla vita.
I gusti di Daniela (Azione - Fantascienza - Thriller)

Jandileida 13/5/18 22:59 - 1039 commenti

Filmetto di scarso interesse dove spicca soprattutto la canzone iniziale dei The Animals, che racconta una storia molto più stimolante di quella dei fratelli Nelms. Siamo infatti nel derivativo più spinto: ex-agente alcolizzato si imbatte per caso in un caso, appunto, che lo condurrà verso l'agognata rigenerazione. Bravino Hawkes ma una regia anonima e personaggi scialbi finiscono ben presto per far affievolire l'interesse dello spettatore che si chiederà sbadigliando cosa c'è in frigo invece di spremersi le meningi per capire chi siano i colpevoli.
I gusti di Jandileida (Azione - Drammatico - Guerra)